5 Migliori TV OLED – Qualità delle Immagini su Grande Formato (Inverno 2022)

Da
recensito da
Recensito da
Ultimo aggiornamentoUltimo aggiornamento: Ottobre 18, 2022
Casamoree è supportato dal lettore. Possiamo guadagnare una commissione attraverso i prodotti acquistati utilizzando i link in questa pagina. Scopri di più sul nostro processo qui

Pronti per l’acquisto della migliore Tv Oled? Se siete alla ricerca di uno schermo con questa tecnologia, capace di restituire una qualità indubbia delle immagini per un’esperienza visiva appagante e su grande schermo, allora siete nel posto giusto.

In questa guida abbiamo raccolto 5 modelli più interessanti per qualità complessiva, scelta del budget e rapporto tra spesa richiesta e prezzo finale. Qui di seguito poi potete trovare una comoda tabella di confronto in cui sono evidenziati i punti forti e una sintesi delle principali caratteristiche del televisore, senza tralasciare anche i possibili miglioramenti che sono emersi dall’analisi e dalle impressioni di chi ha già acquistato il migliore Tv Oled tra quelli recensiti.

Tabella

Top 5 Migliori TV OLED Test 2022

1.

LG OLED83C14LA Smart TV 4K 83"Il Meglio del Meglio

Features
  • Dimensioni: 185.1 x 5.53 x 106.2 cm
  • Dimensioni schermo: 83 pollici
  • Peso: 32,3 Kg
  • Risoluzione: OLED 4K
  • Classe energetica: G
  • Caratteristiche extra: Dolby Vision IQ, Dolby Atmos, Smart Tv, WI-Fi, Alexa, Netflix

Potenza di calcolo e della gestione di ogni tipologia d’immagine, grazie al processore di quarta generazione presente all’interno del televisore. Per chi non ha problemi di spazio in casa, la proposta LG punta a fare concorrenza direttamente al cinema con in 83 pollici di diagonale. Dimensioni veramente notevoli a cui si aggiunge un comparto audio esaltato dalla tecnologia Dolby Atmos, per non parlare della resa visiva grazie ai pixel autoilluminanti con cui godere di una profondità, brillantezza e contrasto di quanto viene rappresentato su schermo da lasciare a bocca aperta.

La nitidezza delle immagini in 4K insieme a diverse funzionalità smart, rendono il televisore LG un compagno perfetto per serie tv e film. I pixel autoilluminanti si occupano di gestire e adattarsi alle immagini e ai colori su schermo in tempo reale, ottimizzando così di volta in volta la palette di colori e dando a ogni elemento la resa cromatica migliore. Il design minimal e ultra sottile permette diverse soluzioni di montaggio e posizionamento, con in più tutta una serie di regolazioni adatte anche per i gamer più esigenti o per gli sportivi che puntano al massimo grado di immersività davanti lo schermo.

Cosa ci è piaciuto:

  • Il lavoro svolto da LG non ha tralasciato o trascurato nulla. Dalla qualità delle immagini, passando per un audio avvolgente e un profilo adattabile a seconda dello spettatore. Tutto è progettato per essere intuitivo e soddisfacente sotto tanti punti di vista. Grazie alla modalità attivabile “Filmaker Mode”, lo spettatore può vedere il film scelto rispettando formato, audio e scelte cromatiche del regista, ottenendo così una visione identica a quella pensata e realizzata da chi ha creato l’opera.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • Alcuni utenti avrebbero gradito un sistema di regolazione dei vari parametri dell’immagine più intuitiva, un aspetto che potrebbe alla lunga stancare quanti vogliono subito la migliore qualità dell’immagine su schermo. In più non sempre la navigazione tra le app attraverso il telecomando avviene in maniera fluida e rapida come ci si potrebbe aspettare.
RELATED: 5 Migliori TV 85 Pollici – La Dimensione Fa Differenza (Inverno 2022)
2.

LG OLED AI 55 pollici Smart TV OLED55C9PLAMiglior Rapporto Qualità/Prezzo

Features
  • Dimensioni: 23 x 122.8 x 75.7 cm
  • Dimensioni schermo: 55 pollici
  • Peso:18,9 Kg
  • Risoluzione: OLED 4K
  • Classe energetica: A
  • Caratteristiche extra: Dolby Vision IQ, Dolby Atmos, Smart Tv, WI-Fi, Alexa, Netflix

Anche per questo modello LG ci assestiamo su dimensioni medio grandi, con un pannello ultrasottile da 55 pollici. La tecnologia Oled spicca per resa cromatica e gestione delle diverse impostazioni, così che l’utente è in grado di configurare al meglio tutti i parametri in modo intuitivo e rapido. L’intelligent processor di seconda generazione è il cuore pulsante del modello, con in più l’assistente Google e il supporto vocale Alexa pre installati e pronti all’uso.

Il sistema AI Deep Learning ottimizza e regola la qualità delle immagini a seconda del contenuto e del tipo di fruizione, sia essa un film o una serie tv, oppure se si desidera sfruttare lo schermo per videogiocare comodamente seduti sul divano di casa. Un’attenzione simile coinvolge anche il comparto audio, con il sistema Dolby Vision e Dolby Atmos che arricchiscono e trascinano lo spettatore dentro la visione, sfruttando anche l’audio direzionale.

Cosa ci è piaciuto:

  • Ci è piaciuta molto l’impostazione generale messa in campo da LG, con una modalità cinema 4K HDR che rispetta e riproduce fedelmente i contenuti seguendo e rispettando il punto di vista del regista, sia a livello di immagini, sia a livello audio. Il design minimalista si inserisce perfettamente all’interno della casa, con una sistemazione a muro o con un posizionamento su un mobile dedicato.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • Alcuni utenti hanno riscontrato delle difficoltà al momento del montaggio a parete, a causa di istruzioni non sempre così chiare ed esplicative come ci si potrebbe aspettare. Un aspetto questo su cui LG dovrebbe intervenire nei modelli futuri, così da semplificare e rendere più agevole la sistemazione a parete del televisore.
Features
  • Dimensioni: 5.8 x 122.78 x 70.56 cm
  • Dimensioni schermo: 55 pollici
  • Peso: 19 Kg
  • Risoluzione: OLED 4K
  • Classe energetica: G

Caratteristiche extra: Dolby Vision IQ, Dolby Atmos, Smart Tv, WI-Fi, Alexa, Netflix

La proposta Philips unisce le qualità di una Smart Tv con un sistema di gestione delle immagini e retroilluminazione che sono da sempre un marchio distintivo di casa Philips. La Tv ha una diagonale di 55 pollici, una misura eccellente per ambienti medio grandi, esaltata poi anche da una cornice minimal capace di valorizzare e lasciare il giusto spazio alle immagini e alla visione. L’audio Dolby Atmos poi avvolge e trascina lo spettatore al centro della scena.

Grazie al sistema Ambilight è possibile creare una cornice luminosa che si adatta ai colori e alla immagini su schermo. Si tratta di una soluzione interessante pensata da Philips per ovviare a una fonte di illuminazione esterna con cui vedere la Tv di sera. Oltre a questo elemento la qualità Oled 4K dona alle immagini una nitidezza e un livello di contrasto di gran pregio, con in più tutta una serie di regolazioni adatte sia per il gaming sia per la visione di eventi sportivi.

Cosa ci è piaciuto:

  • Il design e la presenza della tecnologia Ambilight offrono una decisa marcia in più a quanti vogliono uno schermo di dimensioni considerevoli con in più un’attenzione per il design e la giusta cornice luminosa. Una tecnologia su cui Philips ha sempre riscosso un buon successo e che si va a sommare alla potenza del processore P5 AI Perfect Picture. L’algoritmo di intelligenza interna si autoregola così da restituire una qualità delle immagini in cui il contrasto tra i bianchi e i neri è sempre equilibrato e rispettoso della scelta originale degli autori dell’opera, sia essa un film, un documentario o un videogioco.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • Il sistema di regolazione delle varie impostazioni e dei colori su schermo richiede un po’ di tempo per ottenere i risultati e le immagini desiderate. Un fattore questo che punta a una serie di regolazioni e di verifiche che non tutti gli utenti meno pratici potrebbero gradire nello stesso modo.
Features
  • Dimensioni: 10,9 x 123,4x 73,6 cm
  • Dimensioni schermo: 65 pollici
  • Peso: 30,7Kg
  • Risoluzione: OLED 4K
  • Classe energetica: G
  • Caratteristiche extra: Dolby Vision IQ, Dolby Atmos, Smart Tv, WI-Fi, Netflix

Con una risoluzione 4K, unita alla tecnologia OLED, Hisense propone qui un televisore di tutto rispetto, caratterizzato principalmente da una grandezza notevole, con 65 pollici di diagonale capaci di fare la differenza all’interno di una stanza di dimensioni medio grandi. Il sistema di Pixel Dimming offre poi una gestione adattativa delle immagini e dei colori, che si regola automaticamente di volta in volta a seconda di quanto rappresentato su schermo.

Ampia impostazione Smart, con collegamento Wi-fi e un angolo di visione sufficientemente ampio così da poter visualizzare la stessa immagine con dettagli e colori vividi da tutte le angolazioni. L’HDR Dolby Vision e il sistema Dolby Atmos sono la scelta obbligata per sfruttare un suono ambientale orientato e altamente immersivo. Il sistema audio multicanale 2.1.2 sfrutta 2 speaker superiori, un subwoofer e 2 speaker anteriori per ricreare la giusta atmosfera tra le pareti di casa.

Cosa ci è piaciuto:

  • Ci ha colpito positivamente l’approccio di Hisense al mondo dei televisori Oled, una scelta che punta all’eccellenza delle immagini con in più un’attenzione per nulla scontata anche al comparto audio, un tasto spesso dolente anche dei televisori di fascia alta a schermo piatto. Il sistema Smart VIDAA 5.0 trasforma di fatto la Tv in una postazione multimediale, con accessi semplici, rapidi e intuitivi a tutti i contenuti streaming che vanno per la maggiore. In più, i controlli vocali Alexa sono integrati nel telecomando, così da procedere a ricerche e contenuti semplicemente con l’aiuto della voce.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • Il sistema di posizionamento e fissaggio del televisore alla parete, potrebbe essere semplificato anche con delle istruzioni di montaggio più esplicative e capaci di guidare passo dopo passo l’utente durante le operazioni di posizionamento a muro.
Features
  • Dimensioni:5.8 x 144.9 x 82.9 cm
  • Dimensioni schermo: 65 pollici
  • Peso: 27.9Kg
  • Risoluzione: OLED 4K
  • Classe energetica: G
  • Caratteristiche extra: Dolby Vision IQ, Dolby Atmos, Wi-Fi, Soundbar, Alexa, Google Assistant

Schermo ampio da 65 pollici per questa proposta Philips. La qualità video si appoggia alla tecnologia Oled 4K, per una nitidezza delle immagini che si accompagna a un audio Dolby Atmos e Dolby Vision pensati per rendere l’esperienza di visione quanto più immersiva e coinvolgente. In più, in questa configurazione è presente anche una soundbar dotata di un subwoofer wireless, così da potenziare ancora di più il fronte sonoro con bassi potenti e profondi.

La combo tv Oled 4K e la soundbar costituiscono un indubbio punto di forza della proposta Philips. In questo caso la tecnologia di gestione delle immagini e dei colori su schermo, restituisce colori brillanti, mentre la soundbar esalta i dialoghi, l’accompagnamento musicale e gli effetti per una visione potente. Come Android Tv poi è possibile navigare e selezionare da un’ampia gamma di servizi di streaming, in maniera semplice e funzionale.

Cosa ci è piaciuto:

  • La proposta Philips ci ha convinto per la bontà del design e un’aggiunta al sonoro che dona potenza e soddisfa anche i più esigenti dal punto di vista delle prestazioni audio. Il processore P5 AI Perfect Picture è impegnato a gestire nel migliore dei modi queste immagini, con una modalità pensata anche per il gioco e la cornice Ambilight che accompagna la visione con note cromatiche in linea con le immagini.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • La presenza del bundle con la soundbar e il subwoofer potrebbe far storcere il naso a quanti non hanno un’effettiva necessità di ampliare o potenziare il comparto audio in aggiunta a quello presente sul televisore.

Cose da considerare

5 Migliori TV OLED - Qualità delle Immagini su Grande Formato (Inverno 2022)

La TV praticamente piatta e senza cornici si ambienta in ogni sala

Nella scelta di un modello di televisore Oled bisogna avere chiari diversi aspetti che possono indirizzare al meglio l’acquisto. Per questo abbiamo realizzato una guida che esamina punto per punto quelle qualità e specifiche che non possono mancare a una tipologia simile di prodotto. Nel primo capitolo ci siamo concentrati su cos’è questa tecnologia Oled e quali sono le principali differenze con i pannelli che montano invece diodi Led. Si tratta di una novità tecnologica utilizzata anche su dispositivi mobili e tablet di fascia alta, ma che pian piano si sta allargando anche a supporti decisamente diversi e con un utilizzo sempre più creativo.

In un secondo momento focalizzeremo poi l’attenzione sulla resa delle immagini e sulla loro qualità, specialmente dal punto di vista dei contrasti e della luminosità su schermo. Un televisore Oled non è solo visione ma deve curare anche la qualità dell’ascolto e il sonoro, un aspetto questo che viene spesso trascurato e rappresenta un punto dolente anche per quel che riguarda televisori di fascia alta.

Nel 2021 non può poi mancare un profilo multimediale, con un’interfaccia Smart che unisce e collega il dispositivo con applicazioni e servizi di streaming, via Wi-Fi e sfruttando anche il protocollo Bluetooth.

Abbiamo poi lasciato per ultimo l’aspetto estetico, il design e la forma migliore che un televisore Oled deve avere, così da unire in un connubio vincente forma e sostanza, potendo diventare anche un oggetto d’arredo che arricchisce e migliora l’ambiente in cui viene inserito. Diversi modelli infatti offrono la possibilità di un pratico montaggio a parete, così da sfruttare una zona del salone per creare un angolo cinema dove potersi godere in tutta la sua grandezza la spettacolarità di alcune immagini e il senso d’immersione offerto da un comparto audio all’altezza.

Cos’è la tecnologia OLED?

Nel mondo dei televisori la ricerca e lo sviluppo di pannelli sempre più performanti e con un basso consumo energetico è diventata nel corso degli anni il nodo centrale della sfida tra produttori. In questi ultimi anni poi la vera sfida ha visto protagonista una tecnologia che si è resa pian piano sempre più alla portata di tutti, con una produzione di Tv Oled che è cresciuta nel tempo. Il grande punto di forza dei pannelli Oled ha visto enormi passi da gigante, con il design che si è divertito a proporre persino modelli capaci di arrotolarsi.

Di fatto si parla di un sistema di gestione basato su diodi di tipo organico – e qui sta la grande e sostanziale differenza rispetto alla tecnologia Led – che catturano e trasmettono la luce accendendosi e spegnendosi all’occorrenza. Senza entrare troppo in un discorso tecnico, sul piano visivo una volta che un diodo viene attraversato dalla corrente elettrica si accende e produce della luce, restando invece spento quando questo passaggio non avviene.

Ogni pixel dunque può essere acceso o spento singolarmente, una possibilità questa che ha una sua ricaduta importante sulla qualità dei neri che risultano quindi molto più profondi rispetto ai modelli Led. Inoltre proprio per questa gestione così personalizzata dei colori, l’utente può gestire un livello di contrasto delle immagini potenzialmente infinito, trovando così un settaggio e un’ampiezza delle regolazioni impensabile su altri modelli sprovvisti del pannello Oled. L’accensione e lo spegnimento dinamico dei pixel ha poi un indubbio vantaggio dal punto di vista energetico, con una produzione e una richiesta inferiore rispetto ad altre tipologie di televisori.

Andando oltre alla sola visione di film, programmi sportivi o serie tv, i televisori Oled presentano anche una bassa soglia di latenza, ovvero una frequenza di aggiornamento delle immagini su schermi e degli input trasmessi per esempio da un videogiocatore attraverso un pad o un controller, generando così una risposta pronta e immediata che può fare la differenza durante una sfida contro altri giocatori.

Qualità dell’immagine

5 Migliori TV OLED - Qualità delle Immagini su Grande Formato (Inverno 2022)

La qualità OLED accontenterà i giocatori di video games

Dal punto di vista della resa visiva, negli schermi Oled si nota subito una maggiore nitidezza e brillantezza delle immagini. Un aspetto questo che dipende molto dalla natura “organica” dei diodi luminosi tipici dei pannelli di questo tipo. Le immagini non solo tendono a essere meno sfocate in alcuni punti, mantenendo quindi un livello di dettaglio e nitidezza davvero eccellenti, ma permettono di impostare e modificare la qualità dei neri e quindi del contrasto in uno spettro di possibilità enormemente ampio.

È importante per questo scegliere anche Tv Oled supportati da processori performanti, così da avere una gestione e un effetto finale altamente soddisfacente dal punto di vista delle prestazioni. LG OLED83C14LA Smart TV 4K 83 rappresenta una soluzione dal buon rapporto qualità/prezzo con in più tutta una serie di modalità e funzioni progettate appositamente per adattarsi in tempo reale alle immagini su schermo, offrendo un’esperienza di visione eccellente che rispetta anche le scelte registiche e la modalità d’uso, sia essa un film, una competizione sportiva o una sessione videoludica.

Il nostro consiglio è di verificare anche l’anno di produzione del modello. Negli ultimi tempi infatti i produttori hanno investito in ricerca e risorse per prolungare il ciclo di vita e l’efficienza dei diodi organici che formano il pannello, con il fenomeno del burn in sempre più controllato e gestito così da non rovinare questi elementi se si mantiene troppo a lungo un’immagine fissa su schermo.

La natura stessa dei pannelli Oled favorisce poi anche la visione da angoli differenti rispetto alla posizione centrale con cui di solito si guarda la Tv. Per questo anche se siete insieme a un gruppo di amici, tutti all’interno della stanza potranno godere del medesimo livello di dettaglio anche se posizionati a un’angolazione di 80 gradi rispetto alla posizione centrale dello schermo.

Qualitá del suono

Molto spesso chi si appresta ad acquistare un Tv Oled, non presta molta attenzione al tipo di altoparlanti presenti all’interno del televisore. Si tratta in realtà di un aspetto importante, specialmente nei modelli che superano i 45 pollici di grandezza e che quindi presumibilmente andranno a essere posizionati in un ambiente di dimensioni medio grandi.

La struttura stessa dello schermo piatto rappresenta infatti il punto debole di tutta la categoria dei televisori moderni. Non essendoci infatti troppo spazio per casse di una certa potenza, il fronte audio a volte non brilla particolarmente. Per ovviare a questo problema diversi produttori hanno implementato tecnologie capaci di produrre un suono più ampio e profondo, con la possibilità di creare un effetto ambientale che imita quello delle grandi sale cinematografiche.

Le due tecnologie che vanno per la maggiore sono Dolby Vision e Dolby Atmos. È bene quindi prestare attenzione alla presenza di questi supporti all’interno del televisore Oled che si desidera acquistare.

LG OLED AI 55 pollici Smart TV OLED55C9PLA presenta degli speaker di buona fattura, con in più entrambe queste due tecnologie così da restituire un’esperienza di visione coinvolgente anche dal punto di vista del sonoro.

In alternativa anche la proposta Hisense 65A92G – Smart TV 4K 65 Pollici OLED si struttura con una particolare attenzione al sonoro, con un sistema integrato di audio 2.1.2 che si compone di due speaker frontali, un subwoofer di buona qualità e due altoparlanti posteriori. Una combinazione non sempre così scontata come si potrebbe pensare ma molto soddisfacente rispetto agli altri televisori presenti in questa guida.

Per chi poi volesse esaltare e ovviare alla questione degli altoparlanti presenti sul televisore Oled, il consiglio è puntare alle novità che arrivano dal mondo delle soundbar, dispositivi che possono essere posizionati sotto la cornice dello schermo o su un mobile dedicato e che aggiungono un’ energia in più a tutto il comparto audio, magari come regalo tech per questo Natale 2021.

Servizi Internet supportati

5 Migliori TV OLED - Qualità delle Immagini su Grande Formato (Inverno 2022)

Oltre la qualità dell’immagine le tv OLED offrono l’ampia gamma di intrattenimento.

Ogni televisore che si rispetti, non può prescindere ormai da tutta una serie di connessioni alla rete. Per questo motivo prestate attenzione alla presenza di eventuali cavi di collegamento con prese lan nella parte posteriore, se volete collegare direttamente il vostro Tv Oled via cavo a internet oppure alla presenza di un sistema operativo interno che si collega Wi-fi alla rete.

Se parliamo di internet sulle Tv, parliamo di collegamenti e supporti Smart. Ormai infatti ogni televisore dovrebbe avere il suo sistema Android o di tipo proprietario con cui poter accedere alla rete e a un elenco quanto mai ricco e differenziato di app per giocare, vedere film o serie tv o semplicemente navigare. A questo discorso si collega poi anche per certi versi un telecomando hi tech, con tutta una serie di tasti rapidi grazie a cui accedere al catalogo di Netflix, Amazon Prime o Dazn.

Avere un browser o un elenco di app ricco e ampliabile nel tempo, assicura la visione di più canali oltre quelli tradizionali, con un servizio e un supporto allo streaming dei contenuti capace di creare di fatto una videoteca virtuale enorme a cui poter attingere e da sfruttare in tempo reale. Philips 65OLED706 oltre a un sistema interno di ricerca e proposta di contenuti in streaming, permette anche di sfruttare nativamente l’assistente vocale Google o Alexa così da poter procedere nella ricerca e selezione dei contenuti attraverso la voce. Una bella comodità per chi è stufo dei menu di ricerca o del classico telecomando di una volta.

Maggiore il livello di multimedialità del televisore, maggiori saranno le opportunità per gli utenti di sfruttare i vari servizi disponibili, a patto però di verificare la rapidità della navigazione e la ricchezza delle app presenti o che si possono aggiungere e scaricare dalla rete direttamente sul dispositivo.

Design, dimensioni, peso

Come punto conclusivo di questa guida al migliore Tv Oled, ci soffermiamo sull’estetica, la grandezza e il peso che televisori del genere possono avere. Negli ultimi tempi sono comparsi sul mercato televisori curvi, in cui alla forma tradizionale si sostituisce un profilo curvilineo pensato per dare un’impressione ancora maggiore di immersività e coinvolgimento durante la visione.

Un altro elemento importante è quello poi della grandezza e dello spessore della cornice che circonda lo schermo. Negli anni si è puntato a un design sempre più minimalista, con una striscia sottilissima o alle volte addirittura inesistente, così da offrire uno sguardo il più ampio e diversificato possibile allo spettatore.

Philips in particolare si è distinta rispetto agli altri per la tecnologia Ambilight. Si tratta in sostanza di una cornice retroilluminata, che riproduce in toni tenui e in tempo reale alcuni dei colori presenti sullo schermo al momento. Un modo per creare un’illuminazione soft e dinamica con cui godersi la visione di un film senza necessità di una seconda illuminazione.

Per quel che riguarda poi le dimensioni e il peso dipende molto dai gusti, la disponibilità e lo spazio che si hanno in casa. Non ha senso comprare un 65 pollici per un salone di piccole dimensioni; il risultato sarebbe inferiore alle aspettative, visto e considerata la distanza minima di circa 3 metri quando si parla di schermi di tale grandezza. Maggiore lo schermo, maggiore il peso, sia per il trasporto in casa sia per il fissaggio del televisore Oled alla parete.

Sono tutti elementi da ponderare con cura e non riguardano solo l’aspetto esteriore, quanto piuttosto anche la piacevolezza della visione rispetto all’ambiente in cui viene proiettato il tutto. Considerate con calma, partendo per prima cosa dalla destinazione finale in cui si vuole mettere la Tv, per poi capire al meglio quale la grandezza consigliata rispetto alla zona cinema scelta in casa.

FAQ

La totalità dei modelli funziona con un telecomando di nuova generazione, con alcune icone e tasti dedicati anche allo streaming così che l’utente è in grado di scegliere e far partire direttamente dal telecomando i servizi di streaming che più gli interessano, senza dover passare per forza dal menù del televisore. Il puntatore laser si utilizza principalmente per altro tipo di presentazioni e non ancora per la visione e la scelta dei canali da visionare.

L’illuminazione Oled gestisce in modo adattivo l’intensità del colore presente sullo schermo, in modo da poter restituire sempre un’immagine di qualità. Non ci sono controindicazioni riguardo la visione, quanto piuttosto il suggerimento di avere la sera anche una piccola illuminazione nella stanza, così da poter limitare l’effetto eccessivamente brillante in un ambiente completamente al buio. Attenzione poi anche a posizionarsi alla giusta distanza, specie se parliamo di schermi sopra i 50 pollici di grandezza. Per questo tipo di schermi si dovrebbe partire da un minimo di 2 metri di distanza.

ll Nostro Verdetto

Nella scelta del migliore TV OLED abbiamo eletto come vincitore di questa ideale classifica LG OLED83C14LA Smart TV 4K 83″. Si tratta di un televisore di fascia alta, vuoi per la grandezza dello schermo, vuoi anche per la spesa richiesta per portarsi a casa un oggetto che sicuramente si farà notare. Non sono solamente gli 83 pollici a fare la differenza, quanto piuttosto tutta una serie di strumenti e tecnologie che esaltano la visione su uno schermo OLED. Buona anche la risposta audio, con tutta una serie di funzioni aggiuntive che strizzano l’occhio anche agli amanti dello streaming e che cercano giorno dopo giorno nuovi contenuti e nuove visioni.

Subito dietro al modello LG, troviamo poi un altro televisore LG! Più precisamente si fa riferimento a LG OLED AI 55 pollici Smart TV OLED55C9PLA. Qui le dimensioni diventano anche più gestibili anche in ambienti di media grandezza, con il formato 55 pollici che unisce e garantisce una visione eccellente dei contenuti video, con in più anche la gestione dei servizi streaming e regolazioni pratiche e immediate delle immagini.

Il terzo posto è infine stato occupato da Philips 55OLED706 4K UHD OLED Android TV, Smart TV 4K. Interessante proposta dal buon rapporto qualità/prezzo, brilla in particolare anche per la tecnologia Ambilight, che accompagna la visione con una cornice luminosa dai colori tenui e che funziona da perfetta retroilluminazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *