8 Migliori Motoseghe – Gli Strumenti Fai da Te con le Prestazioni Professionali

Ti proponiamo la nostra classifica di migliori motoseghe accompagnata di una guida all'acquisto dettagliata.
Da
recensito da
Recensito da
Ultimo aggiornamentoUltimo aggiornamento: Luglio 27, 2021
Casamoree è supportato dal lettore. Possiamo guadagnare una commissione attraverso i prodotti acquistati utilizzando i link in questa pagina. Scopri di più sul nostro processo qui
Casamoree è supportato dal lettore. Possiamo guadagnare una commissione attraverso i prodotti acquistati utilizzando i link in questa pagina. Scopri di più sul nostro processo qui
La motosega migliore non esiste. Ma certamente esiste la motosega migliore per le proprie esigenze. Con questo presupposto in mente, si possono fare dei buoni ragionamenti. La scelta della motosega da acquistare è un processo complicato che noi abbiamo cercato di rendere facile. E lo abbiamo fatto individuando delle caratteristiche chiave sulla base delle quali è possibile azzerare (o quasi) gli errori di selezione. Quali sono queste caratteristiche? È presto detto. Anzitutto, la potenza, fondamentale per la riuscita del taglio. E poi l'usabilità, perché è necessario che questa potenza possa essere gestita, e non sia fine a sé stessa. In questo modo, sempre e comunque tenendo conto delle proprie necessità, ci si può facilmente indirizzare sulla scelta della motosega migliore.
Tabella

TOP 8 Migliori Motoseghe – luglio 2021

1.

Husqvarna 135 motosegaIl Meglio del Meglio

Features
  • Dimensioni: 47 x 34,4 x 26,4 cm
  • Lunghezza della lama: 35 cm
  • Potenza: 1500 Watt
  • Peso: 4,4 kg

Si tratta di un prodotto molto interessante. Una motosega che fa dell’efficienza il suo punto di forza e sulla quale è veramente complicato individuare dei punti deboli.

Il suo motore X-Torq è il fiore all’occhiello del prodotto. I consumi sono ridotti, così come lo sono le emissioni. D’altronde, come abbiamo detto sopra, una motosega per tagliare ha bisogno di potenza e questa Husqvarna ne ha da vendere. Inoltre la catena è dotata di una pompa di carburante e di un bottone dedicato per un avvimento facilitato.

Cosa ci è piaciuto:

  • Se c'è una cosa che spicca in questa motosega Husqvarna è sicuramente la facilità d'uso. Si avvia e si utilizza con davvero poca difficoltà e questo è un fatto essenziale in ambito non professionale. Il motore X-Torq è una vera garanzia. I consumi sono ridotti, se paragonati alla concorrenza. E anche dal punto di vista ambientale, le emissioni sono inferiori agli altri prodotti simili. Caratteristiche che ne fanno una candidata ideale per il "titolo" di miglior motosega.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • Trovare dei difetti a questa motosega sembra essere una missione molto complicata. Husqvarna ha davvero fatto le cose per bene. Il team di prodotto è stato in grado di sfornare un prodotto eccellente, in cui ogni aspetto è stato studiato accuratamente. A voler trovare un difetto, si potrebbe dire che le dimensioni della barra e della catena sarebbero potute essere più generose. Probabilmente avremmo avuto un prodotto letteralmente privo di aree di critica.
2.

Greencut GS620XMiglior Rapporto Qualità/Prezzo

Features
  • Dimensioni: 81 x 26 x 28 cm
  • Lunghezza della lama: 50 cm
  • Potenza: 2800 Watt
  • Peso: 7,49 kg

Questa Greencut è una motosega leggera e potente, in grado di soddisfare anche gli utilizzatori più esigenti.

Si tratta di una motosega per la potatura e l’abbattimento con motore a benzina a 2 tempi che eroga 3.8 hp. La potenza generata da questo motore è costante ed efficiente, motivo per cui questa Greencut risulta un prodotto davvero interessante. Il volante magnetico alettato assicura un processo di raffreddamento ottimale.

Cosa ci è piaciuto:

  • Questa Greencut è una motosega potente e leggera, che oltretutto risulta confortevole per l'utilizzatore. La potenza generata dal motore è di ben 2800 Watt, un dato sicuramente importante. Un'ulteriore chicca è rappresentata dal freno a catena dotato di un meccanismo di sicurezza in grado di fermare immediatamente la sega. Pertanto, questo strumento va a soddisfare egregiamente i principali requisiti per una motosega, come appunto la potenza, l'usabilità e la sicurezza.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • Essendo una motosega potente, si può certamente affermare che i consumi non siano il fiore all'occhiello di questa Greencut. I 62 cc si fanno sentire, tanto nel bene (provare sulla legna per credere), quanto nel male (per l'appunto nei consumi). Anche le plastiche possono essere migliorate, in modo da rendere questa motosega un prodotto pressoché privo di difetti. Da tenere d'occhio anche il peso, dato che si attesta sui sette chilogrammi e mezzo.
3.

Einhell 4501710 Gh-Ec 1835Scelta del Budget

Features
  • Dimensioni: 86.2 x 23.8 x 18.4 cm
  • Lunghezza della lama: 35 cm
  • Potenza: 1800 Watt
  • Peso: 5,38 kg

Si tratta di un’elettrosega dalla potenza di 1800 Watt con impugnatura ergonomica.

Questa motosega Einhell si assembla in maniera decisamente non complicata, cosa che – unitamente al prezzo competitivo – la rende un prodotto idoneo a una buona fetta di utilizzatori non professionali. La meccanica è buona e il taglio ha una potenza adeguata. Gli ingranaggi in acciaio sono certamente un punto di forza di questa motosega.

Cosa ci è piaciuto:

  • L'impugnatura ergonomica è sicuramente la prima cosa che balza all'occhio dell'utilizzatore: davvero piacevole. La lubrificazione è buona. La protezione anti-ritorno e il freno meccanico della catena (che garantisce l'arresto immediato) assicurano un buon grado di sicurezza, cosa fondamentale vista la materia. Motosega nel complesso affidabile ed efficace, che dà il suo meglio nel diradamento dei rami e nell'abbattimento di alberi di piccole dimensioni.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • Trattandosi di un'elettrosega, la scarsa lunghezza del filo rappresentata un problema non secondario. Un altro spunto di miglioramento potrebbe essere quello di implementare un regolatore di velocità della catena. Infine, dato che i più forse non hanno familiarità con le motoseghe elettriche, sarebbe utile un manuale d'uso più dettagliato. Tuttavia, come si potrà ben immaginare, questi "difetti" non vanno a inficiare la valutazione complessiva del prodotto che resta comunque ottima.
4.

Makita UC4041ABrand rinomato

Features
  • Dimensioni: 30 x 56 x 23.5 cm
  • Lunghezza della lama: 40 cm
  • Potenza: 1800 Watt
  • Peso: 7,31 kg

Questa Makita è una motosega elettrica ideale per il taglio della legna da ardere.

Elettrosega da 1800 Watt di potenza caratterizzata dalla facilità d’uso. Stesso dicasi per la manutenzione, come ad esempio la comodità di osservare direttamente il livello dell’olio nel serbatoio grazie all’apposita finestra. Le dimensioni di questa Makita sono inoltre ottimali per la manovrabilità, anche dove i margini di operatività sono ridotti. Nel complesso, potente e silenziosa, proprio come un’elettrosega dovrebbe essere.

Cosa ci è piaciuto:

  • Il fatto che sia semplice da montare e da usare è un ottimo punto a favore. Il meccanismo di blocco della lama garantisce la sicurezza dell'utilizzatore. Stesso discorso vale anche per il sistema che impedisce l'accensione accidentale. Se si considerano tutti questi vantaggi a fronte di un costo ragionevole, si può certamente annoverare questa Makita fra i prodotti da consigliare.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • Forse il consumo di olio non è il più efficiente che si sia mai visto. Ma il vero punto debole di questo prodotto è sicuramente il tendicatena (seppur sostituibile con una spesa decisamente esigua). Si tratta di un tema che merita l'attenzione del costruttore, in quanto impedisce a questo prodotto di avvicinarsi all'eccellenza nel rapporto qualità/prezzo. Nel complesso, si tratta di una motosega elettrica che svolge più che degnamente il suo lavoro. E il marchio Makita è - come di consueto - una garanzia.
Features
  • Dimensioni: 23 x 48 x 25 cm
  • Lunghezza della lama: 25 cm
  • Potenza: 2000 Watt
  • Peso: 3,6 kg

Elettrosega a batteria agli ioni di litio. Leggera e maneggevole.

Il fatto che si tratti di una motosega a batteria, e dalle dimensioni e peso contenuti (3.6 Kg), rende questo strumento ideale per l’abbattimento di alberi di piccole dimensioni e per la preparazione della legna da ardere. Stesso dicasi per la potatura. L’impugnatura è ergonomica e la presa risulta sicura.

Cosa ci è piaciuto:

  • È innegabile che vi siano vantaggi enormi nel non dover avere a che fare con cavi e prolunghe. Qualsiasi giardiniere amatoriale non può che amare questa motosega per la sua maneggevolezza e semplicità d'uso. Il sistema di bloccaggio immediato della catena, con il perno "intercettore" e la protezione anti-ritorno, sono caratteristiche fondamentali per un utilizzo sicuro.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • La robustezza delle plastiche non è eccellente. Pertanto è necessaria una valutazione preliminare sullo spessore e sulla durezza del legno che si andrà a tagliare. Tenere la catena sempre lubrificata è un'ottima cosa da fare. In sostanza, questo prodotto richiede una certa "delicatezza". Il montaggio di barra e catena è molto semplice. Un po' più difficoltoso invece il tensionamento della catena. Inoltre è doveroso ricordare che l'autonomia di questa motosega è limitata. Problema che può essere aggirato (o quantomeno allieviato) acquistando una batteria più grande. Ma, d'altronde, parliamo pur sempre di una motosega a batteria.
6.

Oregon CS1500Catena auto-affilante

Features
  • Dimensioni: 51 x 26 x 30 cm
  • Lunghezza della lama: 45 cm
  • Potenza: 2398 Watt
  • Peso: 5,7 kg

Motosega elettrica a filo, auto-affilante, da 2400 Watt.

Cosa rende unico questo prodotto è presto detto: il meccanismo che permette alla catena di affilarsi da sola. La barra di guida da 18 pollici ha un sistema di lubrificazione automatica.

Cosa ci è piaciuto:

  • Il tensionamento è decisamente facile dato che basta regolare l'apposito pomello. E questo è un vantaggio non da poco se si considera che il tensionamento è uno dei principali punti dolenti delle motoseghe. La potenza è buona e la rumorosità è certamente contenuta. L'impugnatura è ergonomica. Buono anche l'equilibrio fra peso e maneggevolezza. Caratteristiche che sommate rendono questa Oregon un'ottima motosega elettrica.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • Come per tutte le motoseghe a filo, bisogna sempre fare i conti con la "logistica" dell'ambiente in cui si andrà a effettuare il taglio. Inoltre, se da un lato il sistema che permette alla catena di affilarsi da sola è certamente interessante, dall'altro è doveroso sottolineare che esso non può essere messo a paragone con un'affilatura manuale. Pertanto, la scelta di acquistare questa motosega Oregon per il fatto di essere auto-affilante va ponderata più che attentamente.
7.

Alpina Motosega a miscela A 3700Impugnatura doppia

Features
  • Dimensioni: ‎74 x 25 x 28 cm
  • Lunghezza della lama: 35 cm
  • Potenza: 1200 Watt
  • Peso: 6,57 kg

Motosega a miscela da 14 pollici con motore a 2 tempi da 37 cc.

Questa motosega Alpina rappresenta un buon compromesso fra potenza e peso. La doppia impugnatura garantisce un’ottima usabilità e una presa sicura.

Cosa ci è piaciuto:

  • Il sistema antivibrazione è di grande utilità, soprattutto nel caso di uso prolungato. La manovrabilità è ottima. La catena è regolabile frontalmente con facilità. La lama da 35 cm è quella da preferire per un uso flessibile ma comunque domestico. E questa motosega Alpina sembra assolvere questo compito egregiamente.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • La procedura di avviamento non è la più semplice. Nulla di grave ma è necessario seguire attentamente le istruzioni fornite col prodotto, altrimenti si rischia di non riuscire a lavorare. Ovviamente, questo piano di analisi si riferisce a un ambito di miglioramento, in quanto questa motosega Alpina non ha veri e propri difetti che ne vanno a inficiare la valutazione complessiva.
8.

BLACK-DECKER ElettrosegaAsta regolabile

Features
  • Dimensioni: 11.6 x 91.6 x 21.6 cm
  • Lunghezza della lama: 25 cm
  • Potenza: 800 Watt
  • Peso: 3,8 kg

Elettrosega potatrice con asta regolabile e motore da 800 Watt

Trattandosi di una motosega per la potatura, certamente l’asta regolabile è un valore aggiunto enorme. La lunghezza può arrivare fino a 2,7 metri, cosa che permette a questa Black+Decker di arrivare fino ai rami più alti. La testa pivotante riesce a raggiungere anche le aree più scomode.

Cosa ci è piaciuto:

  • Questa elettrosega potatrice è davvero leggera, infatti pesa soltanto 3.8 Kg. La forma, le dimensioni e il peso ne fanno un attrezzo estremamente maneggevole. E anche dal punto di vista della sicurezza questa Black+Decker non è manchevole: il sistema anti-contraccolpo in combinato con il freno di sicurezza fanno sì che il tempo di arresto della catena sia di soli 0.15 secondi. Una finestrina laterale permette infine di tenere sotto controllo il livello dell'olio. La lubrificazione è comunque molto soddisfacente.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • Va sottolineato e ricordato che questa Black+Decker è una motosega potatrice, pertanto è necessario valutare il tipo di impiego per il quale la si intende acquistare. Certamente la potenza e la forza di taglio non sono le aree in cui il prodotto eccelle, considerando inoltre che la vetroresina è un materiale che in alcuni contesti d'uso può risultare "delicato". Pertanto, si potrebbe andare incontro all'uscita della catena nel caso di materiali da tagliare particolarmente ostici.

Cose da considerare

La migliore motosega per le proprie esigenze, come detto sopra, è una scelta da ponderare accuratamente. Vi sono diversi aspetti da tenere in debita considerazione e che porteranno all’individuazione del prodotto ideale. Vedremo quali sono questi aspetti, concentrandoci in particolare sulle lame, sul motore e sull’utilizzo. Passati in rassegna questi argomenti, la scelta della motosega sarà molto più facile di quanto possa sembrare.

Ciò che è importante?

8 Migliori Motoseghe - Gli Strumenti Fai da Te con le Prestazioni ProfessionaliLa motosega, non c’è bisogno di dirlo, non è uno strumento come un altro. Un utilizzo improprio può comportare gravi conseguenze. Chiaramente in questo caso si parla di motoseghe per uso non professionale. Pertanto, è necessario porsi alcune domande, come ad esempio:

– Cosa dovrò tagliare?

– Quanto spesso userò la motosega?

– In quali contesti?

– Qual è la mia esperienza con le motoseghe?

Le risposte che si daranno a queste domande ci guideranno verso la scelta del prodotto. Della motosega dovremo tenere in considerazione diversi elementi importanti, quali le dimensioni, il peso, la potenza, la lunghezza della catena, la rumorosità, la maneggevolezza.

Caratteristiche di catene

Le catene si distinguono per passo, canale, numero di maglie. Il passo è la distanza che intercorre fra due rivetti della catena. Il canale è dato dallo spessore delle maglie. Il numero di maglie e il passo vanno a determinare la lunghezza della catena. Fondamentali sono però i denti della catena, cioè coloro i quali andranno a effettuare materialmente il taglio. I denti possono essere a scalpello (cioè con l’angolo appuntito) o a pialla (ossia con l’angolo arrotondato). Va da sé che i denti appuntiti, detti anche chisel, saranno più efficaci nel taglio. Tuttavia, necessiteranno di maggior manutenzione al fine di conservare il profilo tagliente. I denti a pialla, invece, tendono meno al contraccolpo ed esigono una manutenzione meno specializzata.

La combinazione fra denti e maglie ci porta inoltre alla distinzione fra catene standard e non. Avremo quindi catene standard, dove vi è un dente per ogni maglia; skip, dove vi è un dente ogni due maglie; semi-skip, dove un dente è seguito alternativamente da una e due maglie. Le catene standard offrono le migliori performance di taglio, proprio per via della miglior dotazione in quanto a denti.  Le catene non standard, invece, sono meno performanti e per questo motivo si adattano meglio a motoseghe meno potenti.

Motore

Il motore di una motosega è una parte fondamentale in quanto esso andrà a generare la potenza che muove la lama. Una motosega può avere un motore a scoppio oppure elettrico. Il motore a scoppio a due tempi è alimentato da una miscela di benzina e olio sintetico. Mentre il motore elettrico può essere alimentato da un filo tipo Oregon CS1500 (che si collega direttamente alla presa elettrica) o da una batteria tipo Einhell GE-LC 18-25.

La differenza fondamentale risiede nel fatto che il motore a scoppio è più potente di quello elettrico. Basti pensare che le motoseghe professionali a scoppio possono sprigionare oltre 6000 Watt di potenza, mentre quelle elettriche si fermano a 2400 Watt. Inoltre, il motore a scoppio opera pressoché in qualsiasi condizione atmosferica e in qualunque teatro operativo. Il risvolto della medaglia è dato dalle emissioni inquinanti e dall’elevata rumorosità. Il motore elettrico, al contrario, non emette inquinanti ed è caratterizzato da una minore rumorosità. Deve però fare i conti con la presenza costante di una fonte di energia, sia essa proveniente da un impianto elettrico o da una dotazione di batterie. Infine, la motosega elettrica è generalmente più leggera.

Utilizzo

8 Migliori Motoseghe - Gli Strumenti Fai da Te con le Prestazioni ProfessionaliL’utilizzo che si andrà a fare della motosega merita un ragionamento molto approfondito. Infatti, la scelta della motosega migliore per noi sarà in larga parte influenzata dalla tipologia di impiego che ne faremo. Si va dai casi più basici, come quello dei piccoli lavori di giardinaggio, a quello che vede il taglio di diametri superiori ai 40 cm. Soprattutto se questo utilizzo è costante nel tempo. Perciò, per i lavori di potatura, pulizia, diradamento, taglio su piccoli diametri, potremmo avvalerci di una motosega elettrica, come ad esempio quella di BLACK+DECKER. Meglio se a batteria, in modo da non dover fare i conti con i fili. Man mano che l’utilizzo diventa impegnativo, cambia il livello di potenza richiesta.

Caratteristiche extra

Fra le caratteristiche extra, la più importante è senza ombra di dubbio quella che attiene alla sicurezza. È fondamentale che la motosega che andremo a scegliere abbia dei meccanismi di protezione, quali il sistema anti-contraccolpo, il sistema anti-ritorno, il freno di sicurezza, il meccanismo di arresto immediato della catena, ad esempio come quello nel modello Einhell Elettrosega GE-LC 18-25. Comunque lo si voglia chiamare, il concetto di fondo è che sul prodotto che sceglieremo dovrà esserci un’attenzione alla sicurezza. Non dimentichiamo mai che si tratta di uno strumento per il taglio.

Altri elementi da tenere in considerazione sono la velocità della catena, la lunghezza della barra, la capacità del serbatoio (nelle motoseghe con motore a scoppio) o della batteria (in quelle elettriche), la presenza di un sistema di lubrificazione automatica, la possibilità di regolare il tensionamento della catena. Tutte queste variabili potrebbero sembrare, di primo acchito, supeflue rispetto ad altri fattori, come ad esempio la potenza. Ma in realtà, nell’uso continuativo (o sporadico, in base alle esigenze) hanno un peso non secondario. E se avete già posseduto una motosega in precedenza, ve ne sarete resi conto in prima persona.

FAQ

La lunghezza della barra è importante in quanto indica l’ampiezza del taglio. Perciò, più grande è il tronco da tagliare, più lunga dovrà essere la barra. La possibilità di sostituire la barra dipende dallo specifico prodotto. Alcune motoseghe lo permettono, mentre altre no. La cosa giusta da fare è valutare caso per caso, e il consiglio è sempre quello di rivolgersi al rivenditore o al costruttore. In questo modo, saremo certi di non commettere errori e di non ritrovarci con un pezzo di ricambio inutile. Ricordiamoci sempre che in una motosega tutto deve funzionare alla perfezione e che i pezzi devono essere quelli previsti dal produttore. Perché non ne va soltanto dell’usabilità, bensì della nostra sicurezza personale.

La compatibilità della batteria, al pari di quella degli altri elementi della motosega, va sempre accertata a priori. Generalmente, il libretto di istruzioni (o manuale d’uso) che il costruttore fornisce assieme alla motosega, indica l’eventuale compatibilità di altre batterie. Nel dubbio, tuttavia, vale il consiglio già fornito, ovvero quello di porre lo specifico quesito (es. “Posso utilizzare la batteria X della marca Y?”) direttamente al rivenditore da cui abbiamo acquistato la motosega oppure al produttore della motosega stessa. Va ricordato che, molto spesso, nel manuale d’uso della motosega compare una dicitura che esclude la possibilità di beneficiare della garanzia nel caso si adoperino batterie di marche diverse o comunque non compatibili. Perciò, è sicuramente più conveniente assicurarsi su questo fronte, piuttosto che invalidare la garanzia, con tutte le conseguenze che ciò comporta.

Il Nostro Verdetto

Al terzo posto di questa speciale classifica ci sentiamo di mettere la Einhell 4501710 Gh-Ec 1835. Se non è questa la migliore motosega, poco manca. Prodotto potente e con impugnatura ergonomica che dà il meglio di sé nel diradamento dei rami e nell’abbattimento di alberi di piccole dimensioni.

Sul secondo gradino del podio si piazza la Greencut GS620X. Quando si ha una motosega leggera, potente e confortevole, risulta difficile non assegnarle il titolo di migliore motosega. 62 cc che fanno più che egregiamente il proprio dovere e che fanno di questa Greencut un prodotto affidabile come pochi sul mercato.

E infine, in cima, ci va la Husqvarna 135. Una motosega efficiente e sulla quale risulta difficile trovare punti deboli. Il motore X-Torq è il suo fiore all’occhiello. Andando a sommare i tre punti di forza del prodotto, vale a dire consumi ridotti, potenza, facilità d’uso, il verdetto è definitivo. Va sicuramente alla Husqvarna 135 il “titolo” di miglior motosega.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *