7 Migliori Сuffie Over Ear – Le Migliori Cuffie Over Ear Per Un Ascolto Perfetto (Estate 2022)

La guida di migliori cuffie over-ear per ascoltare la musica senza danneggio dell'udito.
Da
recensito da
Recensito da
Ultimo aggiornamentoUltimo aggiornamento: Luglio 18, 2022
Casamoree è supportato dal lettore. Possiamo guadagnare una commissione attraverso i prodotti acquistati utilizzando i link in questa pagina. Scopri di più sul nostro processo qui

Avete saputo che le cuffie in-ear possono danneggiare le vostre orecchie durante l'indosso lungo? Questo può portare a costosi servizi medici che possono colpire la vostra tasca per riportare l'udito alla normalità. Ma cosa fare in questa situazione nel caso se non volete vivere senza i vostri canzoni preferiti? Una soluzione è qua - le cuffie over-ear!

Una delle considerazioni più importanti nella scelta di cuffie over-ear è la qualità di audio perchè se ascoltate la musica usando vinyl è necessario catturare tutti i dettagli del formato. I fattori prossimi sono tipo di connessione con la capacità di batteria - se preferite  auricolari wireless scegliete le cuffie che funzionano almeno qualche ore, cioè importante per chi ama ascoltare gli album completi. Considerando questi fattori abbiamo scelto 7 migliori cuffie over-ear tra 15 modelli di produttori. Nel primo posto si trova Soundcore Anker Life Q30 che è soluzione perfetta per maggioranza delle persone.

Tabella

Top 7 Migliori Cuffie Over-Ear – Test 2022

1.

Soundcore Anker Life Q30Il Meglio del Meglio

Features
  • Tipo di connettori: Wireless
  • Forma cuffie: Over-ear
  • Controllo del rumore: Cancellazione attiva del rumore
  • Jack cuffie: 3,5 mm
  • Tipo di controllo: Controllo del rumore

Partiamo subito con le migliori cuffie over ear della rassegna. Le Soundcore Anker Life Q30 sono davvero un prodotto interessante. Offrono infatti una qualità davvero notevole a un prezzo sicuramente accettabile. La dotazione di comandi e accessori è completa e permette un uso a 360 gradi. Un prodotto che riesce a trovare il giusto compromesso tra un prezzo non eccessivo e un livello sicuramente ottimo.

Si tratta di cuffie con il padiglione di forma ellittica, utile per meglio adattarsi alle orecchie. All’interno è ospitato un driver da 40mm che a nostro pare offre prestazioni di livello, soprattutto se usate con il filo. La risposta in frequenza dichiarata scende fino ai 40 Khz, i bassi risultano di buona qualità. È presente un sistema di riduzione dei rumori esterni tramite due microfoni. Si collega sia via cavo che tramite bluetooth al tuo dispositivo mobile.

Cosa ci è piaciuto:

  • Comode da indossare e non troppo pesanti da portare per lunghi periodi;
  • Suono di buona qualità tramite collegamento con cavo. Bassi profondi come da caratteristiche dichiarate;
  • Ottima autonomia che arriva fino a 40 ore, buona la velocità di ricarica;
  • Bella e comoda custodia dotata di tutti gli accessori.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • Suono non eccezionale in modalità bluetooth, anche se è un problema comune a molte cuffie;
  • Riduzione del rumore esterno buona, ma non perfetta;
  • Durante le telefonate non sempre chi è dall’altra parte sente perfettamente la nostra voce.
2.

Panasonic RB-M500BE-KMiglior Rapporto Qualità/Prezzo

Features
  • Tipo di connettori: Wireless
  • Forma cuffie: Over-ear
  • Controllo del rumore: Nessuna
  • Jack cuffie: 3,5 mm
  • Tipo di Controllo: Controllo vocale

Passiamo adesso a un modello realizzato da uno dei colossi mondiali nell’ambito della riproduzione audio e video. Le cuffie over ear Panasonic RB-M500BE-K vogliono soprattutto distinguersi per la speciale potenza delle frequenze basse e per la grande velocità di ricarica. In effetti l’obiettivo risulta pienamente raggiunto, perché in entrambi i casi le prestazioni sono adeguare alle aspettative. Il tutto a un prezzo ragionevole che invita sicuramente all’acquisto. Per questo vanno considerate tra le migliori cuffie over ear wireless qualità prezzo.

Le Panasonic RB-M500BE-K hanno un padiglione esterno circolare con un rivestimento comodo. Dal punto di vista sonoro è presente l’esclusivo sistema XBS DEEP per ottenere una migliore riproduzione delle frequenze basse. In effetti a nostro parere il risultato è davvero eccellente. Nonostante non sia presente un sistema di riduzione del rumore attivo, le telefonate risultano ben udibili da parte dell’interlocutore. L’autonomia massima è di 30 ore, ma in soli 15 minuti di ricarica si ottengono due ore di utilizzo.

Cosa ci è piaciuto:

  • Potenza dei bassi davvero notevole, grazie all’innovativo sistema XBS DEEP. Lo puoi anche disattivare se non è di tuo gradimento;
  • Buona qualità delle telefonate, il microfono raccoglie molto bene il suono della tua voce;
  • Basta pochissimo tempo per ricaricare abbastanza e avere tanti altri minuti di ascolto.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • Manca un sistema di riduzione del rumore attivo, l’isolamento è garantito solo dai padiglioni;
  • Autonomia ridotta rispetto agli altri concorrenti, compensata dalla ricarica rapida;
  • Cuffie un po’ pesanti, potrebbero rivelarsi scomode dopo lunghe sessioni d’ascolto.
3.

AndThere L150Scelta del Budget

Features
  • Tipo di connettori: Wireless
  • Forma cuffie: Over-ear
  • Controllo del rumore: Cancellazione attiva del rumore
  • Jack cuffie: 3,5 mm
  • Tipo di controllo: Controllo del volume

Eccoci a un prodotto che si candida come tra le migliori cuffie over ear economiche, grazie al suo prezzo super concorrenziale. Le AndThere L150 si propongono infatti di essere le cuffie perfette per chi non vuole spendere troppo. Le prestazioni ovviamente non sono paragonabili a quelle di alcuni del prodotti in sfida. Ma nell’insieme possiamo dire che si tratta di un modello ben bilanciato che riesce nell’intento di essere un oggetto degno dell’acquisto.

I padiglioni delle AndThere L150 sono ovali e contengono dei driver da 40mm. La qualità sonora non è straordinaria, ma a questo prezzo è sicuramente accettabile. L’archetto è regolabile e le cuffie ri ripiegano facilmente. I comandi posti su un lato della cuffia sono ampi e comodi. Si possono utilizzare sia con collegamento bluetooth che tramite il cavo fornito in dotazione. L’autonomia dichiarata è di 9 ore, il tempo di ricarica completa è di 2 ore.

Cosa ci è piaciuto:

  • Ad un simile prezzo è davvero chiedere di più a una cuffia wireless, la dotazione complessiva è davvero soddisfacente;
  • I controlli delle cuffie sono di grandi dimensioni, quindi è facile trovare la funzione di cui abbiamo bisogno;
  • Dotazione completa con cavo Usb di ricarica e quello per la connessione audio tradizionale.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • Come è facile immaginare il suono non risulta di grande qualità, Sia i bassi che gli alti sono poco incisivi;
  • Qualità costruttiva non proprio esaltante, si consiglia di maneggiarle con una certa cura;
  • Autonomia abbastanza ridotta e Bluetooth versione 4.2 che offre una connettività a corto e medio raggio.
4.

DOQAUS Care 1 Migliore Sotto 50 Euro

Features
  • Tipo di connettori: Wireless
  • Forma cuffie: Over-ear
  • Controllo del rumore: Isolamento acustico
  • Jack cuffie: 3,5 mm
  • Tipo di confezione: Controllo del volume

È la volta di quelle che si candidano a essere le migliori cuffie over ear 50 euro e meno. Le DOQAUS Care 1 sono un prodotto che sta a metà strada tra i prodotti entry level e i modelli destinati a una clientela più esigente. Il compromesso in questi casi è sempre difficile. Il risultato è un prodotto con alcune luci e altrettante ombre. Da rimarcare comunque che il prezzo per delle cuffie over ear di questo livello è assolutamente giustificato. È altrettanto ovvio che qualche rinuncia bisogna saperla accettare.

Il padiglione delle DOQAUS Care 1 è leggermente ovale e contiene un driver da 400mm, dimensioni standard per questo tipo di prodotto. La qualità sonora che noi abbiamo riscontrato è nella media buona, senza raggiungere picchi di eccellenza. Le cuffie si ripiegano a livello dell’archetto e occupano poco spazio. Spicca poi la grande autonomia che raggiunge il valore massimo 52 ore. Il peso di queste cuffie over ear è di 254 grammi.

Cosa ci è piaciuto:

  • Autonomia davvero infinita che può arrivare fino a 52 ore. Ideale per lunghi viaggi senza possibilità di ricarica;
  • Cuffie abbastanza leggere che non affaticano il collo e le orecchie durante lunghe sessioni di ascolto.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • Qualità sonora nella media, forse ci si poteva aspettare qualcosa di più;
  • Materiali di costruzione un po’ delicati, sono cuffie abbastanza leggere e questo incide sulla robustezza;
  • Il bluetooth è la versione 4.2 che non garantisce sempre una connessione stabile, soprattutto da lontano.
5.

Srhythm NC25Migliore Soluzione Wireless

Features
  • Tipo di connettori: Wireless
  • Forma cuffie: Over-ear
  • Controllo del rumore: Cancellazione attiva del rumore
  • Jack cuffie: 3,5 mm
  • Tipo di controllo: Controllo vocale

Il modello che andiamo adesso ad esaminare si distingue immediatamente per due elementi molto importanti. Infatti le cuffie over ear Srhythm NC25 sono davvero leggere e quindi adatte anche per i più piccoli. I tuoi bambini non si affaticheranno troppo guardando in solitudine i suoi video preferiti. Poi c’è la riduzione attiva del rumore, particolarmente adatta in determinate situazioni. C’è poi sottolineare la stabilità del collegamento wireless e l’ottima autonomia.

Come per gran parte degli altri modelli, le cuffie Srhythm NC25 hanno un padiglione di forma ovale e gli altoparlanti hanno il diametro di 40mm. La qualità sonora ci è sembrato nella media, senza particolari picchi di eccellenza. Spicca però il fattore peso, parliamo infatti di soli 180 grammi. Un valore davvero eccellente. A questo si aggiunge l’ottima autonomia di circa 50 ore. In soli 10 minuti di ricarica si ottengono ben 3 ore di ascolto. Riduzione del rimore attiva e bluetooth 5.0 completano il quadro.

Cosa ci è piaciuto:

  • Cufffie over ear estremamente leggere, perfette per lunghe sessioni di ascolto;
  • Ottima autonomia e, grazie alla ricarica veloce, in pochi minuti sei pronto per utilizzarle per molte ore;
  • Bluetooth 5.0 che garantisce un’ottima stabilità nella connessione wireless anche a distanze medie.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • A questo prezzo forse ci aspettavamo di più a livello di suono. Non il massimo sia sulle frequenze basse che su quelle alte;
  • Il sistema di cancellazione del rumore attivo non sempre fa il suo dovere. In effetti da il suo meglio in situazioni particolarmente rumorose.
RELATED: 7 Migliori Cuffie Wireless Per TV – L’esperienza Audiovisuale Ultimativa (Estate 2022)
6.

OneOdio StudioPer Uso Professionale

Features
  • Tipo di connettori: Cablato
  • Forma cuffie: Over-ear
  • Controllo del rumore: Nessuna
  • Jack cuffie: 3,5 mm
  • Tipo di controllo: Controllo del volume

Non poteva poi mancare chi si candida ad essere una delle migliori cuffie over ear cablate della sfida. Le OneOdio Studio si distinguono per alcune caratteristiche estremamente diverse dei modelli che trovi qui. Innanzitutto si rinuncia alla connessione wireless, per puntare tutto su quella via cavo. In questo modo si fa a meno di numerosi circuiti che a volte incidono sulla qualità sonora finale. Inoltre questo ha permesso d’inserire, a un prezzo conveniente, un driver di grandezza maggiore. Vantaggi che rendono la OneOdio Studio degna di essere esaminata.

Il padiglione di queste cuffie risulta ovale, ma leggermente più ampio degli altri modelli della rassegna. Infatti sono montanti altoparlanti di 50mm con ovvi vantaggi sulla gestione in particolare delle frequenze basse. In generale possiamo dire che la gestione complessiva del suono è tra i più corretta tra i prodotti della nostra rassegna. Dettaglio non trascurabile è la presenza del doppio cavo con jack di dimensione diversa.

Cosa ci è piaciuto:

  • Altoparlante di dimensioni superiori che portano a una resa sonora generale di ottimo livello. Il tutto per delle cuffie over ear non troppo costose;
  • Piacevole custodia rigida per trasportare le cuffie in totale sicurezza;
  • Doppio cavo con jack da 35, 3 6,3mm per adattarsi a ogni situazione.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • Essendo cuffie più adatte all’uso da studio, il peso inizia ad essere più importante;
  • Manca la connessione bluetooth, quindi puoi utilizzare esclusivamente il cavo;
  • C’è il microfono integrato, ma non le consigliamo per usarle con lo smartphone per telefonare.
7.

INFURTURE BN601AMigliore Cancellazione del Rumore

Features
  • Tipo di connettori: Cablato/Wireless
  • Forma cuffie: Over-ear
  • Controllo del rumore: Cancellazione attiva del rumore
  • Jack cuffie: 3,5 mm
  • Tipo di contorllo: Controllo del Rumore

Concludiamo la nostra ricerca delle migliori cuffie over ear con un modello che, a un prezzo ragionevole offre un prodotto completo sotto tutti i punti di vista. Ovviamente dalle INFURTURE BN601A non devi aspettarti il massimo in ogni settore, ma nell’inseme sono cuffie davvero pregevoli. Anche solo la presenza del sistema di riduzione dei rumori esterni attiva è un plus importante. Da segnalare anche la ricarica rapida e che parliamo di cuffie molto leggere.

Anche in questo caso si è optato che dei padiglioni ovali, con un driver dalle dimensioni di 40mm di diametro. Si tratta di un altoparlante che garantisce una buona resa senza eccellere particolarmente su specifiche frequenze. Il peso di soli 222 grammi le rende ideali per lunghe sessioni di ascolto. La riduzione attiva dei rumori di fondo aiuta molto in treno e in aereo. L’utilizzo della connessione bluetooth 5.0 garantisce poi un ottimo livello di stabilità di connessione.

Cosa ci è piaciuto:

  • Cuffie leggere e comode che non affaticano anche dopo l’utilizzo per lunghi periodi;
  • Riduzione del rumore attiva efficiente in situazioni classiche di viaggio, con rumori di fondo di basse frequenze e fruscii;
  • Connessione bluetooth 5.0 stabile e precisa anche su distanza più lunghe della norma.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • Qualità sonora nella media, senza infamia e senza lode con i vari tipi di suoni e musica;
  • Materiali di costruzione non tutti eccellenti, in genere consigliamo di usarle con una certa precauzione.
RELATED: 7 Migliori Cuffie Wireless Per TV – L’esperienza Audiovisuale Ultimativa (Estate 2022)

Cose da considerare

Nella scelta delle migliori cuffie over ear bisogna tenere conto che si tratta di oggetti che hanno cambiato molto l’uso. Da oggetto destinato all’uso casalingo è diventato uno strumento utilizzabile praticamente ovunque. La possibilità di collegarle allo smartphone ne ha aperto nuovi orizzonti. Per questo i parametri per effettuare la giusta scelta e sono oggi differenti. Vediamo quali sono.

Ciò che è importante?

Con l’arrivo delle cuffie over ear per smartphone anche i migliori brand del settore hanno dovuto fare i conti con l’autonomia. Inoltre si è dovuto trovare un importante compromesso tra il peso e la qualità dei componenti. Perché non si può passeggiare per strada con cuffie ingombranti e dal peso notevole. Questo aspetto ha portato anche a delle scelte importanti a livello di design. Senza dimenticare che la qualità del suono rimane un aspetto fondamentale. Andiamo a esaminare nello specifico tutti questi elementi.

Batteria

Fino a poco tempo fa le cuffie over ear erano prodotti da utilizzare nel chiuso di un appartamento o di uno studio di registrazione. Oggi invece devono avere al loro interno la batterie per funzionare autonomamente. Da una parte le dimensioni aiutano a trovare l’apposito spazio. Dall’altra è importante che le cuffie non siano troppo pesanti e che siano ben bilanciate sui due lati. Un esempio di questa ricerca lo troviamo nelle DOQAUS Care 1 che riescono a raggiungere le 52 ore di autonomia.

Design

7 Migliori Сuffie Over Ear – Le Migliori Cuffie Over Ear Per Un Ascolto Perfetto (Estate 2022)

Il design è molto importante per avere l’esperienza estetica.

Dal punto di vista delle forme, si è cercato di trovare una soluzione che risultasse comunque comoda nel lungo periodo. Se prima la forma dei padiglioni di forma circolare era uno standard, adesso si sono fatte spazio soluzioni ovali.

Queste permettono di assecondare meglio la linea delle orecchie.
La scelta di cuffie over ear portatili a ha portato a copiare il design di quelle per DJ. I modelli in sfida hanno una soluzione molto simile per ripiegarsi, come ad esempio le INFURTURE BN601A.

Qualità di Audio

Anche se parliamo soprattutto delle migliori cuffie over ear per smartphone, ciò non vuol dire che la qualità audio sia secondaria. Anche gran parte dei modelli che abbiamo presentato non hanno un prezzo così minimo.

Per questo motivo è lecito aspettarsi una qualità importante. Nonostante le moderne tecnologie stiano facendo passi da gigante, va sempre ricordati che le dimensioni degli altoparlanti hanno la loro importanza.
Non è un caso infatti che le OneOdio Studio, forte dei suoi driver da 50mm, abbia prestazioni da non sottovalutare rispetto alle altre che ne hanno da 40mm.

Prezzo

Arriviamo a un parametro che richiede una spiegazione un po’ articolata. Come anche in altri ambiti, il prezzo delle migliori cuffie over ear sono il frutto di un compromesso. Devi quindi capire cos’è davvero importante per te. Se devi usare le cuffie dovendoti allontanare in parte dalla fonte sonora, allora devi puntare ad esempio sulle Srhythm NC25 con bluetooh 5.0. Ma se la qualità audio anche con connessione a filo, è importante puoi optare per le Soundcore Anker Life Q30. In questa configurazione queste cuffie over ear danno il meglio di sé. Il prezzo poi è una conseguenza delle tue scelte.

Peso

Le cuffie over ear sono oggi in grado di vantare una portabilità adeguata. Tuttavia questi modelli sono molto meno maneggevoli degli auricolari. Per questo motivo il peso è diventata una variabile davvero importante. Il collo, se è costretto a sopportare il peso rilevante, si stancherà presto e tu sarai costretto a interrompere l’ascolto. Cuffie come le Srhythm NC25, con un peso di soli 180 grammi risultano facili da portare anche per un lungo periodo.

C’è una grande differenza tra conessione wireless e cablato?

Nonostante i grandi miglioramenti nel campo delle cuffie wireless, le cuffie cablate vantano un grande vantaggio in uno specifico campo. Parliamo della qualità del suono. Ne abbiamo parlato a proposito della Soundcore Anker Life Q30. Le prestazioni con cavo e collegate con bluetooth è ben diversa. Per problematiche tecniche troppo lunghe da spiegare, il protocollo bluetooth trasmette un segnale di qualità inferiore. Inoltre anche le interferenze all’invio dei dati (seppure temporanee) generano un perdita di qualità sonora. La connessione con il cavo consente la massima stabilità di segnale e una qualità dell’audio non comparabile.

FAQ

A questa domanda non c’è in effetti una risposta unica. In realtà l’unica risposta che vada bene per tutti è “dipende dalla qualità delle cuffie”. Certamente su questo punto negli ultimi decenni i passi avanti sono stati numerosi. Ma c’è stata anche una proliferazione di cuffie over ear e auricolari a basso costo che di certo non fanno il bene delle tue orecchie. In genere gli auricolari di qualità scadente possono creare problemi acustici nel lungo periodo. Questo accade anche per le cuffie over ear. In linea molto generale di consigliamo queste ultime se hai in programma lunghe frequenti sessioni di ascolto.

Partiamo dicendo che il nostro apparato uditivo è fatto per reagire a determinate frequenze di suoni. Al di fuori di questa range le nostre orecchie non percepiscono niente. Per esempio gli ultrasuoni che i cani sentono e noi no. All’interno della gamma udibile non vi sono vere frequenze dannose. La vera differenza la fa l’intensità del suono. Essere sottoposto per lunghi periodi a suoni e musica a volume elevato può essere fonte di danni all’udito. Nel caso specifico si ritiene che un’intensità superiore agli 85Khz sia in qualche modo dannosa.

Il Nostro Verdetto

Nella nostra rassegna, dopo le nostre prove, abbiamo deciso per il primo posto spetta alle Soundcore Anker Life Q30. Questo modello è in grado di districarsi al meglio in configuazione wireless, ma anche utilizzando la connessione a cavo. Il tutto a un prezzo sicuramente molto ragionevole. A secondo posto della nostra classifica dedicata alle migliori cuffie over ear ci sono le Panasonic RB-M500BE-K, l’efficacia del sistema XBS DEEP garantisce bassi da primato. Inoltre la ricarica rapida si rivela utilissima in caso di autonomia ridotta. Ottime prestazioni se vuoi fare delle telefonate. Al terzo posto ci sono infien le AndThere L150. Super economiche, ma con una dotazione equilibrata e molto ergonomiche. Non bisogna aspettarsi miracoli, ma sono cuffie over ear di qualità complessiva accettabile.

References

1.
Annunciato il Bluetooth 5: più copertura e due volte più veloce del 4 - la Repubblica
Copre un'area 4 volte maggiore e ha una capacità trasmissiva 8 volte superiore al Bluetooth 4.2 LE
2.
Oms: "Audio troppo alto nelle cuffiette. A rischio l'udito di 1,1 mld giovani" - la Repubblica
La giornata mondiale. "Necessario adottare azioni 'salva-timpani' "
3.
Cuffie e auricolari: l'utilizzo corretto per ascoltare senza preoccupazioni - la Repubblica
Dieci regole per godere della migliore esperienza audio in tutta sicurezza
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.