7 Migliori Monitor 27 Pollici – Riceviamo l’Esperienza Ultimativa con Dimensioni Minime (Estate 2022)

Avete mai pensato di lavorare o divertire con dimenisoni non così grandi? Abbiamo preparato una lista di migliori monitor 27 pollici, così potete fare la scelta giusta!
Da
recensito da
Recensito da
Ultimo aggiornamentoUltimo aggiornamento: Giugno 28, 2022
Casamoree è supportato dal lettore. Possiamo guadagnare una commissione attraverso i prodotti acquistati utilizzando i link in questa pagina. Scopri di più sul nostro processo qui

Avete un urgente bisogno di comprare un nuovo monitor, ma siete ancora indecisi sulle dimensioni, le caratteristiche e tanto altro? Leggete la nostra guida con i migliori monitor 27 pollici per schiarirvi le idee! I monitor da 27 pollici sono tra i più venduti al mondo, date le dimensioni non eccessive e le prestazioni di alta qualità. Avrete modo di scegliere il modello adatto al vostro ufficio o per il vostro studio a casa e naturalmente anche in base a quelle che sono le vostre esigenze. Non lasciatevi scappare l’occasione di avere per le mani uno tra i migliori monitor 27 pollici per migliorare le vostre sessioni di studio o di lavoro!

Tabella

Top 7 Migliori Monitor 27 Pollici – Test 2022

1.

BenQ PD2700U, 27’’Il Meglio del Meglio

Features
  • Dimensioni schermo: 27 pollici
  • Frequenza di aggiornamento: 24 Hz
  • Interfaccia hardware: USB 3.0
  • Tecnologia di connettività: HDMI, DislayPort, USB
  • Risoluzione massima del display: 3840 x 2160
  • Rapporto delle immagini: 16:9

BenQ PD2700U, 27’’ il monitor n.1 grazie ad una risoluzione massima del display da paura!

Consideriamo il monitor prodotto da BenQ il migliore attualmente sul mercato, per via di determinate caratteristiche che ne esaltano le funzionalità. Tra queste, al primo posto, mettiamo di certo la risoluzione massima che arriva a ben 3840 x 2160. Sarete in grado di ammirare qualsiasi tipo di filmato e resterete di certo a bocca aperta. Il rapporto delle immagini è in 16:9 e le dimensioni dello schermo sono appunto 27 pollici. La frequenza di aggiornamento arriva a 24 Hz, cosa che sinceramente potrebbe essere migliorata un po’ e per quanto riguarda l’interfaccia hardware, sfrutta una USB 3.0. La tecnologia di connettività contempla anche le porte HDMI, DisplayPort e USB. Un design sobrio ma di grande qualità, completano quello che è di certo il miglior monitor secondo il nostro punto di vista. Anche dal punto di vista del prezzo, considerando l’alta qualità del prodotto, diremmo che è più che bilanciato.

Cosa ci è piaciuto:

  • La risoluzione massima è qualcosa di incredibile e ve ne accorgerete;
  • Molto bene anche l’interfaccia hardware e la connettività.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • Potrebbe migliorare la frequenza di aggiornamento, che è di 24 Hz.
RELATED: 7 Migliori Monitor Per Fotografia – Montaggio senza Perdita di Qualità (Estate 2022)
2.

MSI Optix G273QF, 27’’Miglior Rapporto Qualità/Prezzo

Features
  • Dimensioni schermo: 27 pollici
  • Frequenza di aggiornamento: 165 Hz
  • Interfaccia hardware: DisplayPort, HDMI
  • Tecnologia di connettività: DisplayPort, HDMI
  • Risoluzione massima del display: 2560 x 1440
  • Rapporto delle immagini: 16:9

MSI Optix G273QF, 27’’ una frequenza di aggiornamento che non ci ha lasciati indifferenti. Il punto di forza di questo splendido monitor a 27 pollici è sicuramente la frequenza di aggiornamento che arriva a ben 165 Hz e che ci dimostra di essere un prodotto di primissima qualità, quasi al pari di quello di casa BenQ. La risoluzione massima in questo caso è leggermente inferiore. Stiamo infatti parlando di 2560 x 1440, mentre il rapporto delle immagini rimane pressoché lo stesso, ovvero 16:9.

Per quanto riguarda l’interfaccia hardware, dispone di DisplayPort e di HDMI, mentre è assente la presa USB. La tecnologia di connettività è appunto DisplayPort e HDMI. Un design anche in questo caso molto sobrio, con dei piedini di appoggio eleganti e che potreste preferire nel caso in cui vogliate avere un tocco di classe in più. Prodotto da prezzo ottimo, considerando la qualità messa a disposizione e che merita di certo la vostra attenzione, in quanto clienti.

Cosa ci è piaciuto:

  • Sicuramente è molto interessante la frequenza di aggiornamento a 165 Hz;
  • Bene anche il rapporto delle immagini a 16:9;
  • Ottimo rapporto qualità/prezzo che sarà di sicuro interesse.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • Avremmo gradito qualche opzione in più riguardo all’interfaccia hardware.
3.

Samsung Monitor LED T35F, 27’’Scelta del Budget

Features
  • Dimensioni schermo: 27 pollici
  • Frequenza di aggiornamento: 75 Hz
  • Interfaccia hardware: HDMI
  • Tecnologia di connettività: D-Sub, HDMI
  • Risoluzione massima del display: 1080p Full HD
  • Rapporto delle immagini: 16:9

Samsung Monitor LED T35F, 27’’ un prodotto di qualità, disponibile ad un prezzo davvero vantaggioso.

Il monitor 27 pollici di casa Samsung si presenta davvero molto bene. Un design pulito ed elegante che vi permetterà di fare sempre bella figura, che sia usato in ufficio o in qualunque altra situazione. Dal punto di vista del rapporto delle immagini, anche in questo caso siamo sui 16:9 e la risoluzione massima offerta è 1080p in Full HD. Di certo molto buona. La frequenza d’aggiornamento è superiore, ad esempio, al monitor di BenQ, dato che arriva a 75 Hz.

Dal punto di vista della tecnologia di connettività, abbiamo a che fare con D-Sub e HDMI. Da tenere in considerazione prima dell’eventuale acquisto. Un prodotto molto buono che risulta essere l’ideale per lavorare anche diverse ore davanti allo schermo, dato che avrà modo di dare sollievo ai vostri occhi. Forse non il modello più adatto per il gaming. Va ricordato ancora una volta che il prezzo è di certo molto favorevole, considerando l’ottimo prodotto che avrete per le mani.

Cosa ci è piaciuto:

  • Sicuramente molto buona la frequenza di aggiornamento da 75 Hz;
  • Bene anche la tecnologia di connettività D-Sub e HDMI.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • La risoluzione massima del display non è la più congeniale per i gamer.
4.

LG 27ML600S, 27"Più Universale

Features
  • Dimensioni schermo: 27 pollici
  • Frequenza di aggiornamento: 75 Hz
  • Interfaccia hardware: VGA, HDMI
  • Tecnologia di connettività: VGA, HDMI
  • Risoluzione massima del display: FHD 1080p
  • Rapporto delle immagini: 16:9

LG 27ML600S, 27″ un sofisticato monitor con una frequenza di aggiornamento da tenere sott’occhio.

Il monitor di casa LG, magari non è così performante in un primo momento come quello prodotto da BenQ, ma si difende piuttosto bene grazie alla sua universalità e ad un design cromato che è un piacere per gli occhi. Il punto di forza è di certo la frequenza di aggiornamento, capace di arrivare a 75 Hz. In questo modo le immagini saranno sempre nitide anche con i videogiochi di ultima generazione.

Molto bene l’interfaccia hardware, così come la tecnologia di connettività che offre un sistema VGA e HDMI. La risoluzione massima del display mette a disposizione dell’utente un FHD 1080p, garantendo un’immagine di qualità con un rapporto di 16:9. Un prezzo di certo agevole rende questo monitor speciale perché potrà essere utilizzato in vari ambiti e sarà comunque sempre in grado di offrire una resa più che ottimale. Un prezzo tutto sommato contenuto lo rende oggetto di desiderio per molti.

Cosa ci è piaciuto:

  • In primo luogo, l’estetica ha sicuramente stuzzicato il nostro interesse;
  • È il tipo di monitor che può essere usato praticamente per tutto;
  • Ottima la frequenza di aggiornamento dell’immagine.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • Potrebbe essere migliorata l’interfaccia hardware;
  • Anche la risoluzione non è attualmente la migliore disponibile.
5.

Xiaomi Mi 2K Gaming Monitor, 27"Migliore per Gaming

Features
  • Dimensioni schermo: 27 pollici
  • Frequenza di aggiornamento: 240 Hz
  • Interfaccia hardware: USB, USB 3.0
  • Tecnologia di connettività: USB
  • Risoluzione massima del display: 3440 x 1440
  • Rapporto delle immagini: 16:10

Xiaomi Mi 2K Gaming Monitor, 27″ è il monitor che dovete acquistare se siete dei patiti di videogiochi

La caratteristica principale di questo monitor sobrio, ma allo stesso tempo capace di trasmettere un certo carattere, è di certo il fatto di poterlo usare per giocare ai videogames. Una frequenza di aggiornamento sbalorditiva di ben 240 Hz lo rende il prodotto perfetto per questo scopo. Assolutamente valido anche per il lavoro, ma se lo usaste soltanto per quello scopo, forse varrebbe la pena ripiegare su un altro modello, ad esempio LG.

L’interfaccia hardware mette a vostra disposizione porte USB e USB 3.0. Per quanto riguarda la risoluzione massima del display, parliamo di 3440 x 1440, davvero incredibile, e il rapporto delle immagini è 16:10. L’esperienza di gaming è di certo di primissimo livello e non possiamo che consigliarla a tutti. Considerando la qualità del monitor in questione, vale la pena di segnalare anche che il prezzo è tutt’altro che eccessivo.

Cosa ci è piaciuto:

  • La frequenza di aggiornamento è davvero strabiliante, 240 Hz sono tantissimi;
  • Molto bene anche per quanto riguarda la risoluzione massima con 3440 x 1440;
  • Interessante anche il rapporto delle immagini in 16:10.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • Ci saremmo aspettati qualcosa in più dall’interfaccia hardware.
6.

Acer ED270RPbiipx, 27’’Migliore Monitor per Lavoro

Features
  • Dimensioni schermo: 27 pollici
  • Frequenza di aggiornamento: 165 Hz
  • Interfaccia hardware: DisplayPort, HDMI
  • Tecnologia di connettività: DisplayPort, HDMI
  • Risoluzione massima del display: Windows 10 Home
  • Rapporto delle immagini: 1920 x 1080

Acer ED270RPbiipx, 27’’ monitor con un’ottima frequenza di aggiornamento e dal design elegante.

Siamo di fronte ad un monitor che si presenta davvero molto bene. 27 pollici, colore nero che non stona mai e una interfaccia hardware che mette a disposizione una DisplayPort e una porta HDMI. In questo modo sarà garantita una buona connettività per quasi qualsiasi altro dispositivo che vorrete collegare al vostro monitor.

Per quanto riguarda la risoluzione massima del display, abbiamo a che fare con un 1920 x 1080, che è pur vero che non sarà l’ultimo grido in tal senso, ma fornisce comunque una qualità di immagine sufficiente per poter fare praticamente qualsiasi cosa. Il punto di forza di questo monitor è sicuramente la frequenza di aggiornamento delle immagini che arriva addirittura a 165 Hz, molto di più di BenQ, che è stato comunque messo in prima posizione. Un altro punto di forza potrebbe essere rappresentato da un prezzo abbordabile.

Cosa ci è piaciuto:

  • Di certo il design non lascia indifferenti;
  • La frequenza di aggiornamento di 165 Hz è di certo il suo punto di forza.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • Molto probabilmente avremmo gradito una risoluzione di maggior qualità;
  • Anche dal punto di vista dell’interfaccia hardware si poteva pretendere di più.
7.

ASUS VG279Q, 27''Tempo di Risposto Minimo

Features
  • Dimensioni schermo: 27 pollici
  • Frequenza di aggiornamento: 144 Hz
  • Interfaccia hardware: HDMI
  • Tecnologia di connettività: DisplayPort, DVI, HDMI
  • Risoluzione massima del display: 1920 x 1080
  • Rapporto delle immagini: 16:9

ASUS VG279Q, 27” un monitor con una frequenza d’aggiornamento di tutto rispetto

La cosa che ci ha colpito più di tutte di questo monitor è il tempo minimo di risposta. D’altronde con una frequenza di aggiornamento di 144 Hz è quello che ci si può aspettare da questo monitor a 27 pollici capace di adattarsi sia per chi lo sfrutterà per motivi di studio o lavoro, ma anche da parte dei gamer più incalliti che troveranno un’ottima risposta alle loro richieste.

La risoluzione massima del display arriva a 1920 x 1080 mentre per quanto concerne il rapporto delle immagini siamo su uno standard di 16:9. Il tipo di connettività offre diverse opzioni, tra queste: DisplayPort, DVI, HDMI. La struttura del monitor è piuttosto elegante e si adatta quindi sia ad un uso privato che in un ufficio. Interessante anche dal punto di vista del prezzo che è sicuramente alla portata di tutte le tasche.

Cosa ci è piaciuto:

  • Di certo ci ha fatto una bella impressione la frequenza di aggiornamento di 144 Hz;
  • Bene anche per quanto riguarda la connettività con diverse scelte, tra cui DisplayPort, DVI e HDMI;

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • La risoluzione massima del display di 1920 x 1080 potrebbe non esaltarne l’uso durante una sessione di gaming.

Cose da considerare

Prima di acquistare il vostro nuovo monitor da 27 pollici, vi invitiamo a prendere in considerazione alcuni fattori che riteniamo essere particolarmente importanti. Qui di seguito troverete elencate alcune caratteristiche che vanno osservate e in base alle quali potrete prendere la vostra decisione finale sull’acquisto del monitor che vi accompagnerà per diversi anni!

Quali sono le caratteristiche dei monitor pc da 27”?

Le caratteristiche principali di un monitor da 27 pollici sono sicuramente: il tempo di risposta e le caratteristiche del display. La frequenza di aggiornamento delle immagini e la risoluzione.

Da non sottovalutare nemmeno il consumo energetico, così come il design e il prezzo finale dell’articolo. Tutti fattori che potrebbero essere molto interessanti per voi. Vi proponiamo dare un’occhiata anche ai migliori monitor ultrawide per chi vuole avere un dispositivo innovativo.

Tempo di Risposta

Il tempo di risposta è in linea di massima molto ridotto nei monitor di nuova generazione. Certamente ne beneficerete di più se userete il monitor per giocare ai videogames di ultima generazione o se vi vorrete rilassare davanti a un bel film.

Nel caso in cui usiate il monitor principalmente per scrivere o per usare i fogli di calcolo e navigare sul Web, potreste non considerare il tempo di risposta una di quelle caratteristiche fondamentali per l’acquisto.

Display

La questione del display dipende naturalmente molto dall’uso che andrete a fare del vostro monitor a 27 pollici. Per un’esperienza di gioco completa e godibile, il monitor BenQ PD2700U è certamente molto interessante. Non è detto che sia però questa la vostra priorità.

Se usate il monitor prevalentemente per lavoro, non avrete bisogno di un display di punta. Anche un prodotto come ASUS VG279Q che possiede una delle più classiche risoluzioni, ovvero il 1920 x 1080 sarà più che sufficiente.

In caso se lavorate col grafica e design prendete in considerazione migliori monitor per fotografia per risultati più ottimali nel lavoro.

Frequenza di aggiornamento

La frequenza di aggiornamento delle immagini è, molto probabilmente, il primo fattore che andranno a vedere le persone interessate a usare il monitor per giocare ai videogames. Il fatto di avere delle frequenze di ben 240 Hz, come Xiaomi Mi 2K Gaming Monitor renderà di certo l’esperienza di gioco molto migliore e appassionante.

Nel caso in cui non abbiate bisogno di sfruttare il monitor per questo tipo di attività, potrete tranquillamente sceglierne uno con una frequenza più bassa, come BenQ PD2700U che con i suoi 24 Hz, fa comunque il suo lavoro in maniera scrupolosa.

Risoluzione

Anche la risoluzione sarà certamente importante per chi è un vero e proprio fan delle immagini pulite e in alta definizione. Ancora una volta dovremmo dividere in due categorie gli utenti. Coloro che usano principalmente il monitor per questioni di lavoro, potranno accontentarsi di una risoluzione 1920 x 1080 come quella offerta da ASUS VG279Q.

Gli acquirenti che invece sfrutteranno il monitor per guardare film, serie tv o giocare con i titoli più nuovi, vorranno di certo avere una risoluzione maggiore. La risoluzione in 3440 x 1440 di Xiaomi Mi 2K Gaming Monitor è sicuramente un fattore di interesse! Per chi sempre in viaggio o vuole salvare poco spazio sulla tavola abbiamo preparato la lista di migliori monitor portatili con le ceratteristiche simili come monitor 27 pollici, ma con le dimensioni ridotte.

Porte Input

7 Migliori Monitor 27 Pollici - Riceviamo l'Esperienza Ultimativa con Dimensioni Minime (Estate 2022)

I tipi di connettori corrispondono al tipo di qualità d’immagine

Le porte input sono molto importanti, poiché andrete a collegare il vostro monitor con altri dispositivi che avete già presenti in casa. Fate una lista di ciò che già possedete, in modo da non restare di stucco, qualora il monitor appena acquistato non dovesse disporre di una determinata porta, che per voi è fondamentale.

Consumi Energetici

Di questi tempi, il consumo energetico è di certo uno di quei fattori ai quali bisogna prestare un po’ di attenzione. Nel caso usaste il monitor per poche ore al giorno, non ve ne dovrete preoccupare granché.

Se invece avete intenzione di acquistare diversi monitor per andare ad arredare l’aula informatica del vostro centro di formazione o di una scuola, il consumo energetico potrebbe effettivamente farsi sentire sia nel breve che nel lungo periodo. Meglio farsi bene i propri conti prima di acquistare.

Come  prendere la cura di monitor

Per fare in modo che il proprio monitor continui a donare immagini di alta qualità e affinché possa durare nel tempo, è il caso di prendersene cura, poiché siamo certi che non vorrete affrontare la spesa di un acquisto ulteriore nel breve periodo.

Una prima accortezza è certamente quella di non esporre il monitor direttamente ai raggi solari, questo potrebbe compromettere la visualizzazione delle immagini. Fate in modo che l’ambiente non sia né troppo freddo né troppo caldo, poiché le componenti interne potrebbero subire dei danni.

Per quanto riguarda la fase di pulizia è altamente sconsigliato l’uso di un qualsiasi detergente che siete soliti usare in casa. Non spruzzate mai direttamente alcun liquido sul monitor ed evitare anche che venga a contatto con esso in modo indiretto.

L’ideale è usare un panno liscio, che può essere una pelle di daino, e non usare troppa pressione durante la fase di pulizia. Se il panno non è liscio, meglio evitare, poiché potreste rischiare di trovarvi con dei graffi piuttosto significativi che comprometteranno la corretta visualizzazione delle immagini.

Prendersi cura del monitor nel modo corretto vi permetterà di godere a lungo della qualità video che avete riscontrato la prima volta che lo avete provato.

FAQ

Il primo passo per scegliere il pannello per il vostro nuovo monitor per pc sarà quello di chiedersi a cosa vi servirà il suddetto monitor. Sarebbe un po’ uno spreco acquistare un monitor Oled che viene usato solo ed esclusivamente per lavorare con word o excel. Un monitor con pannello di tipo VA potrebbe andare benissimo per questo scopo. Un Full HD LED potrebbe essere quello adatto per chi passa molte ore davanti allo schermo, poiché è uno dei pannelli che meno danneggia la vista. Valutate l’uso che andrete a fare del monitor e capirete quello che serve a voi.

Uno schermo opaco tenderà a bloccare una determinata luminosità delle immagini e quindi potrebbe alterare l’effettiva resa di un determinato fotogramma. Chi decide di acquistare uno schermo lucido, avrà senz’altro un effetto grafico migliore che si adatta ai possessori di monitor che lo usano per giocare o per guardare i film. Il blocco della luminosità di uno schermo opaco tornerà invece molto utile a chi, per lavoro o per studio, deve passare tanto tempo davanti allo schermo e non vuole rischiare di rovinarsi gli occhi. Anche in questo caso la scelta è determinata dall’utilizzo che si andrà a fare.

Il Nostro Verdetto

BenQ PD2700U, 27’’ si attesta senza ombra di dubbio al primo posto tra i migliori monitor 27 pollici. Lo abbiamo scelto per la sua risoluzione massima del display che vanta un 3840 x 2160, molto al di sopra di tanti altri modelli. Abbiamo apprezzato anche l’interfaccia hardware che riesce a sfruttare la tecnologia di una USB 3.0.

Con poco distacco, si classifica in seconda posizione MSI Optix G273QF, 27’’, un ottimo monitor con 165 Hz di frequenza di aggiornamento delle immagini e una risoluzione di 2560 x 1440, utile per qualsiasi scopo vi venga in mente, dal guardare un film al provarlo con un videogame.

Samsung Monitor LED T35F, 27’’ è un ottimo modello di monitor che non solo stupisce per alcune caratteristiche davvero molto interessanti, come: un display Full HD a 1080p e 75 Hz di frequenza di aggiornamento, ma riesce anche a mettere tutti d’accordo grazie ad un prezzo alla portata di mano.

References

1.
La prova: monitor LG Ultrafine 32UN880 - la Repubblica
32 pollici, risoluzione 4K, colori eccellenti, un supporto ergonomico regolabile e personalizzabile: un display dalle molte qualità, che però non è adatto a tutti
2.
Monitor per PC: i migliori modelli per il gaming e il lavoro
Monitor per PC, i migliori del 2019: come scegliere il modello giusto per le tue esigenze, tra risoluzione, dimensioni, formato e prezzo
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.