12 Migliori Ventilatori – Soluzione per Tutti i Casi

In questo articolo spieghiamo tutto quello che c'è da sapere per acquistare il miglior ventilatore e non solo qualsiasi ventilatore, le nostre descrizioni dettagliate e spiegazioni tecniche vi aiuterà con questo compito
Da
recensito da
Recensito da
Ultimo aggiornamentoUltimo aggiornamento: Maggio 26, 2021
Casamoree è supportato dal lettore. Possiamo guadagnare una commissione attraverso i prodotti acquistati utilizzando i link in questa pagina. Scopri di più sul nostro processo qui
Casamoree è supportato dal lettore. Possiamo guadagnare una commissione attraverso i prodotti acquistati utilizzando i link in questa pagina. Scopri di più sul nostro processo qui
Quando la stagione calda sta per arrivare è sempre meglio farsi trovare pronti, attrezzandosi di strumenti che possano alleviare le fatiche di lunghe giornate di caldo e che aiutino ad affrontare le alte temperature nel migliore dei modi. In commercio ci sono tante soluzioni a vostra disposizione, ma non tutte sono così economiche, pratiche e, soprattutto, pienamente soddisfacenti. In questa nostra guida vogliamo parlarvi di uno dei più classici e usati metodi di refrigerazione diffusi nella nostra penisola, ovvero di strumenti che nelle nostre case non possono proprio mancare e che da sempre ci danno tanto sollievo nei momenti del bisogno. Stiamo naturalmente parlando dei ventilatori. Qui troverete tutte le informazioni necessarie per effettuare un acquisto mirato e che soddisfi tutte le vostre esigenze, nonché una ricca lista di apparecchi molto richiesti ed apprezzati nel mercato odierno. Non ci resta che augurarvi una buona lettura e di trovare il miglior ventilatore che faccia più al caso vostro.
Tabella

Top 12 Migliori Ventilatori Test 2021

1.

Honeywell HT900E4Il Meglio del Meglio

Features
  • Tipo: a piantana, da tavolo, a parete
  • Potenza: 40 W
  • CFM: 185
  • Rotazione/oscillazione: 90°
  • Velocità: 3
  • Livello di rumore: 56 dB
  • Cavo: 1.5 m
  • Garanzia: 1 anno
  • Dimensioni: 15.24 x 25.4 cm

Se siete alla ricerca di un ventilatore di qualità e, soprattutto, la vostra intenzione è quella di restare all’interno di un budget limitato, ecco che il primo modello che ci viene in mente e che ci sentiamo di consigliarvi è lo Honeywell HT900E4. Se non vi fidate appieno delle nostre parole, non possiamo fare altro che invitarvi a controllare voi stessi la sua pagina su Amazon e leggere tutte le recensioni positive che hanno rilasciato gli utenti che hanno già avuto modo di testarlo. Il suo enorme successo nelle vendite è frutto di una serie di fattori che lo rendono sicuramente una delle scelte più interessanti ed appetibili che il mercato odierno ha da offrire.

Ma partiamo subito da un aspetto che potrebbe interessare molti di voi, ovvero la questione relativa al rumore. Tutti sappiamo quanto un ventilatore rumoroso possa essere fastidioso, soprattutto durante le ore notturne, in particolar modo per tutti coloro che sono abbastanza sensibili a qualsiasi tipo di disturbo. A tal proposito, lo Honeywell HT900E4 è sicuramente uno degli strumenti più silenziosi del suo genere, aspetto che lo rende perfetto per essere piazzato non solo all’interno di un qualsiasi ambiente domestico ma anche in uffici, sale riunioni, biblioteche e ovunque bisogna mantenere bassi i livelli di rumorosità.

Altra caratteristica molto importante è la presenza di tre differenti impostazioni di velocità, che vi consentiranno di adattare il suo utilizzo sia alla temperatura che vi circonda, sia alla distanza che vi separa dallo strumento stesso e alle dimensioni della stanza da refrigerare.

Per ciò che riguarda il design non c’è molto da dire a parte che esso presenta una figura completamente color nero molto semplice ma anche piuttosto elegante. La sua struttura non è sicuramente delle più grandi, con misure pari a 15.24 x 25.4 cm, aspetto che da un canto limita il suo raggio d’azione ma che allo stesso tempo gli consente di essere spostato da un punto all’altro senza riscontrare il minimo problema.

Cosa ci è piaciuto:

  • Una delle caratteristiche che più abbiamo apprezzato dello Honeywell HT900E4 è che è possibile installarlo in maniera permanente anche sulle pareti di casa. In questo modo, una volta prese tutte le misure del caso, potrete regolarlo alla giusta angolazione e alla giusta altezza per indirizzare i suoi flussi d’aria fresca in maniera ottimale.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • Il ventilatore Honeywell HT900E4, non essendo girevole, va regolato manualmente, puntando verso una sola direzione. Si tratta di una caratteristica che potrebbe sicuramente andare bene a molti ma che, allo stesso tempo, potrebbe non soddisfare le esigenze di qualcun altro.
2.

Rowenta VU6670Miglior Rapporto Qualità/Prezzo

Features
  • Tipo: a torre
  • Potenza: 40 W
  • CFM: 350
  • Rotazione/oscillazione: 180°
  • Velocità: 3
  • Livello di rumore: 45-60 dB
  • Cavo: 1.45 m
  • Garanzia: 2 anni
  • Dimensioni: 18 x 100 x 21 cm

Quando si parla di elettrodomestici una delle marche più note, nonché una delle più affidabili e che “sforna” solamente prodotti di altissima qualità, è senza alcun dubbio la Rowenta. Nel suo ampio catalogo troviamo una vasta gamma di ventilatori di tutte le tipologie. In questa nostra recensione vogliamo però parlarvi di un modello in particolare, ovvero il Rowenta VU6670, uno dei più moderni e tecnologicamente avanzi ventilatori attualmente in commercio.

La sua particolare struttura allungata verso l’alto, che misura esattamente un metro, gli consente di raggiungere una rotazione molto elevata, addirittura pari a 180°. Questa oscillazione così ampia gli consente di coprire con il suo flusso d’aria anche stanze con grandi metrature.

Rispetto alla generazione precedente dei ventilatori marcati Rowenta, questo modello oltre ad avere una griglia del 15% più ampia, ha anche una potenza maggiore che gli consente di aumentare la sensazione di freschezza emanata nell’aria. Esso, inoltre, presenta anche 3 velocità regolabili, da adattare alle vostre varie esigenze.

Come detto in precedenza, questa struttura slanciata e una base larga circa 20 cm gli consentono di occupare pochissima superficie dentro casa e, una volta finito il periodo più caldo dell’anno, è possibile rimuovere lo strumento e riporlo in tutta praticità ovunque abbiate un pochino di spazio. Uno dei punti forti del Rowenta VU6670 risiede proprio nella sua base che, diversamente da quanto avviene in molti altri modelli della cosiddetta tipologia a torre, garantisce sempre la massima stabilità e elevati livelli di sicurezza sia per voi che per il ventilatore stesso. Semplicissima è anche la sua pulizia: per rimuovere la polvere che normalmente si accumula all’interno della struttura in plastica, vi basterà aprire la griglia posteriore e passarvi un panno asciutto, sempre dopo avere staccato la spina della corrente.

Cosa ci è piaciuto:

  • Il ventilatore Rowenta VU6670 è dotato di un sistema altamente tecnologico ed è ricco di funzionalità all’avanguardia. Tra queste troviamo, ad esempio, un display a led che indica la temperatura interna, un timer per impostare l’autospegnimento fino ad un massimo di 8 ore, una regolazione automatica dell’intensità dei flussi d’aria in base alla temperatura circostante e anche un comodissimo telecomando per accendere e spegnere lo strumento da remoto.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • Con una rotazione così ampia, toccando i 180°, è normale che per arrivare da un opposto all’altro il Rowenta VU6670 ci metta un po’ di tempo. Così potreste essere costretti ad aspettare qualche secondo prima che l’aria fresca possa ritornare a darvi un po’ di sollievo dall’arsura estiva. Nei casi più estremi, potete sempre impostarlo su fisso e bloccare l’oscillazione.
RELATED: 6 Migliori Ventilatori a Colonna – Per Contrastare il Caldo dei Mesi Estivi
3.

Fancii FC-TTUF300Scelta del Budget

Features
  • Tipo: da tavolo, USB
  • Potenza: 20 W
  • CFM: n.d.
  • Rotazione/oscillazione: 180°
  • Velocità: 2
  • Livello di rumore: 30 dB
  • Cavo: 1 m
  • Garanzia: 18 mesi
  • Dimensioni: 11.7 x 11.2 cm

Il Fancii FC-TTUF300 è uno dei ventilatori più piccoli mai realizzati ed è pensato per quelle persone che amano “spararsi” addosso aria fresca per sconfiggere il troppo caldo dei mesi estivi. Le sue dimensioni, infatti, sono di appena 11.7 x 11.2 cm, caratteristica che gli consente di essere adagiato, ad esempio, su una scrivania, per quando si studia o si lavora al computer, sul comodino accanto al letto, per dormire sogni sereni, fino ad arrivare a piazzarlo all’interno della propria macchina, qualora fosse sprovvista dell’aria condizionata. Esatto, proprio così, il Fancii FC-TTUF300 può essere collegato tramite una comune presa USB a qualsiasi supporto in grado di alimentarlo che, sempre più frequentemente, troviamo anche sulle auto di ultima generazione. Allo stesso modo potreste attaccarlo ad un pc o ad un comune powerbank, per portarlo sempre con voi anche nei punti più remoti e lontani da prese della corrente.

Nonostante esso sia decisamente poco potente, con i suoi soli 20 W, il bello di questo ventilatore è che, concentrando tutto il suo flusso d’aria verso un unico punto, riesce comunque a generare una bella frescura. In più, con i suoi 30 decibel di rumore emesso, il Fancii FC-TTUF300 non vi darà mai il minimo disturbo, anche se lo metteste accanto al vostro letto prima di addormentarvi.

In questo modello sono presenti anche due livelli di velocità, regolabili tramite l’unico tasto qui presente. Vi basterà applicare una leggera pressione per accendere il dispositivo, cambiare velocità e poi spegnere il tutto.

Cosa ci è piaciuto:

  • Abbiamo trovato semplicemente fantastico il supporto regolabile del Fancii FC-TTUF300. Questo non solo vi consentirà di regolare l’angolazione del ventilatore con la massima precisione rispetto al piano su cui viene appoggiato, ma anche di impugnarlo e utilizzarlo a mano libera per portarlo sempre con voi.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • Piccolo difetto di questo modello è la presenza di un cavo di alimentazione davvero troppo corto. Trattandosi di uno strumento da piazzare non troppo lontano dalla persona che lo sta utilizzando, vista la sua portata limitata, questo significa che dovrete trovarvi sempre in prossimità di una presa USB per alimentarlo.
4.

EasyAcc FNHD-PABLMiglior Modello di Base

Features
  • Tipo: da tavolo, a mano, USB
  • Potenza: 4 W
  • CFM: n.d.
  • Rotazione/oscillazione: 90°
  • Velocità: 3
  • Livello di rumore: 30 dB
  • Cavo: 1.2 m
  • Garanzia: n.d.
  • Dimensioni: 23.5/12.9 x 7.2/3.8 x 11 cm

Se siete alla ricerca di uno strumento che possa accompagnarvi ovunque voi andiate e che possa darvi un attimo di tregua dalle alte temperature che si raggiungono durante la bella stagione, ecco che difficilmente potrete trovare un ventilatore più piccolo e pratico dello EasyAcc FNHD-PABL.

Impugnando il vostro nuovo ventilatore EasyAcc FNHD-PABL affrontare i mesi più caldi dell’anno sarà per voi molto più semplice, soprattutto perché per utilizzarlo non dovrete nemmeno restare collegati alla corrente. Peculiarità di questo ventilatore è, infatti, la presenza di una batteria ricaricabile che vi consentirà di usufruire della frescura dai lui generata ovunque vi troviate: al mare, in campeggio, in fila in banca oppure alla posta o in qualsiasi altro posto in cui faccia molto caldo, vi basterà tirare fuori il vostro EasyAcc FNHD-PABL e addolcire le vostre giornate.

Nel caso in cui la batteria dovesse scaricarsi, potrete collegare il ventilatore ad un powerbank per continuare ad utilizzarlo anche fuori casa oppure potrete sempre attaccarlo ad una presa per la corrente, come qualsiasi altro elettrodomestico e ricaricarlo.

La durata della batteria da 2600 mAh dipende principalmente dalla velocità con cui deciderete di azionare lo strumento. È possibile variare tra 3 velocità differenti: con la prima, la più lenta, con una batteria completamente carica è possibile azionare lo EasyAcc FNHD-PABL per circa 10 ore; alla seconda velocità la durata si aggira sulle 6 ore; con il livello più potente la batteria resiste circa per 3 ore. Questa possibilità di scelta è, a nostro avviso, molto pratica, perché vi consente di adattare l’intensità del flusso d’aria alle vostre specifiche esigenze.

Cosa ci è piaciuto:

  • L’aspetto che più colpisce di questo ventilatore, oltre alle sue dimensioni ridotte che gli consentono di stare anche in una mano, è il suo costo di vendita. In circolazione difficilmente troverete prodotti ad un prezzo così basso e di questa qualità, quest’ultima sicuramente non paragonabile a quella dei ventilatori che si possono trovare al mercato o nelle fiere.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • Un problema di cui molti utenti si sono lamentati è che la batteria qui presente non può essere sostituita da una comune batteria a stilo. Qualora voleste sostituire la batteria dello EasyAcc FNHD-PABL con un’altra completamente carica oppure perché, col passare del tempo, questa ha perso di prestazioni, potrete comunque farlo acquistando un’apposita batteria ricaricabile 18650 direttamente su Amazon.
5.

Brandson 784641684Miglior Design

Features
  • Tipo: a torre
  • Potenza: 45 W
  • CFM: n.d.
  • Rotazione/oscillazione: 60°
  • Velocità: 3
  • Livello di rumore: 38-48 dB
  • Cavo: n.d.
  • Garanzia: 2 anni
  • Dimensioni: 96 x 13.5 x 32 cm

Il ventilatore Brandson 784641684 rappresenta un’ottima soluzione d’acquisto per chi sta cercando uno strumento poco ingombrante, efficace e anche non troppo costoso. Come potete vedere si tratta di un ventilatore verticale o a torre, dalla figura snella e allungata verso l’alto. Andando nello specifico, esso ha un’altezza di 96 cm e una base con un diametro di 32 cm, un peso totale di 5,4 kg e una struttura molto stabile e difficilmente ribaltabile.

Il suo motore da 45 W gli consente di generare flussi d’aria fresca piuttosto potenti che, anche grazie al movimento oscillante del ventilatore, riescono a coprire ampie superfici. A proposito della sua rotazione, bisogna dire che l’angolazione raggiunta da questo modello non è tra le più ampie, con i suoi soli 60°, ma che comunque gli consentono di concentrare la refrigerazione in punti più precisi.

Sulla parte superiore del Brandson 784641684 sono presenti tutti i pulsanti che permettono di azionare e regolare tutte le sue varie impostazioni. Oltre al tasto per l’accensione e lo spegnimento, troviamo anche quelli per attivare il movimento oscillatorio, per impostare il timer, la velocità e la modalità d’azione. Inoltre, tutte queste funzionalità sono selezionabili tramite l’apposito telecomando incluso nell’acquisto.

Sono presenti tre modalità di funzionamento: la prima, la “normale”, mantiene la velocità dei flussi d’aria e la rotazione su livelli costanti; la modalità “sleep” rallenta costantemente (ogni trenta minuti) l’intensità della ventilazione fino ad arrivare allo spegnimento dello strumento, diminuendo allo stesso tempo il rumore emesso, raggiungendo il livello minimo di 38 decibel; terza e ultima modalità è quella “naturale” che alterna flussi d’aria più potenti ad altri meno intensi.

Cosa ci è piaciuto:

  • L’aspetto che più ci è piaciuto del Brandson 784641684, e che sicuramente amerete anche voi, è la presenza di un display molto ampio, sul quale è possibile visualizzare e gestire tutte le impostazioni di questo ventilatore. Un dato molto utile che qui viene mostrato è quello della temperatura circostante, in base alla quale potrete regolare la potenza del sistema di aerazione.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • Un aspetto che alcuni utenti hanno segnalato essere piuttosto fastidioso è il rumore che ogni tanto genera il ventilatore Brandson 784641684 quando oscilla alla massima potenza, rumore appunto ricollegabile alle forti vibrazioni. Bisogna però anche dire che alla velocità più bassa la sua presenza sarà a malapena percepibile.
RELATED: 6 Migliori Ventilatori a Colonna – Per Contrastare il Caldo dei Mesi Estivi
6.

Ardes AR5EA40PMigliore Altezza Variabile

Features
  • Tipo: a piantana
  • Potenza: 50 W
  • CFM: 48
  • Rotazione/oscillazione: 180°
  • Velocità: 3
  • Livello di rumore: 51 dB
  • Cavo: 1.5 m
  • Garanzia: 2 anni
  • Dimensioni: 102/120 x 62 cm

L’Ardes AR5EA40P è un ventilatore di tipo tradizionale, quello che tutti noi abbiamo utilizzato per un periodo della nostra vita. E sono in molti quelli che ancora oggi preferiscono attrezzarsi di strumenti come questo, sia perché li trovano più comodi ma anche perché, in fin dei conti, le classiche e vecchie pale sono anche quelle che generano un maggiore ricambio di aria fresca.

Qui, infatti, troviamo tre grandi pale da 40 cm semitrasparenti di colore azzurro che, alimentati da un motore da 50 W, riescono a muore grandi quantità d’aria in grado di rinfrescare stanze dalle dimensioni notevoli. In più, una rotazione di ben 180° e un’asta regolabile in altezza, da un minimo di 102 cm fino ad un massimo di 120 cm, consentiranno di regolare il ventilatore al meglio, per indirizzare in maniera precisa i suoi flussi d’aria verso tutte le persone presenti in quell’ambiente.

Nonostante si tratti di un prodotto molto funzionale, abbiamo trovato la sua struttura un po’ deboluccia. La plastica che compone gran parte della sua figura non sempre garantisce una massima stabilità, vibrando parecchio quando è attiva l’opzione oscillamento, ma soprattutto sembra essere piuttosto delicata e facilmente deteriorabile. Tutto ciò è abbastanza comprensibile se si considera il suo prezzo di vendita decisamente basso.

Sono presenti tre differenti livelli di velocità di rotazione delle pale, ai quali corrispondono anche livelli di rumore generato differenti che raggiungono un valore massimo di 51 decibel.

Cosa ci è piaciuto:

  • L’Ardes AR5EA40P è il classico ventilatore da battaglia, con una struttura più o meno fragile ma con un motore che non smette mai di funzionare. Questo è uno strumento destinato a farvi compagnia per chissà quanti anni e su cui potrete sempre contare quando il caldo diventa insostenibile.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • Rispetto ad altre tipologie di ventilatori, questa è sicuramente quella che potrebbe dare qualche problema in più con il montaggio. Nulla di terribilmente complicato, con pochi e semplici passaggi alla portata di tutti, ma che andranno ripetuti tutte le volte che intenderete rimontare e smontare il vostro strumento, prima e dopo la stagione estiva.
7.

Aigostar Ben 33JTSMiglior Ventilatore per Piccole Stanze

Features
  • Tipo: a torre
  • Potenza: 45 W
  • CFM: 26.71
  • Rotazione/oscillazione: 85°
  • Velocità: 3
  • Livello di rumore: 62 dB
  • Cavo: 1.8 m
  • Garanzia: 2 anni
  • Dimensioni: 76 x 24.6 cm

Tra i tanti modelli di ventilatore dalla forma allungata, uno di quelli che merita sicuramente un attimo della vostra attenzione è l’Aigostar Ben 33JTS. La prima cosa che ci teniamo ad evidenziare di questo strumento è il suo design. A nostro avviso, infatti, questo ventilatore presenta una struttura molto elegante, interamente realizzata in plastica molto resistente e di due colori, bianco e nero. Inoltre, subito si percepisce che si tratta di un prodotto di qualità, anche perché una volta azionato, anche alla massima velocità e in modalità rotazione, esso riesce sempre a mantenere una massima stabilità, generando al contempo pochissime vibrazioni. Ciò nonostante, se paragonato ad altri strumenti simili, l’Aigostar Ben 33JTS risulta essere leggermente più rumoroso, fattore che dipende principalmente da getti d’aria che alla massima velocità sono davvero potenti.

A proposito di velocità, questo modello dispone di tre livelli differenti, Low, Medium e High, selezionabili attraverso l’apposito pulsante posto sulla parte superiore dello strumento. Sempre qui troviamo anche il tasto per l’accensione e lo spegnimento del ventilatore, come quello per l’attivazione della rotazione e una rotella con la quale impostare un timer.

Per quanto riguarda il movimento oscillatorio dell’Aigostar Ben 33JTS, gli 80° raggiunti non sono poi così tanti, ma comunque ottimi per rinfrescare una precisa porzione di una stanza e indirizzare l’aria fresca generata su punti ben precisi. Il timer, invece, può essere azionato fino ad un massimo di 120 minuti, trascorsi i quali il ventilatore si spegnerà automaticamente.

Cosa ci è piaciuto:

  • Come si vantano i produttori stessi dell’Aigostar Ben 33JTS, il loro è uno dei ventilatori con un consumo energetico tra i più bassi in circolazione. Pertanto, se nei mesi più caldi siete soliti lasciare il vostro ventilatore acceso per molte ore al giorno, potreste anche pensare di effettuare una scelta del genere e registrare un piccolo risparmio sulle bollette della luce.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • Un piccolo difetto di questo modello è che forse è un po’ basso. Rispetto ad altri ventilatori con una forma allungata verso l’alto, l’Aigostar Ben 33JTS ha un’altezza di “soli” 76 cm. Mettendolo, ad esempio, ai piedi di un letto potreste non usufruire al massimo delle sue prestazioni e sarete magari costretti a mettergli una piccola base rialzata al di sotto.
RELATED: 6 Migliori Ventilatori a Colonna – Per Contrastare il Caldo dei Mesi Estivi
8.

Westinghouse 78158 Turbo Swirl One-LightMiglior Ventilatore a Soffitto

Features
  • Tipo: a soffitto
  • Potenza: 50 W
  • CFM: 145
  • Rotazione/oscillazione: 18°
  • Velocità: 3
  • Livello di rumore: 36 dB
  • Cavo: 15 cm
  • Garanzia: 10 anni – motore, 2 anni – altre parti
  • Dimensioni: 38 x 84 cm

Tra le tante tipologie di ventilatori che possiamo trovare in commercio, vi sono anche quelli da soffitto. Uno di questi è il Westinghouse 78158 Turbo Swirl One-Light che, sicuramente, è anche uno dei migliori della sua categoria. I ventilatori da tetto, rispetto a tutte le altre tipologie, non possono essere spostati da una stanza all’altra e sono anche piuttosto voluminosi, quindi dovrete valutare bene se è davvero quello di cui avete bisogno.

Il Westinghouse 78158 Turbo Swirl One-Light ha un design molto interessante e casual, che può andare bene per qualsiasi ambiente domestico e in contesti sia moderni che più classici. Le sue sei pale color acero chiaro e una plafoniera in vetro opalino con effetto ghiaccio, daranno senza dubbio un tocco di stile in più al vostro arredamento, oltre a fornirvi tutta la frescura necessaria per alleviare l’arsura estiva.

La Westinghouse è un’azienda molto conosciuta ed apprezzata per realizzare prodotti di alta qualità sia sotto il punto di vista dell’illuminazione che della ventilazione, e il Turbo Swirl non fa di certo eccezione.

In fin dei conti si tratta di uno strumento decisamente economico che funge sia da lampadario che da ventilatore e che mantiene anche bassi i costi energetici, con consumo elettrico annuo pari a 12,92kWh.

Grande punto di forza di questo ventilatore è anche il bassissimo rumore emesso che, alla velocità di rotazione più bassa, corrisponde ad un valore di 36 decibel.

Cosa ci è piaciuto:

  • La particolare forma delle pale e la possibilità di poter invertire il loro verso di rotazione consentono al Westinghouse 78158 Turbo Swirl One-Light sia di generare flussi d’aria rinfrescanti durante i mesi più caldi (modalità estate), sia di raccogliere l’aria più calda e distribuirla in tutta la stanza nei periodi più freddi (modalità inverno). In questo modo, potrete sempre godervi una temperatura ottimale e ridurre allo stesso tempo i consumi energetici.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • Il Westinghouse 78158 Turbo Swirl One-Light, così come tutti gli altri ventilatori da soffitto, dà il suo meglio in ambienti piccoli, coprendo all’incirca l’area di un letto matrimoniale, di un salotto o di una tavola da cucina da 6-8 posti. Se è vostra intenzione arieggiare grandi superfici, oppure l’attacco per il lampadario non è esattamente sopra la zona da rinfrescare, forse fareste meglio ad optare per altri modelli.
9.

IKOHS WINDCALM DC-MWMigliori Velocità

Features
  • Tipo: a soffitto
  • Potenza: 40 W
  • CFM: 85-210
  • Rotazione/oscillazione: n.d.
  • Velocità: 6
  • Livello di rumore: 45 dB
  • Cavo: n.d.
  • Garanzia: 2 anni
  • Dimensioni: 23.5 x 132 cm

Un altro ottimo ventilatore da soffitto che potrebbe portarvi enormi benefici sia nei mesi dell’anno più caldi che in quelli più freddi è lo IKOHS WINDCALM DC-MW. Sì, avete capito bene, questo modello può essere usato anche per generare aria calda e riscaldare la stanza in cui viene montato. Il peculiare design delle sue tre pale e una rotazione antioraria consentono di distribuire in maniera uniforme verso il basso il calore che si concentra appena sotto il tetto del vostro appartamento.

Le sei velocità differenti accontenteranno tutti, a partire da coloro che preferiscono essere colpiti da leggere ventate d’aria fresca, sia chi “morto” dal caldo ha bisogno di tutta la frescura possibile. In particolare, è possibile scegliere tra i livelli 85, 110, 140, 170, 200 e 210 di CFM.

La struttura in alluminio e le pale in legno ultraleggero, oltre a garantire una lunga sopravvivenza dello strumento e senza cali di prestazioni anche dopo molti anni, gli consentono di funzionare nel massimo silenzio. Questo aspetto vi permetterà di montarlo proprio sopra al letto e di poter dormire sogni tranquilli anche durante le notti più calde d’estate. Inoltre, è anche presente un telecomando per gestire tutte le sue funzionalità senza doversi alzare dal letto e usare il classico interruttore per la luce. Tra queste funzioni troviamo quella per impostare il time, così come quella per regolare l’intensità della luce tra calda, fredda e neutra, per creare la giusta atmosfera nell’ambiente in cui lo IKOHS WINDCALM DC-MW è presente.

Cosa ci è piaciuto:

  • Per adattare perfettamente il vostro nuovo ventilatore da soffitto all’arredamento del vostro appartamento, potrete scegliere tra ben 12 varianti differenti dello IKOHS WINDCALM DC-MW. Sono disponibili diverse tonalità di colore, tra le quali bianco, legno e nero, così come potrete decidere se acquistare il ventilatore più la luce oppure le sole pale.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • Un aspetto che potrebbe allontanarvi dall’acquisto dello IKOHS WINDCALM DC-MW è il suo costo d’acquisto. Rispetto alla maggior parte dei ventilatori, da soffitto o portatili, attualmente in commercio, questo è uno dei più cari. Ma l’ottima fattura dello strumento e le prestazioni offerte non vi faranno rimpiangere nemmeno un euro della spesa da voi sostenuta per il suo acquisto.
10.

ITSHINY 343246Miglior Ventilatore Portatile

Features
  • Tipo: portatile, USB
  • Potenza: 4.5 W
  • CFM: n.d.
  • Rotazione/oscillazione: 360°
  • Velocità: 3
  • Livello di rumore: n.d.
  • Cavo: n.d.
  • Garanzia: 2 anni
  • Dimensioni: 19 x 28 x 3.8 cm

Come probabilmente già saprete, oggi giorno è possibile trovare in circolazione ventilatori di tutti i tipi e con funzionalità e forme sempre più diverse e caratteristiche. Quello che invece forse non sapete è che vi è anche una particolare tipologia di mini-ventilatore pensato per essere appeso sul collo, quasi come fosse una sciarpa ma con l’unica differenza che invece di tenervi al caldo vi rinfrescherà ovunque voi vi troviate. Inoltre, in questo modo, potrete sempre avere le vostre mani libere per lavorare o per svolgere le faccende domestiche senza sudare.

Andando nello specifico, vi stiamo parlando del ventilatore portatile ITSHINY 343246, attualmente uno dei più venduti su Amazon e che registra anche tantissime recensioni positive. È possibile passare tra tre velocità differenti utilizzando uno dei due tasti qui presenti, lo stesso che serve per accenderlo e spegnerlo. L’altro è quello per attivare la piccola lucina che illumina le ventole.

A proposito delle ventole, queste sono regolabili in maniera individuale con una rotazione di 360°. Potreste quindi pure pensare di indirizzarne una verso il volto e l’altra verso il corpo, anche se in questo modo andrete a dimezzarne l’efficacia. Un altro uso alternativo è quello di utilizzare il supporto principale come una base per poggiare l’ITSHINY 343246 su una qualsiasi superficie. Non aspettatevi, comunque, grandi prestazioni, visto anche che questo ventilatore dispone di soli 4.5 W di potenza.

La presenza di una batteria da 2000 mAh ricaricabile tramite USB garantisce un’autonomia che varia dalle 2,5 alle 6 ore, sempre in base alla potenza con cui lo utilizzerete.

Cosa ci è piaciuto:

  • Essendo il ITSHINY 343246 uno strumento che nasce anche con un fine estetico, sarete contenti di sapere che è disponibile in diverse combinazioni di colore. Inoltre, le due ventole sono dotate di piccole lucine a led che si illuminano di colori differenti. Una cosa è certa, indossando il vostro nuovo ITSHINY 343246 non passerete sicuramente inosservati.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • Grande limite di questo strumento è che le due ventole sono così piccole che, anche se indirizzate direttamente sul volto alla massima potenza, il resto del corpo sarà comunque esposto al caldo. Si tratta un ventilatore che potrebbe rilevarsi molto utile in alcune circostanze, ma che allo stesso tempo non può andare a sostituire i modelli dalle dimensioni e dalle potenze maggiori.
11.

Honeywell HT354E4Miglior Ventilatore da Tavolo

Features
  • Tipo: da tavolo
  • Potenza: 36 W
  • CFM: 180
  • Rotazione/oscillazione: 40°
  • Velocità: 4
  • Livello di rumore: 52 dB
  • Cavo:n.d.
  • Garanzia: 3 anni
  • Dimensioni: 15 x 33 x 33 cm

Passate molto tempo davanti al vostro pc oppure state tutto il giorno piegati a lavorare sulla vostra scrivania in ambienti privi di sistemi di condizionamento e il troppo caldo vi sta facendo impazzire? Avete mai penso di attrezzarvi di un ventilatore da tavolo? Se non sapete di cosa stiamo parlando, potete comunque arrivarci facilmente dal nome di questa particolare tipologia di ventilatori. Si tratta di nient’altro che di un ventilatore dalle dimensioni ridotte da poggiare su qualsiasi piano orizzontale e da indirizzare direttamente verso di voi.

All’interno di questa categoria rientra anche il ventilatore Honeywell HT354E4 che, in verità, non è poi così piccolo. Le sue dimensioni sono pari a 15 x 33 x 33 cm, con una grande ventola centrale alimentata da 36 w di potenza. Per queste ragioni, oltre a smuovere una notevole quantità d’aria, esso riesce a coprire una bella porzione di stanza, soprattutto se si considera che esso può anche oscillare con una angolazione massima di 40°.

Sono presenti 4 livelli di potenza che vanno da quello più basso, la modalità Sleep, a quello più alto, la modalità Power Cool. La velocità di rotazione delle pale, l’oscillazione e l’accensione/spegnimento sono regolabili tramite un comodo pannello di controllo dal design moderno.

Per quanto riguarda proprio il suo aspetto, a nostro avviso, questo non è poi il massimo. La sua struttura full black, priva di qualsiasi tocco di stile, lo rende piuttosto neutro e a malapena notabile, nascosto tra l’arredamento di casa, aspetto che potrebbe anche essere di gradimento a molti di voi.

Cosa ci è piaciuto:

  • Trattandosi di un ventilatore da tavolo, da piazzare quindi non troppo distanti da voi, l’Honeywell HT354E4 mantiene i livelli di rumore limitati e per nulla fastidiosi, soprattutto se si mantiene la velocità di rotazione più bassa. I 53 decibel di rumore massimo potrebbero farsi sentire solo durante le ore notturne, ma niente di cui preoccuparsi.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • Questo modello, purtroppo, risulta carente sotto un paio di aspetti che avrebbero potuto veramente renderlo un’ottima opzione di acquisto. Innanzi tutto manca un telecomando per gestirlo anche da remoto, costringendovi invece ad azionarlo solo manualmente. Inoltre, cosa più importante, manca anche il timer per impostare uno spegnimento automatico.
12.

F-XW Ventilatore IndustrialeMiglior Ventilatore Commerciale

Features
  • Tipo: a parete
  • Potenza: 200W
  • CFM: n.d.
  • Rotazione/oscillazione: 120°
  • Velocità: 3
  • Livello di rumore: < 70 dB
  • Cavo: 3 m
  • Garanzia: n.d.
  • Dimensioni: 78 x 80 cm

Non potevamo concludere questa carrellata di prodotti con uno dei ventilatori più potenti in circolazione, pensato proprio per rinfrescare ambienti dalle grandi dimensioni, da piazzare non solo all’interno di situazioni domestiche ma anche e soprattutto nei luoghi di lavoro. Stiamo ovviamente parlando del Ventilatore Industriale F-XW.

Si tratta di un modello dall’aspetto poco ricercato, con una struttura completamente nera e che poco spicca rispetto a tutto il resto. Questo ha senso quando si considera che esso non dispone di una base rimovibile e trasportabile, ma che si tratta invece di un ventilatore da parete e quindi pensato per non occupare tanto spazio. Questo significa che esso emanerà aria fresca dall’alto verso il basso, riuscendo così a coprire ampie superfici. Inoltre, grazie ad una rotazione regolabile fino ad un massimo di 120°, risulta evidente come esso ben si adatti per rinfrescare grandi sale d’attesa, uffici, bar e ristoranti e tanti altri ambienti lavorativi.

Il F-XW Ventilatore Industriale dispone di tre velocità di rotazione differenti da regolare in base alle dimensioni della stanza in cui viene montato. È abbastanza ovvio che con tutta questa potenza, soprattutto se azionato alla massima velocità, si può registrare una elevata emissione di rumore (superiore ai 70 decibel) ma, considerando che esso va posto ad una certa distanza dalle persone, questo sarà a malapena percettibile.

Il suo montaggio, semplice per quanto possa essere, potrebbe non essere alla portata di tutti anche perché sarà necessario forare il muro con gli appositi strumenti e poi montare il tutto ad una altezza elevata. Ultimo aspetto da considerare è il suo prezzo d’acquisto: questo potrebbe essere fuori dalla portata di molti di voi, ma comunque adeguato alla potenza del suo motore.

Cosa ci è piaciuto:

  • Grande punto di forza di questo modello è la sua straordinaria potenza. Con i suoi 200 W, un motore in filo di rame, un doppio cuscinetto a sfera e pale che ruotano ad alta velocità, il Ventilatore Industriale F-XW è sicuramente uno dei più potenti in circolazione e la soluzione definitiva per chi ha la necessità di rinfrescare stanze e open-space dalle grandi dimensioni.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • Grosso limite del F-XW Ventilatore Industriale è l’assenza di un telecomando per l’accensione e lo spegnimento. Visto che si tratta di un modello da montare sulle pareti, magari anche ad altezze elevate, per azionarlo dovrete fare non poca fatica per raggiungere i suoi pulsanti. Altrimenti, rivolgendovi ad un elettricista, potrete collegarlo ad un interruttore e accenderlo da remoto.

Cose da considerare

Se siete alla ricerca di un nuovo ventilatore ma sono tante le domande che vi stanno assillando perché non siete sicuri di effettuare la scelta più giusta, allora siete finiti nel posto giusto. Possiamo ben capire la vostra preoccupazione visto che attualmente in commercio ci sono così tanti ventilatori, con funzionalità e design completamente differenti tra di loro, che solo capire quale tipologia sia quella che più si addica alla vostra situazione può essere molto difficile.
State tranquilli, possiamo assicurarvi che qui troverete tutte le informazioni necessarie che vi serviranno per individuare il ventilatore perfetto e che vi aiuteranno ad effettuare un acquisto corretto e specifico per l’utilizzo che ne andrete a fare. Buono shopping!

Cosa è importante considerare prima dell’acquisto

12 Migliori Ventilatori - Soluzione per Tutti i Casi

Indipendente da ciò che si intende acquistare, è sempre una buona abitudine quella di informarsi anticipatamente su quali siano gli aspetti da valutare e che caratterizzano i vari modelli dello strumento di cui si ha bisogno. Lo stesso discorso vale a maggior ragione per i ventilatori, di cui esistono così tanti modelli che è molto semplice perdersi tra le decine di pagine di risultati che è possibile trovare online.

Oltre a potervi rifugiare in guide come questa, in cui trovate già una ricca lista di modelli su cui poter fare affidamento, un lavoro che potete fare in maniera individuale è quello di confrontare i singoli strumenti e le loro relative caratteristiche tecniche e solo alla fine trarre una conclusione.

Come avrete sicuramente già notato, gli aspetti che riguardano i ventilatori a cui dovreste dare un’occhiata sono parecchi e tutti molti importanti. Tra questi troviamo, innanzi tutto, la tipologia del ventilatore, dove è possibile posizionarlo, la potenza del suo motore e la quantità d’aria che riesce a smuovere, la presenza o meno di funzionalità come l’oscillazione e il timer, il rumore emesso, la lunghezza del cavo di alimentazione, fino ad arrivare alle sue dimensioni, al prezzo e alla garanzia.

Tipologia di ventilatore

Come abbiamo già detto più volte, i ventilatori hanno assunto nel corso degli anni forme e design sempre più particolari, in grado di soddisfare esigenze specifiche. Per gli amanti del gusto classico, troviamo modelli come l’Ardes AR5EA40P o anche lo Honeywell HT900E4 che rientrano nella categoria dei ventilatori a pale. A loro volta questi strumenti possono essere caratterizzati da misure e strutture differenti, con un corpo allungato verso l’alto oppure con basi da poggiare sopra piani orizzontali. Questa è sicuramente la tipologia più diffusa che possiamo trovare oggi in commercio, anche perché a parità di prestazioni offerte questi sono i modelli con un costo di vendita minore. Più alto è invece il grado di rumore emesso, dovuto proprio alla rotazione delle loro pale.

Altra tipologia sempre più diffusa è quella dei ventilatori a colonna, anche detti a torre, apprezzati soprattutto per poter essere piazzati e poi rimossi in tutta semplicità e senza occupare grandi spazi. Modelli come il Rowenta VU6670 o il Brandson 784641684, sfruttano una tecnologia più moderna per generare flussi d’aria fresca rispetto a quelli a pale, con una frescura che viene appunto prodotta da una ruota con delle alette che gira all’interno di un carter. Questi apparecchi registrano un consumo energetico molto basso, ma hanno anche dei grossi limiti nel refrigerare gli ambienti più grandi.

Poi troviamo i ventilatori da soffitto, non richiestissimi come le altre tipologie appena citate ma che comunque possono rivelarsi sempre molto utili, soprattutto perché oltre all’aria fredda possono mettere in circolo anche l’aria calda, rotando in senso antiorario, e riscaldare casa nei mesi più freddi. In questa particolare categoria di ventilatori troviamo, ad esempio, il Westinghouse 78158 Turbo Swirl One-Light o l’IKOHS WINDCALM DC-MW, entrambi dotati anche di un sistema di illuminazione, andando così a sostituire a tutti gli effetti il normale lampadario.

Meritano di essere presi in considerazione anche ventilatori di ultima generazione, che si differenziano da tutti gli altri soprattutto per avere dimensioni notevolmente ridotte, che consentono loro di essere tenuti addirittura in mano e che possono essere anche alimentati a batteria. Ventilatori come l’EasyAcc FNHD-PABL o l’ITSHINY 343246 sono infatti apprezzati per il solo fatto di poter essere portati sempre con sé, anche in una semplice borsetta o in uno zainetto, per essere poi tirati fuori nel momento del bisogno.

Posizione

12 Migliori Ventilatori - Soluzione per Tutti i Casi

La scelta della tipologia del ventilatore da acquistare dipende principalmente dalla posizione in cui poi si deciderà di posizionarlo. È abbastanza ovvio che se abitate in una casa di grandi dimensioni, per poter usufruire sempre e comunque dell’aria fresca del vostro ventilatore sarebbe molto più comodo possederne uno portatile.

Al contrario in una casa di piccole dimensioni, dove non c’è molto spazio a disposizione per tenere pure un ventilatore “tra i piedi”, ecco che un modello a torre o, meglio ancora, uno da soffitto risolverebbe gran parte di questi problemi. Quello che potete fare è quindi valutare per bene quale possa essere la soluzione meno invasiva e più pratica, in base allo spazio a vostra disposizione.

Motore, potenza e CFM

Tra un modello di ventilatore e l’altro, più che la presenza di motori più o meno potenti, sono le dimensioni delle pale o della struttura in generale a determinare la quantità di aria spostata e, di conseguenza, della frescura generata. La presenza di motori molto performanti, comunque, permette di raggiungere valori di CFM (Cubic Feet per Minute) più elevati, con una superficie maggiore che verrà interessata dal lavoro svolto dal ventilatore.

Il CFM è una di quelle caratteristiche che riguarda i ventilatori di cui, nelle descrizioni tecniche dei vari prodotti, non sempre si parla. Si tratta di un valore che necessita di studi adeguati che non tutte le aziende svolgono. Pertanto, se durante la vostra ricerca doveste trovare informazioni di questo tipo, potete subito capire che si tratta di un prodotto di qualità.

Tra i tanti modelli da noi presi in esame troviamo anche il Ventilatore Industriale F-XW che, con i suoi 200 W di potenza, è sicuramente uno dei ventilatori domestici più performanti presenti in circolazione. In questo caso specifico, si tratta di uno strumento ideato per rinfrescare stanze dalle notevoli dimensioni, soprattutto in ambienti lavorativi. Forse il suo wattaggio è perfino troppo elevato per montarlo in appartamenti di media grandezza dove un ventilatore sui 50 W di potenza potrebbe essere più che sufficiente.

Velocità della ventola

In quasi tutti i modelli sono presenti diverse velocità di rotazione delle pale, dell’elica o delle alette, relativamente al tipo di ventilatore che state adocchiando. Queste possono essere regolate premendo gli appositi pulsati, gestendo così la loro potenza in base alla quantità d’aria che volete smuovere.

Solitamente, nei modelli migliori, troviamo almeno tre intensità di rotazione differenti e passando dal livello più basso a quello più alto, oltre ad una maggiore frescura, corrispondono anche un rumore generato più elevato e un consumo energetico superiore. Uno dei ventilatori che fornisce una maggiore possibilità di scelta è l’IKOHS WINDCALM DC-MW, che dispone infatti di 6 livelli di velocità.

Oscillazione

Altra caratteristica fondamentale da prendere in considerazione è quella che riguarda l’oscillazione del ventilatore.

Si tratta di un aspetto molto importante perché questo movimento ondulatorio permette di coprire un’angolazione più ampia e quindi una superficie maggiore. Inoltre, in questo modo, verrete colpiti in maniera più delicata da questi getti d’aria, che saranno quindi più piacevoli soprattutto per chi trascorre molto tempo davanti al suo ventilatore.

Non tutti i modelli dispongono di questa funzionalità e, da un modello all’altro, cambia anche il grado massimo di oscillazione. Uno dei modelli che sotto questo punto di vista eccelle è sicuramente il Rowenta VU6670, raggiungendo il valore massimo di 180°. Una rotazione così ampia non sempre è qualcosa di positivo: se, ad esempio, voi vi trovate in una delle due estremità di questo movimento oscillatorio, l’intervallo di tempo tra una ventata e l’altra sarà maggiore rispetto ad un ventilatore con una apertura minore.

Al contrario, nel caso in cui non vogliate restare senza frescura nemmeno per un secondo, vi basterà disattivare questa opzione e indirizzare il ventilatore verso di voi. Fate attenzione a non abusarne, perché il troppo fresco può portare a disturbi fisici di varia natura, da un semplice mal di testa a problemi molto più seri.

Rumorosità

12 Migliori Ventilatori - Soluzione per Tutti i Casi

Un possibile problema collegato all’utilizzo del vostro ventilatore potrebbe essere quello di dover sopportare giorno e notte il rumore incessante delle pale che girano. Non stiamo di certo parlando di una lavatrice o di un frullatore, ma questo rumore può sempre arrecare un certo disturbo soprattutto durante le ore notturne, in particolar modo a chi ha un sonno piuttosto delicato.

Sono molte le aziende che cercano di venire incontro ai propri utenti creando strumenti sempre più silenziosi, dotati di apposite funzionalità e velocità pensate proprio per ridurre al minimo il rumore emesso. Uno di questi è, ad esempio, il Westinghouse 78158 Turbo Swirl One-Light che, alla velocità minore, genera solamente 36 decibel.

La rumorosità di un ventilatore potrebbe accentuarsi col tempo, con le varie componenti che solitamente tendono ad allentarsi leggermente e creare vibrazioni via via sempre più intense. In fin dei conti, spesso bisogna solo scegliere se è meglio sopportare un po’ di rumore oppure patire le sofferenze legate al troppo caldo.

Cavo

Un fattore che potrebbe interessarvi fino ad un certo punto è la lunghezza del cavo di alimentazione. Questa è praticamente la stessa per tutti i modelli e si aggira tra il metro e mezzo e i due metri. Nel caso in cui doveste incontrare delle difficoltà relative proprio alla distanza del ventilatore rispetto alla presa della corrente più vicina, potrete risolvere facilmente il tutto con una comune prolunga.

Alcuni modelli, di solito quelli più piccoli che magari sono dotati pure di batterie, dispongono invece cavi USB che permettono loro di essere collegati a molti altri dispositivi come pc, laptop, powerbank, ma anche alla propria automobile. In questo caso il cavo è ancora più piccolo, però vi permette una maggiore praticità di movimento del ventilatore.

Funzioni

Oltre alle già citate funzionalità che è possibile trovare nella maggior parte dei ventilatori, come una velocità regolabile su più livelli, la possibilità di attivare o meno l’oscillazione oppure, per il caso dei ventilatori da soffitto, la presenza di luci integrate, ci sono anche altre opzioni che caratterizzano singoli modelli, alcune delle quali posso rivelarsi davvero molto utili.

Una di queste è la funzionalità timer, con la quale è possibile impostare lo spegnimento automatico del ventilatore. Ad esempio, nell’Aigostar Ben 33JTS è presente un timer con un minutaggio massimo di 120 minuti, trascorsi i quali lo strumento si disattiverà. È un’opzione molto utile perché permette, specialmente di notte, di mettersi a dormire senza la preoccupazione di dover lasciare il proprio ventilatore acceso fino all’indomani mattina.

Un altro aspetto molto ricercato dagli utenti più pigri è quello che permette di regolare le varie impostazioni del proprio ventilatore da remoto tramite un apposito telecomando. Modelli come il Brandson 784641684 possono essere gestiti in tutte le loro funzionalità direttamente dal proprio divano o dalla propria scrivania in ufficio, senza quindi doversi alzare ogni volta e interrompere quello che si stava facendo, come vedere un bel film o terminare una pratica importante.

Altra funzionalità molto apprezzata, soprattutto dai più giovani, è quella che caratterizza strumenti che alla fine sono più simpatici che funzionali. Stiamo parlando di quei ventilatori, spesso di piccole dimensioni, come lo ITSHINY 343246, che presentano delle piccole lucine a led che illuminano di tanti colori differenti parte dello strumento.

Dimensioni e peso

12 Migliori Ventilatori - Soluzione per Tutti i Casi

Come avrete già capito dimensioni e pesi di questi strumenti possono variare e anche di molto, sempre in base alla tipologia che deciderete di acquistare. Questi restano comunque aspetti molto importanti che possono influenzare la vostra decisione finale in base allo spazio che avete a disposizione. Vi sono ventilatori più ingombranti come l’Ardes AR5EA40P, con una larghezza di 62 cm, e poi quelli molto più piccoli come il Fancii FC-TTUF300 che possono anche stare in una mano.

Per quanto riguarda il peso, questo è sempre molto contenuto. I ventilatori moderni vengono realizzati quasi interamente in plastica, materiale molto leggero ma anche meno resistente rispetto all’alluminio e all’acciaio. I ventilatori più pesanti restano quelli da soffitto, anche perché qui è integrata anche la lampada, ma si tratta di un aspetto che vi interesserà solo al momento del montaggio.

Garanzia

Per quanto riguarda la garanzia dei ventilatori, dobbiamo dire subito che le cose possono essere ben diverse da modello a modello, passando da strumenti che possiedono 10 anni di protezione da guasti come il Westinghouse 78158 Turbo Swirl One-Light fino ad arrivare ad apparecchi come il EasyAcc FNHD-PABL che non sono protetto da alcun tipo di garanzia.

Diciamo che molto dipende sia dalla notorietà della ditta di produzione sia dalla fiducia che questa stessa ripone sui suoi strumenti, nonchè dal costo di vendita del ventilatore. È, infatti, abbastanza normale che un prodotto che costi cifre considerevoli sia poi protetto da una garanzia più lunga rispetto ad uno strumento che costa pochi euro.

Una cosa che non ci stancheremo mai di dire e di cui andiamo letteralmente pazzi è che acquistando su Amazon, è sempre garantita la sostituzione del ventilatore nel caso in cui questo presenti, sin dal momento della consegna, malfunzionamenti o problemi vari.

Inoltre, potrete richiedere un rimborso totale della spesa sostenuta anche se il ventilatore ricevuto dovesse funzionare perfettamente ma risulta essere diverso da come ve lo aspettavate. Non sempre le descrizioni dei prodotti sono così dettagliate, così come può capitare di sbagliare nel valutare qualche aspetto essenziale. In questo modo sarete sempre protetti e non rischierete di buttare via i vostri soldi.

Consigli per la manutenzione

Per una corretta manutenzione del vostro nuovo ventilatore ci sono alcuni piccoli accorgimenti da tenere sempre in mente che potrebbero allungarne la sopravvivenza e registrare allo stesso tempo un bassissimo o addirittura nullo calo di prestazioni negli anni. Se in passo avete avuto già altri ventilatori, probabilmente saprete che uno dei problemi principali di questi strumenti è quello che riguarda l’accumulo di polvere.

Sia sulle pale che sul sistema interno è facile che vada a formarsi una vera montagna di polvere, anche nel breve periodo, che poi va, da un canto, ad ostruire i fori dai quali fuoriesce l’aria fresca, e dall’altro va a ridurre l’aerodinamicità delle varie componenti del ventilatore. Quindi, una cosa che potete fare è quello di attrezzarvi di un giravite e di una spugnetta imbevuta leggermente d’acqua con i quali aprire lo strumento e poi togliere tutta la polvere al suo interno.

Un’altra cosa a cui dovreste fare attenzione riguarda il montaggio e lo smontaggio dello strumento. Qualsiasi tipo di ventilatore voi decidiate di comprare, vi sono delle parti, come le pale o la base, che vanno rimosse prima di mettere da parte l’attrezzo in attesa della nuova stagione estiva, sempre che non abbiate a casa abbastanza spazio per lasciarli sempre montati. Quando si effettuano queste operazioni può capitare di danneggiare alcune delle parti in plastica che, nella maggior parte dei casi, non sono così resistenti.

FAQ

Anche se nell’immediato un ventilatore può dare un po’ di sollievo dal caldo asfissiante che caratterizza le giornate estive, non sempre da questo strumento derivano solo dei benefici. Piazzarsi davanti ad un ventilatore alla massima potenza per molto tempo non sarà mai qualcosa che vi verrà consigliato dal vostro medico di famiglia e tutti coloro che hanno un po’ di accortezza potrebbero arrivarci anche da soli. Stare troppo tempo davanti ad un ventilatore, soprattutto se si è sudati, può portare a disturbi fisici non indifferenti, a partire da tutti i sintomi dell’influenza, come raffreddore, mal di gola, febbre, ma anche dolori muscolari e ossei. I più anziani sono quelli che generalmente ne soffrono di più, ma anche i più giovani dovrebbero starne ben attenti.

Le famiglie numerose sanno bene quanto non sia semplice mettere tutti d’accordo se accendere o meno il ventilatore, a quale velocità avviarlo e a quale distanza e angolazione posizionarlo. Per questa ragione dovreste farvi due calcoli e capire di quanti ventilatori abbiate effettivamente bisogno, e di che tipologia, per ovviare alle esigenze di tutti i componenti del nucleo familiare. Allo stesso tempo, se siete in pochi, anche un solo ventilatore portatile potrebbe andare bene: vi basterà spostarlo di stanza in stanza e per avere un po’ di sollievo durante le lunghe giornate estive.

I ventilatori, come tutti gli elettrodomestici, vanno usati e maneggiati sempre con una certa cura, sia per garantirne una lunga sopravvivenza, sia per evitare che qualcuno possa farsi del male. Sia i ventilatori a pale che quelli a torre, presentano dei buchi dai quali fuoriesce appunto l’aria fresca. Questi fori sembrano essere davvero molto attrattivi per i più piccoli, che proprio non riescono ad evitare di metterci le dita dentro. Questa è una cosa a cui dovete prestare tanta attenzione, perché oltre a potersi tagliare con le pale, i bambini possono rischiare anche di prendere la scossa.

Il Nostro Verdetto

Al termine di questa nostra recensione possiamo finalmente svelarvi quello che, a nostro avviso, è attualmente il miglior ventilatore che potete trovare in commercio, ovvero il Honeywell HT900E4. Nel complesso, si tratta di uno strumento piccolo ma potente, con una base che può essere convertita in un supporto per un montaggio a parete e, soprattutto, possiede un prezzo alla portata di tutti.

Al secondo posto di questa nostra speciale classifica troviamo il Rowenta VU6670, un ventilatore a torre alto ben un 1 metro, con una rotazione che raggiunge i 180° ed una bassissima emissione di rumore: l’ideale per chi la notte non riesce a prendere sonno per il troppo caldo.

Sull’ultimo gradino di questo podio abbiamo collocato il Fancii FC-TTUF300, un ventilatore dalle dimensioni molto contenute e che, vista un’alimentazione tramite USB, può essere usato dappertutto collegandolo, ad esempio, ad un powerbank o ad un laptop.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *