Cosa Fare Se La Motosega Non Parte: Trucchi e Consigli

Vi mostriamo alcuni trucchi e consigli quando la motosega non parte
Da
recensito da
Recensito da
Ultimo aggiornamentoUltimo aggiornamento: Settembre 09, 2022
Casamoree è supportato dal lettore. Possiamo guadagnare una commissione attraverso i prodotti acquistati utilizzando i link in questa pagina. Scopri di più sul nostro processo qui

Sei un amante del giardinaggio fai da te e la tua motosega ha deciso di non partire? Proprio stasera che hai degli ospiti a casa e vuoi fare bella figura? Niente panico! Anche alle migliori motoseghe può accadere di non ripartire, soprattutto se non vengono usate spesso e sono state ferme per diverso tempo.

Resta calmo e leggi fino in fondo questo articolo. Scoprirai quali sono le possibili cause e cosa fare se la tua motosega non parte. Con poche e semplici mosse sarai in grado di risolvere il problema alla base, senza dover spendere denaro inutilmente portando la motosega dal meccanico.

Le cause più comuni per cui la motosega non parte

Sono diverse le cause correlate all’ingolfamento di una motosega. Anche la migliore motosega potrebbe non partire se presenta problemi a:

  • Carburante e filtro del carburante. Il liquido potrebbe essersi esaurito o essere evaporato nel tempo (se si usa l’attrezzo di rado), lasciando una sostanza appiccicosa. Tale sostanza potrebbe aver causato l’ostruzione del filtro del carburante.
  • Filtro dell’aria. Un filtro dell’aria sporco potrebbe peggiorare il rapporto aria-gas, impedendo l’accensione del motore.
  • Leva dell’aria. Questa leva è regolabile e determina il raggiungimento dell’aria al carburatore. Se la motosega è stata ferma troppo a lungo potrebbe essere necessario regolare nuovamente tale leva.
  • Candela. Potrebbe essere vecchia, sporca, danneggiata, bagnata o collegata non correttamente.
  • Bobina di accensione. Se la bobina di accensione è danneggiata, la candela non riuscirà ad accendersi e, di conseguenza, neanche la motosega.
  • Avviamento a strappo. Il filo dell’avviamento a strappo potrebbe essere troppo duro o troppo morbido, oppure potrebbe esserci qualche ostacolo che impedisce il tiraggio o il ritiro della corda.

Se la tua motosega è elettrica o a batteria (e non a gas), potrebbe non partire se:

  • Il filo della motosega elettrica non è collegato correttamente o l’elettricità è spenta.
  • La batteria non è carica.

Primi tentativi da fare per far ripartire la motosega

Cosa Fare Se La Motosega Non Parte: Trucchi e Consigli

E’ necessario seguire tutti i passi per non rompere tuo utensile

Anche se non sei un esperto, quando la tua motosega non parte puoi fare dei facili tentativi per aggiustarla prima di portarla dal meccanico.

La prima cosa da controllare che spesso sfugge, anche se è banale, è il CARBURANTE. C’è abbastanza carburante nella motosega? Se la risposta è no, la soluzione è molto semplice: fai un pieno e vedrai che la tua motosega ripartirà senza ulteriori fatiche!

Dopodiché puoi passare a controllare gli altri componenti della motosega, come il bottone di accensione e molti ancora. Leggi il prossimo paragrafo per saperne di più.

Controllare i componenti principali della motosega

Come spiegato poco fa, sono molte le cause che impediscono alla tua motosega, nuova o vecchia che sia, di partire.

Le componenti da controllare nell’immediato sono:

  • Carburatore
  • Pulsante di accensione/spegnimento
  • Candela
  • Filtro dell’aria
  • Leva dell’aria
  • Sistema di avviamento

Occorre verificare i vari componenti uno per volta, così da individuare l’origine del problema e risolverlo al meglio.

Vediamo insieme nel dettaglio i vari passaggi da seguire quando la motosega non parte.

Controllare il carburante: è presente? Va cambiato?

Per prima cosa controlla di avere carburante a sufficienza nel serbatoio. Se manca la miscela necessaria all’avvio della motosega, questa difatti non partirà.

In caso di assenza di carburante fai un pieno e prova nuovamente a far ripartire l’attrezzo.

Se invece il carburante è presente, accertati che questo sia fresco. Man mano che il liquido rimane nel serbatoio inizierà a deteriorarsi ed evaporare, lasciando una sostanza appiccicosa sul fondo. In questo caso elimina il carburante rimasto, pulisci il serbatoio e aggiungi una nuova miscela.

Inoltre, accertati che il filtro del carburatore sia pulito. Esso potrebbe aver raccolto diversi residui nel tempo, ostruendosi. In tal caso, puliscilo con un filo di ferro così da rimuovere le incrostazioni presenti.

Controlla il pulsante di accensione/spegnimento

Verifica che l’interruttore sia posizionato su “on” (acceso) e non sia rimasto impostato su “stop”. Tale pulsante difatti blocca il passaggio di corrente nel circuito elettrico, impedendo l’accensione della candela e, quindi, della motosega.

Accertarsi che la candela sia pulita

Cosa Fare Se La Motosega Non Parte: Trucchi e Consigli

La candela è una parte vitale della motosega, per questo è necessario prenderne la cura in modo corretto

La candela è il componente della motosega che innesca la combustione del carburante, provocando l’accensione dello strumento. Un problema a tale componente può dunque impedire alla tua motosega di partire.

Generalmente il malfunzionamento della candela è attribuibile all’accumulo di numerosi residui carboniosi provenienti dalla combustione della miscela olio e benzina.

Devi quindi smontare la scocca del motore e arrivare alla candela. Con una spazzola metallica puoi ora pulirla. Dopo aver rimontato il tutto, riprova ad avviare la motosega.

Se invece la candela risulta bagnata al tatto, prima di pulirla devi asciugarla.

Mi raccomando… Durante la pulizia mantieni sempre la candela dal tappino in gomma posto in alto! Così, se qualche circuito elettrico è ancora attivo, eviterai spiacevoli scosse elettriche.

Motoseghe con avviamento a strappo

Se la tua motosega ha un motore a scoppio, il suo avviamento è sicuramente dato dal tiraggio di una corda che provoca il primo movimento dell’albero motore, producendo la scintilla necessaria al vero funzionamento della motosega.

La corda in questione è avvolta su un rocchetto dotato di molla che la riavvolge automaticamente dopo ogni strappo. Se tirando per accendere la motosega senti la corda tirare in modo anomalo, potresti trovarti in uno di questi tre casi:

  • Molla rotta
  • Filo molle
  • Filo troppo duro

Smonta la scocca laterale sul motore e cambia o riavvolgi la molla con estrema attenzione.

Regola la leva dell’aria

La leva dell’aria, regolabile con facilità, controlla l’accesso dell’aria nella carburazione.

Se la tua motosega non parte ed è stata ferma a lungo, ti consigliamo di spostare tale leva sulla chiusura per ottimizzare l’accensione del motore a freddo.

In alcune motoseghe la leva dell’aria è collegata direttamente alla regolazione del gas e chiudendola si garantisce in automatico un maggiore quantitativo di accelerante: il motore subirà un avviamento forzato e accelerato. In questo caso, occorre prestare estrema attenzione durante l’accensione della motosega e lavorare in tutta sicurezza.

Pulisci il filtro dell’aria

Cosa Fare Se La Motosega Non Parte: Trucchi e Consigli

La polvere ed i resti di legno possono daneggiare il filtro

Il filtro dell’aria potrebbe essersi ostruito a seguito della raccolta continua di pulviscolo e rifiuti esterni. Il filtro intasato causa una carburazione eccessivamente grassa, portando a ingolfamento del motore.

In questo caso, pulisci la zona circostante con un pennello e rimuovi il filtro dell’aria. Una volta rimosso, pulisci il filtro con aria compressa (dall’interno all’esterno).

Cosa fare se la motosega ancora non parte?

Hai seguito per filo e per segno tutti i passaggi riportati qua sopra ma la tua motosega non parte ancora? In questo caso ti consigliamo di rivolgerti a un meccanico. Coi giusti strumenti, egli saprà sicuramente aiutarti.

In caso di garanzia ancora attiva, rivolgiti a chi te l’ha venduta o in un’officina autorizzata così da far valere la garanzia.

FAQ

1. Posso cambiare le parti della motosega senza l’aiuto di un professionista?

Sicuramente! Tra le componenti della motosega che puoi cambiare in totale autonomia vi sono:

  • Carburante
  • Filtro dell’aria
  • Molla del sistema di avviamento
  • Candela

Ci teniamo alla tua incolumità… assicurati di lavorare sempre in completa sicurezza.

2. Dove posso trovare i pezzi di ricambio della motosega?

Trovare i pezzi di ricambio per rinnovare la tua motosega è più facile di quel che pensi. Online troverai diverse possibilità di scelta. Prima di proseguire all’acquisto assicurati che il pezzo in questione sia compatibile con la tua motosega. Leggi la nostra guida su migliori motoseghe.

3. Come devo prendermi cura della motosega?

Per un corretto funzionamento della motosega nel momento del bisogno, occorre svolgere costantemente operazioni di manutenzione e non tenerla ferma troppo a lungo. Le linee guida ispesl ti suggeriranno tutti i passaggi da eseguire nel dettaglio. Vediamo insieme quelli principali:

  • Pulire il filtro dell’aria
  • Pulire il filtro del carburante
  • Pulire la candela
  • Pulire la marmitta
  • Pulire il serbatoio dell’olio
  • Lubrificare la catena e limare eventuali irregolarità ai lati della lama
  • Controllare cavi e collegamenti
  • Controllare pulsante di accensione

Segui tutte queste indicazioni e puoi star certo che la tua motosega andrà incontro a minor problemi nel tempo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.