8 Migliori Monitor Ultrawide – Convenienza in un Ampio Formato (Inverno 2022)

Quando si sceglie un miglior monitor ultrawide ci sono diversi punti da considerare prima di acquistare, e ne parleremo qui.
Da
recensito da
Recensito da
Ultimo aggiornamentoUltimo aggiornamento: Novembre 06, 2022
Casamoree è supportato dal lettore. Possiamo guadagnare una commissione attraverso i prodotti acquistati utilizzando i link in questa pagina. Scopri di più sul nostro processo qui

I migliori monitor ultrawide sono preziosi per chi trascorre molto tempo davanti allo schermo. Tanti professionisti li hanno già scelti per lavorare in modo più rapido e comodo. I monitor ultrawide sono ambiti e desiderati soprattutto da gamer e streamer che vogliono un’esperienza più immersiva e interattiva. Ma come scegliere un monitor ultrawide? In questo articolo vedremo le caratteristiche più importanti da prendere in considerazione, come la dimensione dello schermo, la frequenza di aggiornamento, la risoluzione, etc.  e faremo dei confronti tra gli 8 migliori monitor ultrawide presenti sul mercato.

Tabella

Top 8 Migliori Monitor Ultrawide – Test 2022

1.

Philips 499P9H, 49"Il Meglio del Meglio

Features
  • Dimensioni schermo: 49 pollici
  • Frequenza di Aggiornamento: 70 Hz
  • Interfaccia hardware: DisplayPort, HDMI
  • Tecnologia di connettività: USB TipoC
  • Risoluzione Massima: 5120 x 1440 Pixel
  • Tecnologia dello schermo: LED

Al top della classifica troviamo il Philips 499P9H, un monitor curvo VA da 49 pollici superwide in 32:9 che offre una risoluzione 5120 x 1440 px. La dimensione permette di avere in un solo schermo esattamente l’area di lavoro di due schermi da 27 pollici con risoluzione 2K affiancati. La Tecnologia Adaptive-Sync e HDR 400 offre grandi prestazioni anche in ambito gaming e per lavori di foto/video editing. Ha la docking station USB-C integrata che consente di trasferire video, foto, audio, Internet e dati attraverso un solo cavo USB-C. Il multiview con KVM, inoltre, consente di connettere il monitor a due pc contemporaneamente, utilizzando un’unica tastiera e un unico mouse.

Secondo la nostra opinione il Philips 499P9H merita il podio degli schermi ultrawide perché si presta perfettamente a diversi utilizzi. La grande dimensione lo rende perfetto per chi tiene diverse finestre aperte durante il lavoro, aumentando così l’ordine e la produttività. Ma è un monitor che dà grandi soddisfazioni anche per altri utilizzi. Grazie alla Tecnologia Adaptive-Sync e HDR 400, infatti, non ci ha deluso neanche durante i giochi e nei lavori di video o foto editing, offrendo una qualità di immagine eccellente, fluida, luminosa, ricca di dettagli, colori e sfumature.

Cosa ci è piaciuto:

  • La dimensione dello schermo rende il lavoro più veloce, comodo e semplice e le esperienze di gaming più immersive;
  • L’alta risoluzione, la luminosità e i colori che permettono di godere di ogni dettaglio delle immagini;
  • La robustezza della struttura interamente in metallo offre un senso di stabilità, necessario per monitor di queste dimensioni;
  • La curvatura dello schermo lo rende anche esteticamente molto bello da vedere;
  • Gli altoparlanti incorporati.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • Il refresh rate è di 60 Hz, il che non favorisce la velocità per alcuni giochi;
  • Il pannello VA non rende il massimo della leggibilità per i testi;
  • La parte posteriore del monitor non offre grandi possibilità di manovra con i cavi.
2.

Samsung Sj55W, 34"Miglior Rapporto Qualità/Prezzo

Features
  • Dimensioni schermo: 34 pollici
  • Frequenza di Aggiornamento: 60Hz
  • Interfaccia hardware: HDMI
  • Tecnologia di connettività: USB,DisplayPort, HDMI
  • Risoluzione Massima: 3840 x 1080 Pixel
  • Tecnologia dello schermo: LED

Al secondo posto della classifica si posiziona il Samsung Sj55W. Parliamo di un monitor ultrawide piatto da 34 pollici, con pannello VA in 21:9  e una risoluzione di 3440 x 1440. Il suo grande schermo offre la possibilità di aprire diverse cartelle e affrontare con comodità il multitasking quotidiano. L’alta risoluzione consente di godere della qualità delle immagini, senza perdere dettagli.

Il prezzo di questo monitor è davvero competitivo, è infatti uno dei modelli più economici che si possa trovare in circolazione. Crediamo che questo monitor offra in assoluto il miglior rapporto qualità prezzo. È ottimo specialmente per chi lo utilizza per scopi lavorativi ma è un buon compromesso anche per giocatori amatoriali o per lavori di foto e video editing. Esteticamente lo troviamo molto elegante, Samsung come sempre non delude!

Cosa ci è piaciuto:

  • il rapporto qualità prezzo imbattibile;
  • l’alta risoluzione offre una qualità di immagine ottima;
  • lo stile elegante con un profilo molto sottile;
  • La frequenza di aggiornamento di 75 Hz;
  • Le funzioni Picture-by-Picture (PBP) e Picture-in-Picture (PIP).

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • i colori tendono a non essere uniformi verso i lati;
  • il supporto del monitor risulta un po’ leggero e non è regolabile;
  • Mancano le casse integrate .
3.

LG 25UM58, 25"Scelta del Budget

Features
  • Dimensioni schermo: 25 pollici
  • Frequenza di Aggiornamento: 75Hz
  • Interfaccia hardware: HDMI
  • Tecnologia di connettività: HDMI
  • Risoluzione Massima: 2560 x 1080 Pixel
  • Tecnologia dello schermo: LED

Il monitor ultrawide LG 25UM58 da 25 pollici, piatto, ha una risoluzione 3840 x 1080 e un pannello IPS che garantisce una visione ottimale da tutte le angolazioni. È un prodotto di fascia di prezzo bassa ma che offre ottime prestazioni sia in termini di qualità dell’immagine, sia per migliorare la produttività sul lavoro. Il grande schermo permette infatti di aprire diverse finestre sul monitor e di lavorare agevolmente anche con programmi di editing. Attivando la funzione Game Mode è possibile anche personalizzare le impostazioni del monitor a seconda del videogame.

Crediamo che sia un monitor che si presta benissimo ai diversi usi e che offra in ogni contesto un’ottima esperienza, nonostante il prezzo estremamente vantaggioso. Perfetto per chi ha bisogno di più spazio di lavoro e per chi si diletta nel gaming o nell’editing di video e foto. Secondo la nostra opinione la qualità del display è molto buona e i colori risultano naturali e fedeli alla realtà.

Cosa ci è piaciuto:

  • Il costo molto vantaggioso;
  • La qualità dell’immagine;
  • La fotocamera e gli altoparlanti integrati.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • Lo schermo è un po’ troppo ridotto;
  • Manca AMD FreeSync e un ingresso DisplayPort.
4.

HUAWEI MateView GT 34''Ampio Refresh Rate e Curvatura

Features
  • Dimensioni schermo: 34 pollici
  • Frequenza di Aggiornamento: 165 Hz
  • Interfaccia hardware: USB, DisplayPort, HDMI, 3.5mm Audio, USB-C
  • Tecnologia di connettività: USB, DisplayPort, HDMI
  • Risoluzione Massima: 3440 x 1440 pixels
  • Tecnologia dello schermo: LCD

Il monitor ultrawide Huawei MateView da 34 pollici ha un pannello VA ultra-curvo con risoluzione WQHD  3440 x 1440 e una frequenza di aggiornamento di 165 Hz: tutte caratteristiche che lo rendono l’ideale per un’esperienza di gioco fantastica. A differenza di altri modelli, questo monitor ha un doppio altoparlante SoundBar alloggiato nella base per offrire un suono stereo di alta qualità. Presenta anche un sistema di doppio microfono integrato che permette di ricevere la voce fino a 4 metri di distanza e grazie a un sistema intelligente, la voce risulterà chiara e comprensibile.

Lo abbiamo provato e possiamo affermare che il monitor HUAWEI MateView GT offre un’immagine definita e fluida, anche nei cambi veloci di camera. Pensiamo che sia un monitor ideale per il gaming (specialmente per chi ha una scheda video di fascia media e alta) ma che grazie alla sua fedeltà cromatica si presta benissimo anche ad attività di editing di foto e video anche a livello professionale. I microfoni e la soundbar integrati consentono un’esperienza totalmente immersiva nel gioco e nel lavoro. Un ottimo monitor a un prezzo decisamente contenuto.

Cosa ci è piaciuto:

  • L’alta risoluzione in WQHD;
  • La frequenza di aggiornamento a 165 Hz per un flusso di immagini fluido;
  • La curvatura 1500R con pannello VA che rende la scena davvero coinvolgente;
  • Il design moderno e accattivante;
  • L’ottimo rapporto qualità/prezzo.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • la qualità dell’audio è buona ma i bassi sono migliorabili;
  • Come spesso accade nel pannelli VA gli angoli di visuale non sono sempre perfetti.
RELATED: 6 Migliori Monitor Curvi – Creiamo l’Esperienza Immersiva (Inverno 2022)
5.

LG 34GN73A, 34"Economico per Gaming

Features
  • Dimensioni schermo: 34 pollici
  • Frequenza di Aggiornamento: 144Hz
  • Interfaccia hardware: Auricolare, DisplayPort, HDMI
  • Tecnologia di connettività: HDMI, Display Port
  • Risoluzione Massima: 2560×1080 Pixel
  • Tecnologia dello schermo: LED

Il monitor ultrawide 34GN73A è pensato per i videogiocatori ma si presta benissimo anche per attività di multitasking e di foto e video editing. Il pannello curvo da 34 pollici ha una risoluzione di 2560 x 1080 con una tecnologia IPS che favorisce un migliore angolo di visione rispetto al pannello VA. Grazie a un refresh rate di 144 Hz permette di godere di un’ottima fluidità dell’immagine.

Secondo la nostra opinione è un monitor ideale per tutte quelle persone che vogliono il massimo coinvolgimento nel gioco, specialmente nei giochi di azione. La curvatura e le dimensioni dello schermo in 21:9 danno accesso a un’immersione profonda del gioco. Un’immersione che viene favorita anche dai colori realistici e precisi. Sicuramente il monitor ultrawide 34GN73A da 34” offre una qualità dello schermo ottima, ha un bel design curvo e accattivante e AMD FreeSync, il tutto a un prezzo inferiore rispetto ai suoi competitor.

Cosa ci è piaciuto:

  • Il prezzo davvero vantaggioso;
  • Ottimo angolo di visuale;
  • Ottimi colori e luminosità;
  • Fluidità delle immagini.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • La risoluzione non è alta come i rivali;
  • Non ha le casse e il microfono incorporati.
6.

Xiaomi Mi Curved, 34"Monitor di Fascia Media ad Alta Risoluzione

Features
  • Dimensioni schermo: 34 pollici
  • Frequenza di Aggiornamento: 240Hz
  • Interfaccia hardware: HDMI
  • Tecnologia di connettività: HDMI
  • Risoluzione Massima: 3440 x 1440 Pixel
  • Tecnologia dello schermo: OLED

Al sesto posto della classifica troviamo il monitor ultrawide Xiaomi Mi Curved da 34 pollici. Un monitor curvo con un’ampia gamma di colori e un’alta risoluzione da 3440 x 1440. Secondo la nostra opinione l’ampia curvatura da 15000R rende la scena dei videogiochi e delle immagini e video davvero coinvolgenti o offre una visione estremamente realistica. L’alta risoluzione di questo monitor rivela anche i più piccoli dettagli e la luminosità consente di godere di immagini nitide e dettagliate.

È un ottimo monitor per il gaming, la frequenza di aggiornamento da 144 Hz e il tempo di risposta di 4 ms consentono di fruire sempre di un’immagine fluida, riducendo drasticamente l’effetto di stuttering e ghosting. È un monitor robusto, stabile e regolabile ideale anche per chi lavora con la grafica e con l’editing.

Cosa ci è piaciuto:

  • La frequenza di aggiornamento di 144Hz;
  • I colori vibranti e la luminosità;
  • La curvatura che offre un’immersione totale nella scena.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • non ha la porta USB-C.
7.

INNOCN ‎40C1R, 40’’Più Universale

Features
  • Dimensioni schermo: 40 pollici
  • Frequenza di Aggiornamento: 144Hz
  • Interfacciahardware: USB 3.0 di tipo C, DisplayPort, HDMI
  • Tecnologia di connettività: USB, HDMI
  • Risoluzione Massima: 3440×1440 Pixel
  • Tecnologia dello schermo: LED

Il monitor ultrawide Innocn 40C1R, 40’’ è un monitor piatto, molto ampio e curato nei dettagli. Utilizza un pannello IPS da 40 pollici con una risoluzione di 3440 x 1440 e una frequenza di aggiornamento di 144 Hz. È compatibile con HDR400 e AMD Freesync. È un monitor davvero versatile, affidabile sia nell’ambito del gaming, sia nell’ambito del lavoro di editing, sia come monitor per migliorare la produttività sul lavoro. Secondo la nostra opinione è un monitor di tutto rispetto, che offre buoni prestazioni di grafica e, viste le grandi dimensioni, è davvero pratico per chi lavora in multitasking.

Lo schermo è nitido, i colori sono vivaci e i contrasti sono evidenti. Il refresh rate alto, inoltre, permette di vedere scene sempre fluide, anche nel gioco. Pensiamo sia un ottimo prodotto per chi cerca un monitor versatile e a un prezzo abbordabile. Il design è curato e il monitor molto robusto. Il supporto è regolabile per poter orientare il monitor verso destra e sinistra, in alto e in basso.

Il monitor inoltre vanta degli altoparlanti integrati di buona qualità. Per quanto riguarda la connettività, ha due porte HDMI, una DisplayPort 1.4, una porta USB-C e una AUX per l’audio.

Cosa ci è piaciuto:

  • La nitidezza e i colori vivaci;
  • L’alto refresh rate;
  • La dimensione dello schermo.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • gli angoli di visuale, muovendosi dal centro i colori tendono a sbiadire verso il lati.
8.

LC-POWER LC-M49-DFHD-144-C-Q, 49"Più Avanziato per Gaming

Features
  • Dimensioni schermo: 49 pollici
  • Frequenza di Aggiornamento: 144Hz
  • Interfaccia hardware: DisplayPort, HDMI, 3.5mm Audio
  • Tecnologia di connettività: HDMI
  • Risoluzione Massima: 5120 x 1440 Pixel
  • Tecnologia dello schermo: QLED

Il monitor ultrawide LC Power LC-M49-DFHD-144-CQ è un monitor da 49 pollici con risoluzione 3840 x 1080. Utilizza un pannello VA/MVA/PVA che garantisce un ottimo contrasto e una buona riproduzione dei colori. La dimensione del monitor equivale a due schermi da 24,5 pollici in 16:9 e questo garantisce un ampio spazio di lavoro. Ha una buona luminosità e l’alta frequenza di aggiornamento di 144 Hz con un tempo di risposta di 6 ms, rende lo schermo adatto anche ai gamer più esigenti.

Pensiamo che il monitor LC-M49-DFHD-144-C sia perfetto per chiunque cerchi uno spazio di lavoro grande​​ ma soprattutto per chi ama dedicarsi ai videogiochi e cerca di trarre il meglio da ogni azione. La curvatura e le dimensioni, la qualità e la nitidezza delle immagini, a nostro parere, portano il gioco su un livello differente, rendendo questo monitor uno dei migliori in ad oggi in circolazione per gli amanti dei videogiochi.

Cosa ci è piaciuto:

  • Le dimensioni, è come avere due monitor da 24 pollici (16:9) in un solo monitor;
  • La frequenza di aggiornamento di 144 Hz;
  • La nitidezza e l’ampia gamma di colori.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • Non è possibile regolare il monitor in altezza;
  • Non ha le casse e il microfono incorporato.

Cose da considerare

I monitor ultrawide stanno spopolando tra le persone che per lavoro o per hobby trascorrono tante ore davanti al pc e tra gli appassionati di videogiochi.
Il motivo è chiaro: da una parte un monitor ultrawide consente di aprire molte schede contemporaneamente, velocizzando il lavoro e migliorando la produttività. Dall’altra offre la possibilità ai gamer o agli appassionati di film di immergersi completamente nella scena e ottenere il massimo dalla propria esperienza.
Ma come scegliere un monitor ultrawide?
Ecco di seguito alcune caratteristiche da tenere in considerazione.

La risoluzione

8 Migliori Monitor Ultrawide - Convenienza in un Ampio Formato (Inverno 2022)

Esempio dei tipi di risoluzione

La risoluzione indica il numero di pixel orizzontali e verticali che compongono l’immagine sul monitor. Le risoluzioni più comuni nei monitor ultrawide sono 2560 x 1440 pixel o 3440 x 1440 pixel. Entrambe le risoluzioni non possono essere tecnicamente definite in 4 K poiché non hanno gli 8,3 milioni di pixel necessari per rientrare nella definizione.

Il fatto che non siano in 4K però, non rappresenta un problema. I monitor ultrawide infatti consentono una visuale eccezionale e offrono ottime prestazioni con schede grafiche di fascia media e alta.

Aspect ratio

L’aspect ratio – o rapporto d’aspetto – equivale al rapporto tra la larghezza e l’altezza dello schermo. La maggior parte dei monitor in circolazione oggi ha un aspect ratio di 16:9 (anche detti widescreen). I monitor ultrawide estendono la superficie (e la risoluzione) orizzontale e presentano un aspect ratio di 21:9.

Grazie a questa caratteristica che li contraddistingue, offrono un campo visivo e uno spazio di lavoro superiore.

Frequenza di aggiornamento

La frequenza di aggiornamento di un monitor rappresenta il numero massimo di volte in cui l’immagine sullo schermo viene aggiornata. Va da sé che più è alto questo numero, più l’immagine risulterà fluida.

La frequenza di aggiornamento si misura in Herz (Hz) e la standard è di 60 Hz. Ci sono monitor, particolarmente indicati per il gaming, che arrivano a frequenze di aggiornamento molto più alte, sopra i 100 Hz.

Attenzione però: acquistare un monitor con una frequenza di aggiornamento elevata non significa necessariamente migliorare la qualità dell’immagine sul monitor.

Per sfruttare il massimo della frequenza di aggiornamento, infatti, è necessario che il frame rate (il numero di fotogrammi inviati al monitor per ogni secondo) del pc sia elevato. La maggior parte delle app, i film e diversi giochi non sono quindi influenzati da una frequenza di aggiornamento alta.

Connettività

8 Migliori Monitor Ultrawide - Convenienza in un Ampio Formato (Inverno 2022)

I tipi di connettori dei monitor moderni

Per il trasferimento di dati audio e video di qualità i monitor ultrawide, oltre alla porta HDMI, dispongono del DisplayPort che permette di collegare diversi monitor con un solo cavo e supporta le tecnologie Nvidia G Sync e AMD Freesync e della porta USB-C, che fornisce dati e alimentazione da e verso altri dispositivi.

Design

Un altro aspetto da considerare quando scegliete un monitor ultrawide, è il design. Esistono monitor dal design molto elegante, altri più classici e altri ancora più accattivanti. La curvatura dello schermo, ad esempio, dona un aspetto sicuramente futuristico e può essere anche molto elegante.

Scegliete il vostro monitor ultrawide anche in base allo stile che volete dare al vostro ufficio, al vostro salotto o alla vostra camera. Ma, soprattutto, ricordate di considerare le dimensioni che avete a disposizione, sono monitor molto ingombranti e se avete poco spazio sulla vostra scrivania, considerate l’ipotesi di appendere il monitor tramite una staffa alla parete.

Gaming: cosa c’è da sapere

Il gaming online è sempre più popolare tra giovani e ragazzi ma coinvolge anche molti adulti. Nella pratica si tratta di giocare a videogiochi tramite una connessione internet. Spesso le partite vengono giocate in connessione con altri giocatori.

Una cosa di cui si parla ancora poco però è il Gaming disorder. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, l’uso eccessivo dei videogiochi porta a una vera e propria dipendenza che compromette le normali attività quotidiane e può portare a disturbi psichici e fisici.

Secondo una recente indagine, il 7% dei giovani gioca per più di otto ore al giorno ai videogiochi. E questo è un dato a cui pensiamo di dover prestare attenzione.

I sintomi per riconoscere questa dipendenza sono molti (disturbo del sonno, apatia, mal di testa, irrequietezza, etc.), se notate cambio di abitudini o disturbi fisici in voi o nei vostri figli, parlatene con il vostro medico.

FAQ

Oltre al fattore estetico, ci sono alcune differenze tra un monitor curvo e uno piatto. In primis, un monitor curvo vi offre un’esperienza visiva più immersiva e realistica sia quando guardate un film, sia quando giocate a un videogioco rispetto a un monitor piatto. Inoltre, riduce la possibilità di riflessi e la distorsione delle immagini. Tuttavia, queste caratteristiche variano molto dal modello, dalla curvatura e da dove viene posizionato il monitor. Tendenzialmente i monitor curvi hanno un prezzo leggermente superiore e se cercate un monitor per lavorare o per sostituire due o più monitor, non è detto che otteniate reali benefici da un monitor curvo.

Assolutamente. I monitor ultrawide sono l’ideale per i giocatori di ogni livello. Questo perché offrono un’ampia visuale e un’esperienza di gioco molto più realistica. Vi sembrerà di far parte del gioco stesso! È bene fare attenzione al modello che si sceglie per poter sfruttare al meglio le potenzialità del monitor.

Il Nostro Verdetto

Tra tutti i migliori monitor ultrawide che abbiamo provato, possiamo affermare con certezza che il Philips 499P9H da 49 pollici è quello che reputiamo offra le migliori prestazioni a un prezzo giusto. Le casse incorporate, l’enorme schermo in 32:9, l’alta risoluzione e i colori eccellenti rendono questo monitor adatto a qualsiasi uso (gaming, foto e video editing, visione di film, lavoro).

Se consideriamo il miglior prodotto in relazione al rapporto qualità prezzo, secondo il nostro parere l’elegante Samsung Sj55W da 34” non teme rivali: ottime prestazioni per un budget contenuto.

Volete un prodotto più economico ma che regala grandi soddisfazioni? Scegliete il monitor LG 25UM58 da 25 pollici. Uno tra i migliori monitor ultrawide, più gestibile in termini di dimensioni ma che può migliorare la qualità del vostro lavoro o delle vostre sessioni di gioco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *