Come Pulire Il Condizionatore: Trucchi e Consigli

La piccola guida su come pulire il condizionatore senza fatica
Da
recensito da
Recensito da
Ultimo aggiornamentoUltimo aggiornamento: Ottobre 03, 2022
Casamoree è supportato dal lettore. Possiamo guadagnare una commissione attraverso i prodotti acquistati utilizzando i link in questa pagina. Scopri di più sul nostro processo qui

Il condizionatore è tra gli elettrodomestici più usati, soprattutto in estate, ma spesso la periodica manutenzione viene trascurata e questa è la causa principale di malfunzionamenti e rotture. Molte persone, infatti, affermano che non puliscono mai il condizionatore, anche perché spesso non sanno come si fa; per questo motivo abbiamo deciso di scrivere un breve ma esplicativo articolo per spiegare come pulire il condizionatore in modo appropriato e senza creare danni o malfunzionamenti. Vi basterà continuare a leggere e la pulizia dei condizionatori non sarà più un problema!

Il condizionatore: pro e contro

Prima di spiegarvi nel dettaglio come pulire e quali sono i prodotti per la pulizia dei condizionatori, ci sembra opportuno valutare i pro e i contro di questo elettrodomestico; in questo modo, se state pensando di acquistarne uno, avrete la possibilità di valutare autonomamente quali sono i migliori condizionatori e quali si adattano maggiormente alle vostre esigenze.
Elenchiamo brevemente quali sono i vantaggi che derivano dall’utilizzo di un condizionatore:

  • Mantiene l’ambiente fresco, ed alla giusta temperatura, anche quando la temperatura esterna è particolarmente elevata;
  • Mantiene l’ambiente caldo, ed alla giusta temperatura, anche quando la temperatura esterna è particolarmente rigida, basterà infatti cambiare la modalità da “condizionatore” a “pompa di calore”;
  • In caso di ambienti eccessivamente umidi è possibile impostare la funzione “deumidificatore”, che provvederà a rendere l’ambiente più sano e decisamente meno umido;
  • Diversi tipi di condizionatori disponibili adattabili ad ogni esigenza;
  • Facili da pulire.

Per quanto riguarda i contro invece, bisogna menzionare:

  • Consumi elevati, soprattutto se viene tenuto accesso per tante ore;
  • Pericolo di andare in contro a sbalzi termici se viene impostato ad una temperatura di molto inferiore a quella esterna; gli sbalzi termici, quando si passa da un’ambiente interno molto freddo ed uno esterno molto caldo possono causare raffreddori, riniti o malattie respiratorie più gravi;
  • In luoghi con clima eccessivamente freddo, il condizionatore impostato su “pompa di calore” non riesce a scaldare appropriatamente gli ambienti interni.

Quali tipi di condizionatori esistono?

Dopo aver visto quali sono i vantaggi e gli svantaggi di questo innovativo elettrodomestico, ci sembra opportuno elencare anche le tipologie di condizionatori attualmente acquistabili.
Come accennato in precedenza, esistono diversi tipi di condizionatori da poter adattare ad ogni esigenza, vediamo quali:

Da finestra

Come Pulire Il Condizionatore: Trucchi e Consigli

Come suggerisce il nome stesso questi condizionatori vanno posizionati in prossimità di una finestra, dal quale va fatto passare il tubo da cui uscirà l’aria da scartare.

Centralizzato o Canalizzato

I condizionatori canalizzati o canalizzabili, sono ideali per ambienti particolarmente ampi; il funzionamento è uguale a quelli tradizionali da parete ma a differenza di quest’ultimi non presentano lo split (unità interna) ma solo delle griglie da cui viene diffusa l’aria fredda o calda.

Portatile

Come Pulire Il Condizionatore: Trucchi e Consigli

I condizionatori portatili sono utili per chi ha la necessità di raffreddare o riscaldare più stanze ma non può, o non vuole, acquistare tanti condizionatori. Non possedendo né l’unità esterna né un tubo da posizionare all’esterno e sono quindi facili da trasportare.

A muro

La tipologia di condizionatori più utilizzata perché sono dispositivi abbastanza potenti, adatti per gli ambienti casalinghi, e permettono di risparmiare parecchio spazio perché vengono posizionati su una parete. Questi però necessitano anche dell’istallazione di un’unità esterna, che viene posizionata appunto nella parete esterna della vostra casa.

Perché il condizionatore non funziona bene

Le motivazioni che provocano un malfunzionamento del condizionatore possono essere molteplici ma spesso dipendono dall’eccesso di sporcizia depositatosi all’interno o all’esterno del condizionatore stesso. Prima di attribuire la causa del malfunzionamento ad eventuali perdite di gas refrigeranti o alla rottura di qualche componente occorre accertarsi che il condizionatore sia pulito in ogni sua parte; ma come pulire il condizionatore esterno? E come pulire anche il condizionatore interno?
Continuate a leggere per scoprirlo.

Come pulire il condizionatore

Abbiamo spiegato l’importanza di pulire correttamente il condizionatore, vediamo adesso come pulire nel modo corretto ogni sua parte.

Come pulire il condizionatore esterno

La parte esterna è sempre quella che accumula la maggior parte della polvere, molti quindi si chiedono come pulire il condizionatore esterno nel modo corretto e senza danneggiarlo.
È importante sottolineare che questa parte, chiamata comunemente split, deve essere sempre pulita perché potrebbe compromettere il funzionamento del condizionatore stesso.

La pulizia dello split del condizionatore andrebbe quindi fatta almeno una o due volte all’anno, con un panno umido e mai completamente bagnato. Potete anche utilizzare un detergente o uno sgrassatore, che non sia a base di candeggina e che non possieda agenti sbiancanti.

Come pulire il condizionatore interno

Come Pulire Il Condizionatore: Trucchi e Consigli

Anche la parte interna del condizionatore accumula polvere e molti si chiedono quindi come pulire il condizionatore interno senza arrecare danni. Per farlo bisogna semplicemente prendere una scala abbastanza alta da permettervi di raggiungere il condizionatore, togliere la scocca esterna ed utilizzare un panno (meglio se in microfibra) ed uno sgrassatore per eliminare tutto lo sporco incrostato e la polvere. Potete anche usare un germicida per sanificare al meglio il vostro condizionatore.

Come pulire il tubo di scarico condensa del condizionatore

Per capire come pulire il tubo di scarico della condensa del condizionatore bisogna in primo luogo leggere nel libretto di istruzioni la posizione di questo tubo. Dopo averlo trovato occorre rimuoverlo delicatamente e verificare se esso risulta intasato o meno; se risulta particolarmente sporco e/o intasato potete provare ad eliminare il suddetto sporco con diversi attrezzi:

  • Con un compressore d’aria;
  • Con del fil di ferro;
  • Con un potente getto d’acqua.

Infine, se volete eliminare ogni residuo di sporcizia potete anche versare una tazza di candeggina all’interno del tubo per poi risciacquarlo ed aspettare che si asciughi completamente.

Come pulire il filtro del condizionatore

Come Pulire Il Condizionatore: Trucchi e Consigli

Tra le cause più comuni che provocano malfunzionamenti dobbiamo sicuramente citare l’eccessiva sporcizia dei filtri. Come pulire quindi il filtro del condizionatore nel modo corretto?
La procedura, in questo caso, è davvero molto semplice; vi basterà infatti aprire l’unità interna e rimuovere con delicatezza il filtro (che sembra una griglia), e dopo aver rimosso la polvere con un panno asciutto o con un pennello si potrà procedere con il lavaggio. Attenzione, è importante utilizzare solo l’acqua e mai detergenti o sgrassatori.
Una volta lavato, bisogna lasciarlo asciugare completamente prima di reinserirlo nel condizionatore.

Come pulire il motore del condizionatore

La parte che si trova all’esterno accumula sempre tanta polvere e sporcizia e per capire come pulire il motore del condizionatore nel modo corretto bisogna in primo luogo verificare se questa unità esterna è facilmente raggiungibile. Spesso, infatti, trovandosi nella parete esterna della casa, risulta difficilmente raggiungibile e per pulirlo occorre:

  • Staccare la presa della corrente;
  • Utilizzare una scopa con le setole rigide o, se ci arrivate, un pennello da pittura per scrostare la polvere e la sporcizia;
  • Utilizzare un panno umido per rimuovere lo sporco più incrostato;
  • Se possibile, smontare le ventole e pulirle con un panno o con un pennello rigido per rimuovere la polvere.

In merito a quest’ultimo punto, è importante ricordare che la pulizia della ventola split del condizionatore è fondamentale per assicurare il corretto funzionamento del condizionatore stesso; se dovessero risultare particolarmente sporche potreste anche utilizzare un getto d’acqua (solo se le avete precedentemente smontate) per poi lasciarle asciugare completamente prima di rimontarle.

Come pulire il radiatore del condizionatore

Molti possessori di condizionatori si chiedono spesso come pulire il radiatore del condizionatore nel modo corretto; se non siete particolarmente pratici si consiglia sempre di rivolgersi ad uno specialista.
Se avete deciso di pulirlo autonomamente vi basterà utilizzare un’aspirapolvere potente per eliminare tutto lo sporco e la polvere accumulati e se necessario potete anche utilizzare un pennello con le setole lunghe e spesse per eliminare lo sporco più incrostato.

FAQ

Scegliere il miglior condizionatore o comunque quello più adatto alle proprie esigenze può non essere semplice quindi abbiamo deciso di rispondere alle domande più comuni poste dai consumatori.

  1. Che tipo di condizionatore è adatto per me?

La scelta della tipologia di condizionatore va fatta seguendo le proprie esigenze. Se vi serve un elettrodomestico da spostare frequentemente di sicuro quello portatile risulta più comodo, se invece vi serve posizionarlo in una singola stanza anche il classico tipo a parete può fare al caso vostro.
In ogni caso, se avete particolari dubbi vi basterà leggere l’apposita sezione in questo articolo in cui vengono elencati e descritte tutte le tipologie di condizionatori esistenti.

  1. La pulizia è un processo semplice o no?

Sì, la pulizia è un processo abbastanza semplice, soprattutto di quelle parti facili da raggiungere. È importante però ricordare che se non siete particolarmente ferrati in materia sarebbe più opportuno rivolgersi ad uno specialista. In ogni caso, prima di procedere con la pulizia delle varie parti del condizionatore è importante leggere con attenzione tutte le istruzioni riportate nel manuale d’uso.

  1. Posso chiamare l’assistenza clienti se non riesco a pulire il condizionatore?

Certo! L’assistenza clienti è sempre la soluzione migliore, e più sensata, se non riuscite a pulire il condizionatore autonomamente. Per contattare l’assistenza clienti potete rivolgervi ai numeri indicati nel manuale del vostro condizionatore o effettuare una breve ricerca online.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *