7 Migliori Cuscini Cervicali – Per Svegliarsi Ogni Mattina Carico al 100%

La nostra classifica di migliori cuscini cervicali ti permette di scegliere un prodotto adatto alle tue esigenze.
Da
recensito da
Recensito da
Ultimo aggiornamentoUltimo aggiornamento: Giugno 30, 2021
Casamoree è supportato dal lettore. Possiamo guadagnare una commissione attraverso i prodotti acquistati utilizzando i link in questa pagina. Scopri di più sul nostro processo qui
Casamoree è supportato dal lettore. Possiamo guadagnare una commissione attraverso i prodotti acquistati utilizzando i link in questa pagina. Scopri di più sul nostro processo qui
Il sonno è sacro. Se la scelta di un buon letto su cui dormire è fondamentale a garantire un riposo come si deve, altrettanto centrale è la ricerca del miglior cuscino cervicale su cui distendere la testa. Per questo motivo ci siamo concentrati sugli elementi cardine che non possono mancare a un supporto così importante. Design, qualità dei materiali per il rivestimento interno ed esterno, dimensioni e rapporto qualità/prezzo. Questi sono alcuni dei criteri che ci hanno aiutato a scegliere tra tutta una serie di proposte, fino ad arrivare a decretare il miglior cuscino cervicale tra i sette cuscini per dormire che abbiamo recensito.
Tabella

Top 7 Migliori Cuscini Cervicali

Features
  • Dimensioni prodotto: ‎60x36x12/9cm
  • Forma: doppia onda
  • Altezza regolabile: si
  • Rivestimento: bambù
  • Sfoderabile: si

La proposta del marchio Levesolls brilla per la sua forma a onda, ideale per accogliere la testa e per un corretto posizionamento del collo. I materiali con cui è realizzata la fodera esterna sono lavabili e il rivestimento può essere rimosso in poche e semplici mosse, per un lavaggio rapido e una composizione interna modulabile in altezza secondo i gusti dell’utente finale.

Il pratico rivestimento in bambù in percentuale del 40%, insieme al restante poliestere di cui è composto offre un buon livello di traspirabilità, così da non produrre eccessivo calore anche durante le notti estive. La possibilità offerta all’utente di personalizzare a piacere l’altezza, variando dagli iniziali 12 cm fino a modificare il valore a 10, 9 e 7 cm, dona quella versatilità d’uso che si diventa il vero punto forte di questo cuscino cervicale ortopedico.

Cosa ci è piaciuto:

  • In particolare, ci è piaciuta molto la qualità e la freschezza che restituisce il gel interno. Le microparticelle lavorano in sinergia con la spugna così da migliorare il riposo e offrire una perfetta e piacevole circolazione d’aria durante tutto l’arco della notte. Una piacevolezza d’uso che coinvolge sia il collo sia la testa di chi sta riposando. Se a questa qualità si aggiunge poi l’ergonomia della forma, è chiaro il motivo per cui il cuscino cervicale memory ha raggiunto il punto più alto della nostra personale classifica, oltre ai numerosi apprezzamenti da parte degli utenti.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • Rispetto agli altri cuscini, la modularità e la possibilità di rimuovere alcuni inserti così da regolare l’altezza, si dimostra al contempo l’aspetto più interessante e un punto su cui il marchio potrebbe lavorare di più in futuro. È capitato infatti che non sempre le parti rimosse combaciassero perfettamente con le altre, così da creare un certo fastidio una volta modificata la configurazione iniziale del cuscino cervicale Levesolls.
2.

SORMAG Cuscino cervicale Memory FoamMiglior Rapporto Qualità/Prezzo

Features
  • Dimensioni prodotto: ‎40x60x10/12cm
  • Forma: doppia onda
  • Altezza regolabile: no
  • Rivestimento: Tencel 40% e Microfibra 60%
  • Sfoderabile: si

La seconda proposta analizzata arriva dal marchio Sormag. Realizzato in memory foam, il cuscino si fa notare sin da subito per la forma a doppia onda. Una scelta funzionale e non estetica, che accompagna e sostiene al meglio tutta la zona cervicale interessata. In questo caso l’altezza non è regolabile e raggiunge i 12 cm, una misura che ben supporta e offre una base adeguata a chi vuole un riposo rigeneratore. Il rivestimento esterno è sfoderabile e realizzato in materiali ipoallergenici, così da non provocare disturbi anche nei soggetti più sensibili.

Il memory foam di cui è composto il cuscino è di qualità Premium, un aspetto che si nota anche dalla facilità con cui la schiuma riesce ad adattarsi alla forma della testa e al peso dell’utente, accogliendo nel migliore dei modi per poi tornare alla sua forma originaria una volta lasciato il letto. Un’alta densità che si traduce in perfetta adattabilità e comodità, con tutta una serie di fori d’areazione che favoriscono il passaggio dell’aria e mantengono una temperatura ambientale piacevole, forti anche dell’ottima traspirabilità. Ergonomia studiata fin nel minimo dettaglio e la migliore qualità di memory foam formano il connubio vincente di questo cuscino cervicale.

Cosa ci è piaciuto:

  • Considerando qualità come la bontà dei materiali utilizzati, lo spessore del cuscino e il prezzo concorrenziale, risulta evidente come l’insieme di tutti questi elementi giustifichi l’inserimento del cuscino cervicale Sormag in questa classifica. La colonna vertebrale è sostenuta in modo efficace, scaricando così le tensioni accumulate nella zona cervicale, con una sensazione di piacevolezza e resistenza mai eccessive. Un sostegno delicato e fresco, adatto anche a persone con allergie e naturalmente protetto da fastidiosi insetti come gli acari.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • Lo spessore di 12 cm risulta adatto a persone che non amano cambiare l’altezza e preferiscono avere un buon supporto per la testa e il collo. Un elemento questo da tenere ben presente visto che per alcuni il cuscino è risultato leggermente più rigido di quanto si aspettavano. Un punto su cui in futuro il brand potrebbe lavorare, offrendo magari più scelte tra cui optare per quel che riguarda l’altezza del cuscino cervicale.
3.

Guiffly Cuscino Cervicale OrtopedicoScelta del Budget

Features
  • Dimensioni prodotto: 50x30x6 ‎cm
  • Forma: ergonomica con la scanalatura centrale
  • Altezza regolabile: no
  • Rivestimento: doppio, microfibra
  • Sfoderabile: si

Dimensioni ridotte per questo cuscino cervicale dal costo accattivante. Forte di una forma ergonomica particolare, il cuscino presenta una scanalatura centrale su cui è possibile posizionare il collo per poi proseguire nella parte centrale deputata invece alla zona della testa.

Scegliendo questo cuscino si opta per un prodotto dal buon rapporto qualità/prezzo con in più tutta l’efficacia e l’affidabilità garantita dal memory foam di qualità premium. Anche in presenza di forti sbalzi di temperatura la schiuma resta morbida e non acquista rigidità, offrendo così il corretto supporto alla zona cervicale. La scanalatura centrale segna un punto di distinzione rispetto ad altri cuscini cervicali mentre il doppio rivestimento in microfibra si occupa di proteggere e mantenere una temperatura adeguata a tutta la durata del sonno.

Cosa ci è piaciuto:

  • La certificazione Oeko-Tex, insieme a una forma che accompagna e supporta al meglio cervicale, collo e testa, rappresenta una garanzia circa la qualità delle materie utilizzate. Due note positive che abbiamo gradito e che confermano il valore di una proposta che si mantiene convincente dal punto di vista economico senza per questo fare sconti sui punti importanti e che contano. Componenti anallergici e la possibilità di sfoderare il rivestimento esterno, concludono l’elenco degli aspetti positivi emersi dall’analisi di questo cuscino.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • Tra le possibili migliorie, le misure proposte per questo cuscino cervicale di 50x30 si possono rivelare poco comode per chi ama riposare su un supporto più ampio. La presenza poi di una federa in materiale maggiormente traforato potrebbe migliorare la sensazione di freschezza offerta, una volta poggiato il capo sul cuscino.
4.

UTTU Cuscino Cervicale MemoryModello base

Features
  • Dimensioni prodotto: 60x36x12/9‎cm
  • Forma: doppia onda
  • Altezza regolabile: si
  • Rivestimento: 60% poliestere 40% bambù
  • Sfoderabile: si

La forma a onda è una costante in molti cuscini cervicali e anche il cuscino Uttu non fa eccezione. A questo aspetto tipico dei cuscini pensati per alleviare tensioni e possibili contratture notturne il modello aggiunge la possibilità (non così scontata) di modificare l’altezza. Il rivestimento esterno è una funzionale combinazione di bambù e poliestere, un mix di materie prime naturali antiacaro e di traspirabilità.

Chi vorrà scegliere questo modello potrà per prima cosa beneficiare delle quattro variabili in altezza. Si parte da un minimo di 7 cm fino a un massimo di 12 cm. Il rivestimento in fibra di bambù favorisce una maggiore circolazione d’aria e un assorbimento efficace dell’umidità. Il risultato è quello di una sensazione di freschezza e di traspirabilità che influisce positivamente sulla qualità complessiva del sonno.

Cosa ci è piaciuto:

  • La scelta di utilizzare il rivestimento interno in Uttu Memory Foam ci ha particolarmente colpito. Il marchio ha infatti scommesso su questo materiale, gestibile al meglio a seconda della stagione in corso e in grado di conservare la sua adattabilità e flessibilità. Una soluzione che insieme alla versatilità degli inserti rimovibili presenti nella zona centrale del cuscino, ha soddisfatto diverse persone e donato un riposo rigenerante a chi dorme sul fianco, sulla schiena e a pancia in giù.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • Nonostante le buone impressioni raccolte, non sono presenti nella confezione delle istruzioni e note in italiano. Un’assenza questa che non permette a tutti di informarsi in modo chiaro e completo circa le specifiche di questo cuscino cervicale. Altra nota dolente, su cui il produttore potrebbe lavorare di più, arriva dalla difficoltà sperimentata da alcuni utenti al momento di rinfoderare il cuscino una volta tolta la fodera.
Features
  • Dimensioni prodotto: ‎70x40x10/12cm
  • Forma: doppia onda
  • Altezza regolabile: no
  • Rivestimento: fodera di cotone
  • Sfoderabile: si

Per quanti puntano a un cuscino cervicale adatto anche per letto ortopedico, il marchio Venixsoft ha la risposta che può fare al caso vostro. Il prodotto infatti è specificatamente pensato per aiutare chi ha assoluta necessità di un supporto per il collo e la zona cervicale, con una trama antisoffocamento a fori passanti adatti a chi dorme anche a pancia in giù. Il riposo e la qualità della respirazione notturna sono così sempre garantiti durante tutte le fasi della notte.

I punti forti del cuscino sono rappresentati dalla tipologia della schiuma viscoelastica scelta e dal design complessivo dell’oggetto. Il memory foam Casanova è completamente ecologico e traspirante, adattandosi come un guanto morbido al collo della persona ma senza lasciar sprofondare il capo. Il sostegno si mantiene costante anche grazie a una linea ondulata che accompagna la naturale fisionomia della colonna vertebrale. Il rivestimento con fori traspiranti migliora circolazione dell’aria, piacevolezza del sonno e sensazione di fresco percepita.

Cosa ci è piaciuto:

  • Un ulteriore elemento che ha saputo catturare la nostra attenzione è rappresentato dai materiali come l’Aloe Vera e gli oli essenziali che formano tutto il rivestimento esterno del cuscino in aggiunta poi al memory foam. Si tratta di una scelta che punta a migliorare e arricchire l’esperienza del sonno, sfruttando il potere rilassante di questi prodotti naturali che combinati alla forma e alle caratteristiche del cuscino ne potenziano gli effetti ristoratori.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • La forma a doppia onda non risulta così accentuata come ci si potrebbe aspettare da un prodotto simile. Alcuni utenti hanno poi lamentato un’eccessiva morbidezza e cedevolezza del tessuto in memory foam, preferendo di gran lunga cuscini dotati di una maggiore rigidità. Un punto migliorabile da parte del produttore, insieme anche a una maggiore diversificazione sull’altezza, opzione che al momento manca a questo cuscino cervicale alto 12 cm.
Features
  • Dimensioni prodotto: ‎64×10,5x42cm
  • Forma: ergonomica, segue la curva del corpo
  • Altezza regolabile: si
  • Rivestimento: 38% viscosa di seta ghiaccio con 62% poliestere
  • Sfoderabile: si

Già dall’immagine si nota la particolarità di questo cuscino cervicale. Il design “a stella” è stato pensato per offrire sollievo al collo e alla testa, con un’attenzione particolare anche per la spalla. I bordi superiori sono leggermente sollevati, in modo da poter sistemare le braccia intorno al cuscino, in una posizione con le braccia sollevate verso l’alto quasi ad abbracciare il supporto. Le superficie interna è interamente realizzata in memory foam, con un rivestimento esterno lavabile e sfoderabile.

La forma e il design, questi sono i veri punti di forza del cuscino cervicale Elviros. I bordi frontali sono volutamente inclinati, così da fornire una base d’appoggio affidabile e rilassante anche per chi dorme su un fianco o per chi ha l’abitudine di far passare le braccia sotto e intorno al cuscino. Procedendo verso il centro, il cuscino accompagna e sostiene il collo di chi riposa, con una zona centrale che sfrutta al meglio l’adattabilità e la traspirabilità della schiuma. La stessa texture del rivestimento esterno è più larga in questo punto, migliorando la respirazione e conservando una buona temperatura ambientale per tutta la durata del riposo.

Cosa ci è piaciuto:

  • Dall’analisi dei caratteri specifici dell’oggetto emerge con forza la volontà di sperimentare, ampliando il supporto offerto a quante più persone possibile. Una scelta che ci sentiamo di premiare, vista la varietà e la diversità con cui ognuno vive il sonno. Questo nulla toglie alla bontà del prodotto, pensato e progettato come altri cuscini con una schiuma in memory che si adatta alla forma della testa di chi riposa, aggiungendo un rivestimento in cotone traspirante e un sistema di apertura e chiusura della fodera esterna intuitivo e robusto.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • Tra gli aspetti invece su cui si potrebbe migliorare, ci preme segnalare l’assenza di modelli con altezze differenti. Vista la conformazione particolare di questo cuscino, l’aggiunta di proposte alternative con altezze variabili, potrebbe aumentare l’appeal di un prodotto che necessita di qualche tempo per essere apprezzato completamente. Non ci sentiamo di considerare l’aspetto e il design del cuscino come un difetto, ma riteniamo opportuno segnalare questa particolarità che magari non tutti potrebbero gradire nei primi momenti.
7.

ZenPur Cuscino Memory Foam Cervicale OrtopedicoForma classica del cuscino

Features
  • Dimensioni prodotto: 60x40x10‎cm
  • Forma: saponetta rettangolare
  • Altezza regolabile: no
  • Rivestimento: bambù, doppio
  • Sfoderabile: si

Con i suoi 60×40 cm, il cuscino ZenPur ben si adatta a qualsiasi tipologia di letto, offrendo un supporto in memory foam ideale per chi soffre di cervicale. La forma del cuscino è quella classica della saponetta, senza la doppia onda che spesso si ritrova nei cuscini per cervicale. Il prodotto arriva ben avvolto in una custodia di plastica e presenta un rivestimento esterno sfoderabile.

Sfruttando la fodera in fibra di bambù, il cuscino facilita il ricambio e la circolazione dell’aria, restituendo così una piacevolezza quando vi si appoggia la testa che non guasta mai quando si sta per addormentarsi. Sono presenti poi lungo tutta la superficie del cuscino degli alveoli di ventilazione. Una migliore circolazione dell’aria per una freschezza e un ristoro che sono tra le specifiche più interessanti del prodotto ZenPur.

Cosa ci è piaciuto:

  • Il fatto di essere stato realizzato in Europa e i dieci anni di garanzia, così come la certificazione di conformità dei materiali Oeko-Tex dimostrano la bontà del marchio e la volontà di proporre agli utenti finali un cuscino realizzato come si deve. Il rispetto di tutti gli standard qualitativi necessari, offre un riposo e un supporto per la cervicale soddisfacenti. Caratteristiche che abbiamo particolarmente gradito insieme anche alla praticità della zip con cui togliere la fodera.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • Per alcuni utenti potrebbe essere interessante avere l’opportunità di scegliere tra la forma a saponetta e quella a doppia onda. In questo modo si potrebbero soddisfare le esigenze di un pubblico più ampio, andando così a proporre oltre a grandezze differenti anche delle forme alternative, conservando la qualità e la tenuta nel tempo dei materiali utilizzati, come la schiuma termoelastica e la fodera traspirante.

Cose da considerare

Nelle righe che seguono abbiamo deciso di raccogliere e condividere tutte le informazioni più importanti sulla categoria dei cuscini cervicali. In questo modo ogni utente potrà farsi un’idea chiara su quegli elementi che non possono mancare a un prodotto di qualità, senza per questo tralasciare le proposte più interessanti anche dal punto di vista economico e le varie tipologie tra cui scegliere.

Ciò che è importante?

7 Migliori Cuscini Cervicali - Per Svegliarsi Ogni Mattina Carico al 100%

Tra gli aspetti centrali da considerare al momento dell’acquisto di un cuscino cervicale possiamo inserire senza dubbio il modo in cui ogni persona dorme. È fondamentale capire se si preferisce dormire su un fianco o se la postura assunta è quella con la schiena appoggiata sul materasso, o se invece una volta addormentati si riposa a pancia in giù. In linea di massima un cuscino cervicale riesce ad offrire un buon supporto per chi dorme sul fianco e sulla schiena, mentre chi dorme a pancia sotto o prono, potrebbe nel tempo soffrire e aumentare le problematiche legate a un riposo in questa posizione.

Per far fronte a questa postura, sono stati realizzati dei particolari cuscini, che facilitano il posizionamento delle mani verso l’alto e distribuiscono il peso del collo, testa e cervicale in maniera salutare per chi dorme prono. Un altro elemento che è poi opportuno tenere presente è quello legato al budget e alle proprie necessità. Persone che soffrono particolarmente nella zona del collo, con dolori che pregiudicano la salute e la qualità della vita, saranno propense a spendere qualcosa in più per avere un prodotto realizzato con cura e con tutti i migliori materiali; dal memory foam di qualità, passando per un design e l’ergonomia funzionali al miglior riposo e al supporto adeguato contro i dolori provocati da una cattiva postura.

Per questo motivo è bene affidarsi a marchi che riportano la certificazione CE, oltre a quella OEKO-TEX. Entrambe presentano delle specifiche a dimostrazione del rispetto di particolari standard qualitativi nella produzione del cuscino per cervicale e della salubrità e affidabilità delle materie prime che vengono utilizzate. Quando si tratta del sonno e della qualità della vita il nostro consiglio è quello di non puntare al risparmio, ma scegliere e informarsi quanto possibile così da avere un quadro ampio e diversificato delle proposte tra cui scegliere.

Cos’è il cuscino cervicale?

Con questo termine andiamo a definire quel supporto per dormire, espressamente pensato e progettato per aiutare le persone che soffrono di dolori e affaticamenti nella zona cervicale. Si tratta della zona dotata di maggiore mobilità della colonna vertebrale e si occupa di sostenere la testa durante tutto il giorno. La scelta di un cuscino cervicale si giustifica per chi ha necessità di scaricare al meglio le tensioni accumulate nel corso della giornata in un punto preciso che coinvolge spalle, collo e colonna vertebrale.

Abbiamo a che fare con un cuscino dalla forma particolare, il più delle volte ondulata, con una zona curva e una rientranza utile per sostenere al meglio il collo e la testa. Si riesce così a distendere la zona interessata, con benefici sensibili al risveglio e una qualità del riposo notevolmente migliorata. In sintesi un cuscino cervicale serve principalmente e ben si adatta ai bisogni sia di persone che soffrono di problemi legati al collo e alla zona specifica, sia per chi vuole il massimo in quanto a confort e comodità.

Perché si usa?

Come già accennato nelle righe precedenti, optare per un cuscino cervicale è una scelta motivata principalmente dalla voglia di migliorare e ottenere il massimo dal riposo serale. Non solo quindi comodità e morbidezza del cuscino sono fattori essenziali ma a questi si aggiunge una forma e dei materiali studiati per facilitare lo scarico del peso e delle tensioni accumulate durante il giorno, senza andare a gravare troppo sul punto critico rappresentato dal collo.

L’obiettivo è ridurre il più possibile quella sensazione di affaticamento e di pesantezza che può trasformarsi realmente anche in dolore acuto se trascurata nel tempo. Il cuscino cervicale lavora su questi punti dolenti e grazie alla sua forma e ai materiali di cui è composto riesce ad alleviare sensibilmente il dolore e la situazione problematica che si è andata a creare.

In tanti poi scelgono questo cuscino anche se non soffrono di patologie importanti della zona cervicale. Optare per un prodotto simile aiuta infatti ad avere una migliore distensione di tutta la colonna vertebrale, con una sensazione di piacevolezza e di ricarica che rende il risveglio meno traumatico. Anche chi soffre di mal di testa o di nevralgie può in parte beneficiare dall’acquisto di un cuscino cervicale, sapendo però che per problematiche specifiche è sempre bene sentire prime il parere di uno specialista e in caso, poi indirizzarsi verso il supporto più adatto.

Materiale

7 Migliori Cuscini Cervicali - Per Svegliarsi Ogni Mattina Carico al 100%

Tra gli elementi costitutivi che formano gran parte dei cuscini cervicali di oggi non possiamo non citare il memory foam, anche detto schiuma viscoelastica. Si tratta di un materiale che grazie alla capacità di modificare la sua forma per poi ritornare all’aspetto originale, ha davvero molto da dare per chi cerca un buon cuscino cervicale. In questo modo infatti una volta posizionato il collo e la testa sul supporto, si nota subito la plasticità del memory foam, che in pochi secondi si ammorbidisce grazie al peso della testa e al calore emesso dal corpo, modellandosi al meglio a seconda della persona.

Un discorso simile avviene anche con il silicone ma si è notato che il memory foam, per la stessa composizione, risulta più traspirante e si adatta meglio a certe lavorazioni. Diversi modelli infatti presentano dei microfori lungo tutta la superficie del cuscino, così da migliorare la traspirabilità dello stesso e favorire un ricircolo dell’aria che si traduce in una sensazione di freschezza e di piacevolezza che migliora molto il sonno e gli effetti del riposo.

La schiuma viscoelastica possiede poi anche una migliore adattabilità rispetto alla temperatura esterna, così da aumentare leggermente la morbidezza durante la stagione estiva andando poi a conservare un buon equilibrio con l’ambiente circostante.

Design e dimensioni

La maggior parte di cuscini cervicali presenta delle misure che vanno dai 60 cm di lunghezza e 40 cm di larghezza. Dimensioni queste che poi possono variare fino ai 70 cm per i modelli più lunghi o 50 cm, nelle tipologie da viaggio o di formato più contenuto. Essenzialmente sono due le forme che vanno per la maggiore: quella a saponetta e quella a doppia onda.

La forma a saponetta è quella classica, tipica anche dei cuscini non ortopedici. L’aspetto leggermente bombato è giustificato dalla necessità di offrire un supporto adeguato alla testa e al collo, con un disegno e una forma armonica lungo tutta la superficie del cuscino. Diversamente, la tipologia ondulata o a doppia onda, presenta una conformazione più dinamica, con una diversa altezza nella parte frontale e una differente nella zona di fondo, in modo da adattarsi anche a diverse posture e tipologie di riposo.

Un punto importante su cui è bene insistere riguarda quei modelli dotati di uno o più inserti, grazie a cui modificare l’altezza del cuscino. Si tratta di un’opzione interessante e di cui prendere nota, perché aiuta ad avere delle variazioni che possono indubbiamente far comodo per chi desidera sperimentare gli effetti e le varianti proposte.

Meno comuni ma pur sempre presenti, sono poi quei cuscini dal design più particolare, simile a quello di una stella. Questi modelli sono progettati per quelle persone che dormono a pancia sotto e che solitamente tendono ad abbracciare il cuscino con entrambe le mani. La forma scelta consente di avere un buon supporto per il collo, evitando di sollecitare e affaticare la cervicale più del dovuto.

Rivestimento

Oltre al materiale interno è bene anche verificare alcuni punti importanti per quel che riguarda la fodera esterna. Il cotone e tutti i prodotti naturali offrono una copertura adeguata al cuscino, limitando notevolmente il rischio di allergie e la presenza di acari. Alcuni tessuti poi hanno una trama con fori traspiranti, così da garantire il giusto ricambio d’aria e favorire la respirazione durante il sonno.

Bambù, aloe vera ed oli essenziali svolgono poi un’ulteriore azione protettiva, grazie alle naturali proprietà di dispersione termica e di gestione ottimale del calore. In alcuni modelli esaminati, la stessa struttura in memory foam è composta di sostanze come l’aloe vera, arricchita poi anche con essenze naturali che facilitano il rilassamento e conciliano in maniera ottimale il sonno.

Fondamentale poi avere sul prodotto le certificazioni CE e OEKO-TEX. La prima garantisce la fabbricazione nei paesi della Comunità Europea, un punto che offre maggior sicurezza circa il rispetto di tutti gli standard di fabbricazione e qualità a cui vengono sottoposti prodotti e supporti importanti per la salute come i cuscini cervicali. La certificazione OEKO-TEX rilasciato ad esempio al Cuscino Cervicale Ortopedico Guiffly  conferma la qualità e l’affidabilità delle materie prime utilizzate per la realizzazione dell’oggetto.

Posizione nel sonno

7 Migliori Cuscini Cervicali - Per Svegliarsi Ogni Mattina Carico al 100%

Ognuno di noi quando dorme assume e preferisce una particolare posizione. L’utilizzo di un cuscino cervicale trova migliore applicazione per quelle persone che solitamente dormono su un fianco e per chi riposa con la schiena appoggiata sul materasso. Entrambe queste posture sono perfettamente compatibili con la forma e il design tipico di un cuscino di questo tipo, sia esso con la forma a saponetta sia per i modelli a doppia onda.

Ciò che conta è darsi anche il tempo di prendere confidenza con il materiale di cui è composto il cuscino cervicale. Solitamente infatti la schiuma viscoelastica o memory foam necessità di tempo per adattarsi al meglio alla conformazione della testa e al peso della persona che lo utilizza. Un discorso simile che investe anche l’altezza del cuscino. Due elementi che per le prime volte possono sembrare poco comode a chi utilizza per la prima volta il supporto.

Per le persone che invece che dormono prone o con la pancia in giù a diretto contatto con il materasso, è consigliabile scegliere una tipologia specifica e dal design più particolare. Il modello Elviros Cuscino in Memory Foam Ortopedico Cervicale presente tra i prodotti recensiti in questa guida, è un esempio calzante di cuscino cervicale appositamente pensato e progettato per chi dorme in questo modo.

FAQ

Un uso corretto del cuscino cervicale è il primo presupposto per far durare nel tempo il vostro supporto. Per prima cosa, una volta aperto e tolto dalla confezione, è consigliabile lasciare sfoderato il cuscino per uno o due giorni. Così si riduce l’odore intenso della schiuma viscoelastica che a volte può rimanere e disturbare il sonno della persona. Capite poi se il vostro cuscino è sfoderabile o meno. Individuate se è presente una zip o un qualche tipo di chiusura, evitando di forzarla nel caso in cui si blocchi e aumentare le probabilità di una rottura. Meglio poi non piegarlo, si rischia di sformare nel lungo periodo il memory foam e si riduce così il supporto alle zone su cui si vorrebbe arrecare sollievo.

Entrambi i modelli possono essere utilizzati da chi dorme supino e anche da chi dorme di lato. Data la conformazione dei modelli dalla forma a saponetta classica o dalla tipologia a onde, il collo trova la sua giusta posizione, così come anche la testa. Un fattore che potrebbe migliorare o peggiorare la qualità del sonno è legato piuttosto alla maggiore o minore altezza del cuscino cervicale. Per questo motivo non sarebbe male indirizzarsi su un prodotto versatile e dotato di inserti rimovibili. Il modello Levesolls Cuscino Cervicale Memory con Altezza Regolabile è presente tra le proposte recensite e offre fino a quattro diverse altezze tra cui poter scegliere.

Il Nostro Verdetto

Tra i diversi prodotti recensiti abbiamo scelto tre cuscini cervicali che ci sembrano tra le soluzioni più interessanti sia per qualità sia per il tipo di supporto offerto. Il podio spetta a Levesolls Cuscino Cervicale Memory con Altezza Regolabile. Il prodotto ha totalizzato un 9 pieno, in virtù della qualità del memory foam di cui è composto e per la versatilità offerta. È infatti possibile rimuovere semplicemente l’inserto centrale così da modificare su quattro diverse posizioni l’altezza del cuscino. Di certo questo è il miglior cuscino cervicale dei sette presenti in questa guida.

Il secondo posto è occupato da Elviros Cuscino in Memory Foam Ortopedico Cervicale. Un cuscino che vince dal punto di vista del design, con una forma a stella che lo rende la soluzione ideale per tutte quelle persone che dormono a pancia in giù. Pratico e sfoderabile ha meritato una votazione complessiva di 8,7 ed è adatto anche a chi dorme solitamente abbracciando il cuscino con una o entrambe le braccia.

Il terzo posto della nostra classifica spetta a Venixsoft cuscino per letto ortopedico in memory foam dall’effetto cervicale. Si tratta di un presidio medio di ottima qualità, con una serie di microfori per garantire una perfetta e soddisfacente traspirabilità, scongiurando anche eventuali rischi di soffocamento. Il memory foam che lo compone insieme all’aloe vera e agli oli essenziali garantiscono poi un vero sonno ristoratore, conciliando il riposo in maniera efficace e con una doppia onda morbida ed ergonomica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *