10 Migliori Ferri da Stiro con Caldaia – Rassegna Migliore 2021

Ferri da stiro con caldaia hanno delle caratteristiche ben diverse. Ti aiutiamo a scegliere quello che non ti delude.
Da
recensito da
Recensito da
Ultimo aggiornamentoUltimo aggiornamento: Agosto 13, 2021
Casamoree è supportato dal lettore. Possiamo guadagnare una commissione attraverso i prodotti acquistati utilizzando i link in questa pagina. Scopri di più sul nostro processo qui
Casamoree è supportato dal lettore. Possiamo guadagnare una commissione attraverso i prodotti acquistati utilizzando i link in questa pagina. Scopri di più sul nostro processo qui
Ammettiamolo uno di desideri maggiori è di avere i nostri capi di abbigliamento sempre impeccabili e stirati, anche perché in questa maniera fanno sicuramente un altro effetto addosso. Sembra tutto molto più curato. Bisogna quindi trovare la soluzione per avere dei capi impeccabilmente stirati, in poco e non facendo la minima fatica. Vi domandate se sia possibile? Ebbene sì. La soluzione per avere tutto questo è cercare il miglior ferro da stiro con caldaia. Immaginate infatti di passare con un solo colpo di ferro da stiro e avere già i vostri pantaloni belli che pronti: è un risultato che sognate. Ammettetelo. L’importante è scegliere il miglior ferro da stiro con caldaia. Non tutti i ferri sono uguali e, infatti, dovrete valutare quello adatto per la vostra situazione.  Se siete single o una coppia avrete bisogno di un modello differente da una famiglia con tre figli. L’importante è arrivare a una scelta consapevole che risulti un buon investimento per la vostra migliore stazione stirante.
Tabella

TOP 10 Migliori Ferri da Stiro con Caldaia – agosto 2021

1.

Philips GC8962-40Il Meglio del Meglio

Features
  • Dimensioni: 42.6 x 23.9 x 26.9 cm
  • Peso: 5,52 kg
  • Pressione: 7,5 bar
  • Colpo di vapore: 520 g
  • Capacità: 1,8 L
  • Wattaggio: 2100 Watt

Questo ferro da stiro con caldaia migliore qualità prezzo è brandizzato Philips. Non solo è una garanzia di qualità proprio perché Philips si occupa della realizzazione di elettrodomestici da anni, ma racchiude anche in sé delle caratteristiche molto particolari. Infatti, è estremamente leggero e maneggevole: una caratteristica non scontata per un ferro da stiro con caldaia.

Uno degli aspetti positivi di questo prodotto, oltre la sua leggerezza, è anche il fatto che esista un sensore intelligente che riconosce quindi la tipologia di tessuto che ha di fronte. Se non doveste accorgervene, sarà il ferro da stiro ad adattarsi al tessuto che ha sotto, senza andarlo a rovinare. Perfetto quindi anche per chi vuole il massimo risultato, ma non è estremamente esperto in questo compito casalingo.

Cosa ci è piaciuto:

  • Ci piace il fatto di avere un aiutante intelligente che, con questa tecnologia, OptimalTemp non ci richiede di conoscere esattamente quale temperatura è adatta per ogni tessuto, ma si autoregola da solo, evitando di rovinarvi gli abiti per degli errori di non conoscenza che potreste fare. Ricordatevi che, infatti, stirare non è semplicemente passare un ferro caldo su un abito, ma anche capire qual è la temperatura adatta ed eventualmente come ottimizzare la stiratura.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • Potrebbe migliorare sia la rumorosità in quanto nella creazione del vapore è un po’ rumoroso: questo va contro il fatto che è considerato un elettrodomestico silenzioso. Il getto del vapore è indicato come continuativo, in realtà ci sono delle piccole pause dei 30 secondi che non lo rendono tale.
2.

Rowenta DG9160 Silence Steam PROMiglior Rapporto Qualità/Prezzo

Features
  • Dimensioni: 49.29 x 37.1 x 28.9 cm
  • Peso: 5,97 kg
  • Pressione: 7,5 bar
  • Colpo di vapore: 480 g
  • Capacità: 1,1 L
  • Wattaggio: 2800 Watt

Eccoci di fronte a un altro brand che ha uno storico molto importante, soprattutto nel campo dei ferri da stiro con caldaia. La tecnologia Rowenta è avanzata. In particolare, questo ferro da stiro eroga il vapore a 7,5 bar di pressione che vuol dire ottimi risultati per voi, in poco tempo, e ottimizzazione del lavoro. È perfetto anche se avete tessuti molto spessi: si sta parlando della copertura di divani o delle fodere molto spesse che non sempre vengono bene con i ferri da stiro a vapore.

Uno dei maggiori problemi che affligge in parte degli elettrodomestici, compresi i ferri da stiro a vapore con caldaia, è sicuramente il calcar. Rowenta ha studiato e brevettato questo ferro da stiro per meglio eliminare il calcare e quindi far sì che il ferro si rovini di meno e possa durare maggiormente nel tempo. Vi ricordiamo infatti che il calcare è un grande nemico per le prestazioni e il funzionamento di tutti i vostri elettrodomestici, che vengono a contatto con l’acqua.

Cosa ci è piaciuto:

  • Ci piace molto il fatto che questo ferro da stiro abbia una piastra brevettata in cui i fori, da cui fuoriesce il vapore non siano solo laterali ma distribuiti uniformemente su tutta la superficie. Questo vuol dire che avrete una distribuzione del vapore uniforme, che non andrà quindi a inumidire troppo delle parti e meno delle altre. Detto in parole povere: risultato omogeneo su tutto il vostro tessuto stirato.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • Molti clienti lamentano il fatto che il manico tenda a surriscaldarsi: è quindi un aspetto tecnico che Rowenta dovrebbe valutare maggiormente, proprio perché essendo il posto dove viene impugnato il ferro non deve avere questa caratteristica durante tutto il ciclo di stiratura.
3.

H.Koenig V5iScelta del Budget

Features
  • Dimensioni: 37.4 x 19.9 x 26 cm
  • Peso: 3,2 kg
  • Pressione: 6 bar
  • Colpo di vapore: 100 g
  • Capacità: 1,7 L
  • Wattaggio: 2400 Watt

Una delle pecche di molti ferri da stiro a vapore con caldaia è il fatto che ovviamente si consumi l’acqua nella caldaia  durante l’utilizzo, questo prodotto in particolare invece permette di essere riempito anche durante l’utilizzo, cosa non scontata per altri ferri, e quindi avere una durata di tipo illimitata. Ha un vapore continuo e una piastra in ceramica, che garantisce delicatezza, ma al contempo massimo risultato sui tessuti.

Solitamente lo stirare implica svolgere questa operazione per un certo lasso di tempo ed è molto importante quindi che la maniglia con si impugni ferro da stiro, ma anche il peso stesso del ferro da stiro, sia comodo per chi lo sta maneggiando. È  stata data una particolare attenzione allo studio della maniglia, in questo caso, che è ergonomica e quindi non sforza il polso e il braccio, ma permette di utilizzarlo per un certo periodo di tempo senza problemi.

Cosa ci è piaciuto:

  • Il ferro da stiro ha anche un filtro anticalcare, che permette di utilizzare l'acqua del rubinetto. È ovvio che dovete valutare sempre dove vivete e la pesantezza dell'acqua, perché non tutte le acque sono uguali: esistono acque più dure date dalla presenza di maggiori minerali. Tutto questo va a inficiare sul funzionamento del ferro da stiro. Se sapete di essere in una zona come un'acqua particolarmente dura ed è analizzabile grazie ai resoconti del vostro comune, utilizzate l'acqua distillata proprio per far sì che non abbiate problemi.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • Il ferro da stiro in questione non è dotato del classico spruzzino, che potrebbe essere utile per inumidire, oltre al vapore. Questo problema si può sopperire comunque con il fatto che sia un ferro a vapore o con uno spruzzino esterno nel caso proprio necessitasse.
4.

Rowenta DG7521 Compact Steam ExtremeIdeale per i bordi ed i colletti grazie alla punta di precisione

Features
  • Dimensioni: 34.2 x 21.3 x 28.5 cm
  • Peso: 3,9 kg
  • Pressione: 5,5 bar
  • Colpo di vapore: 280 g
  • Capacità: 1,2 L
  • Wattaggio: 2200 Watt

Eccoci di fronte a un altro prodotto ovviamente di qualità della Rowenta. Per chi è maniaco dell’efficienza, questo è il prodotto adatto a lui. La sinergia di una piastra brevettata in acciaio inossidabile e una caldaia ad alta pressione, fa sì che sui vostri capi di abbigliamento non ci possa essere alcuna piega indesiderata. La piastra a ben 400 microfori con una distribuzione uniforme e omogenea del vapore per tutto il capo, che state stirando. È adatto anche se avete di fronte un tessuto particolarmente pesante o spiegazzato anche dall’asciugatrice, per cui in certi casi può essere più complicato.

Grazie alla forma ergonomica riesce a raggiungere anche le pieghe più recondite di ogni parte del vostro abito o camicia e anche i bordi più rigidi. È perfetto per esempio per i polsini e colletti delle camicie, che sono solitamente molto complicati da fare belli dritti.

Cosa ci è piaciuto:

  • Ci piacciono due aspetti in particolare: il fatto che abbia una lunghezza di cavo di 1,70 metri, per cui in qualunque posto voi siate troverete sicuramente una spina a cui poterlo attaccare e mettervi in una posizione comoda per poter stirare. Inoltre, ha un design molto compatto, il che permette di poterlo mettere via in qualsiasi mobile abbastanza facilmente, ma anche di trasportarlo, qualora voleste portarlo da casa vostra, per esempio, a una seconda casa vacanze.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • Questo ferro da stiro viene indicato come problematico da alcuni consumatori per il fatto che indica che il serbatoio è vuoto anche se in realtà è pieno a tre quarti: questo può creare confusione durante l'utilizzo. Inoltre, è un ferro da stiro da utilizzare con acqua distillata, proprio perché la tecnologia di cui è dotata in realtà non riesce a contrastare appieno la presenza del calcare che si viene a formare.
5.

Polti Vaporella Next VN1830La più facile pulizia

Features
  • Dimensioni: 39 x 24.5 x 30 cm
  • Peso: 3,28 kg
  • Pressione: 6 bar
  • Colpo di vapore: 350 g
  • Capacità: 1,3 L
  • Wattaggio: 2200 Watt

Se guardiamo questo ferro da stiro ha una forma leggermente più arrotondata rispetto agli altri. Questo permette una migliore scorrevolezza e una distribuzione omogenea di tutto il vapore sul vostro capo di abbigliamento. È facile da usare in maniera da avere quindi una stiratura completa senza troppa fatica. Si riscalda in un tempo molto rapido: stiamo parlando di due minuti, per cui non avrete bisogno di aspettare molto per poter procedere a stirare, anche magari in una serata in cui avete poco tempo e vi siete accorti che la vostra camicia è sgualcita.

Stiamo parlando di un prodotto italiano, quindi ha superato dei test di controllo ed è stato studiato anche per una facile manutenzione della caldaia, grazie a un sistema integrato chiamato Calccleaning, che permette di diminuire al massimo la formazione del calcare. Voi stessi riuscirete a mantenerlo pulito con pochi gesti.

Cosa ci è piaciuto:

  • Ci piace la buona capacità della caldaia che raggiunge i 6 bar e che permette sia l'utilizzo della funzione turbo, per cui con un aumento di pressione del vapore erogato sul vostro capo, qualora fosse particolarmente sgualcito o ricco di pieghe, permettendovi quindi di raggiungere un buon risultato, ma anche con la funzione di vapore verticale. Questo che cosa mi permette? Mi permette di stirare comandamenti anche capi come tende di che potreste vaporizzare già montate alle finestre.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • Anche per questo ferro da stiro parliamo di problematiche legate al calcare: è sempre suggeribile utilizzare l’acqua demineralizzata per far durare il più a lungo possibile il vostro ferro da stiro.
6.

Bosch TDS6080 Stazione Stirante a VaporeIl migliore igienizzante

Features
  • Dimensioni: 28.5 x 24.5 x 40.5 cm
  • Peso: 4,7 kg
  • Pressione: 6 bar
  • Colpo di vapore: 120 g
  • Capacità: 1,5 L
  • Wattaggio: 2400 Watt

Bosh ha applicato questo ferro da stiro la sua tecnologia chiamata ai Hygienic System, che permette l’eliminazione dei batteri sui vostri tessuti, proteggendoli. Ottima pressione della batteria della caldaia che ha 6 bar e unita a un sistema di sicurezza integrato. Avrete una ottima prestazione utilizzata nella massima sicurezza: quindi potenza di vapore, ma al contempo senza rischio alcuno che vi possiate fare male, anche qualora non dovesse essere particolarmente pratici di un ferro da stiro.

È stato aggiunto a questo ferro da stiro una funzione che è chiamata I- tempo Advanced, che permette di avere una temperatura e il vapore giusti per la tipologia di tessuto a cui siete di fronte. Quindi è il ferro stesso che mi suggerisce quanto vapore e che temperatura utilizzare per riuscire a stirare in maniera ottimale il vostro capo. Se ci pensate avrete provato molte volte a stirare ma  non sempre avevate la giusta temperatura per un buon risultato. In questo caso il margine di errore è praticamente escluso.

Cosa ci è piaciuto:

  • In questo caso, come alcuni suoi concorrenti di cui abbiamo parlato, è un modello molto leggero e che soprattutto è adatto anche a una mole di lavoro abbastanza copiosa da fare. Se effettivamente vi ritrovate 5 o 6 camicie e una bella pigna di panno da dover stirare, maneggiare un ferro da stiro potrebbe essere faticoso e, alla lunga, anche stancante. Grazie alla sua leggerezza e maneggevolezza vi permette di svolgere il vostro compito senza alcuna problematica.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • Per alcuni clienti perde troppa acqua alla base per cui dovrebbe essere regolato e verificato maggiormente in questa funzione, onde evitare d’inumidire troppo il capo da stirare o comunque di disperdere dell'acqua, che in realtà potrebbe servire invece per creare il vapore e quindi ottimizzare il vostro lavoro.
7.

Braun IS2043BL Care Style CompactIl più compatto

Features
  • Dimensioni: 23 x 21 x 12.5 cm
  • Peso: 2,6 kg
  • Pressione: 5 bar
  • Colpo di vapore: 300 g
  • Capacità: 1,3 L
  • Wattaggio: 2200 Watt

Piccolo, compatto, ma studiato nei minimi particolari, per potervi permettere di avere la massima prestazione. Questo ferro da stiro con caldaia è dotato della tecnologia che viene chiamata DoubleSteam, il che permette di avere la metà del tempo per stirare. Infatti, vi servirà semplicemente una passata o al massimo due per le pieghe più  ostinate, per avere il vostro indumento liscio. Stiamo parlando inoltre di un ferro da stiro che è stato studiato anche nella sua ergonomicità, grazie alla tecnologia FreeGlide, che determina un arrotondamento sia dei bordi, che della piastra, per far sì che il ferro possa scivolare con più agilità sul panno. Infine, è ancora stato dotato della tecnologia Hicare, in cui sia una temperatura adatta per ogni tipologia di tessuto a partire dalla lana fino ai sintetici.

Quando si parla di ferri da stiro con caldaia di solito vengono in mente i vecchi modelli, che avendo la caldaia grossa, occupavano uno spazio importante e non sempre era facile tenerli in casa. È soprattutto impensabile in appartamenti che riducono sempre di più le loro metrature. Questo ferro da stiro è stato invece studiato nell’ottica di essere più piccolo ma avere una doppia quantità di vapore erogata e di impiegare metà tempo.

Cosa ci è piaciuto:

  • Ci piace in particolare la piastra che è brevettata con la tecnologia FreeBlade ovvero è leggermente inclinata, ha i bordi curvi che permettono di scivolare meglio su qualsiasi tipologia di indumento a partire dalla lana, come abbiamo detto, fino ai sintetici. Inoltre, la sua scorrevolezza è aumentata dal rivestimento in Eloxeal, che permette, in qualsiasi direzione, di essere particolarmente maneggevole e scorrevole, anche se ci fossero degli ostacoli, quali può essere un bottone o una cerniera.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • Alcuni clienti lamentano il fatto che in realtà la piastra di questo ferro non scaldi molto e non sia così performante su certe tipologie di tessuti . In questo caso bisogna vedere se è stato applicato il giusto utilizzo per avere proprio tutte le tecnologie inserite utilizzate in sinergia insieme. Probabilmente un libretto di istruzioni chiaro faciliterebbe molti nella diretta comprensione dell'utilizzo di questo ferro da stiro.
8.

Philips GC8735-80 Perfect Care PerformerIl più intelligente

Features
  • Dimensioni: 24.4 x 45.7 x 33.3 cm
  • Peso: 4 kg
  • Pressione: 6,5 bar
  • Colpo di vapore: 420 g
  • Capacità: 1,8 L
  • Wattaggio: 2600 Watt

Vi basterà impostare una sola temperatura iniziale, perché il ferro da stiro scelga con la tecnologia OptimalTemp e indipendentemente quale sia la temperatura migliore in base al tessuto che si trova davanti a voi. Quindi, qualora aveste stirato una canotta di seta e poi doveste stirare un jeans, il ferro da stiro si regolerà di conseguenza per poter darvi il meglio della temperatura per il tessuto che avete sotto nella lavorazione.

La tecnologia OptimalTemp , come in altri suoi concorrenti, garantisce una gestione intelligente del ferro da stiro, soprattutto se non si ha la conoscenza necessaria per dire quale sia la temperatura più adatta per un determinato tessuto. Perché insistiamo molto su questo?  Perché una temperatura sbagliata tende a rovinare il tessuto che avete di fronte. Se vi trovate a stirare un jeans e la temperatura è troppo bassa, in realtà il risultato della stiratura non sarà ottimale. Se invece adotterete la stessa temperatura che avete adottato per il jeans per la famosa canotta di seta, potreste rischiare di rovinarla irreversibilmente e ricordiamo che il tessuto rovinato col ferro da stiro non è praticamente più recuperabile.

Cosa ci è piaciuto:

  • Questo ferro da stiro ha una capacità di decalcificazione, che permette quindi di mantenere la fuoriuscita del vapore sempre efficace, facendo in modo che i forellini non si blocchino o non vengano otturati anche solo parzialmente, non consentendo una corretta fuori uscita. Il sistema chiamato Smart Calcclean pulisce e permette che il calcare non si formi rovinando l’elettrodomestico. Agisce proprio sulla parte da cui fuoriesce il vapore, permettendovi quindi di avere una vita più lunga anche per il vostro ferro da stiro.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • Alcuni consumatori, forse abituati ai vecchi modelli di ferro da stiro, lamentano il fatto che in realtà la fuoriuscita di vapore da questo prodotto in particolare non è così copiosa. Ricordiamo in realtà che, pure come la temperatura, dipende sempre dalla tipologia di tessuto che abbiamo di fronte, non tutti i tessuti hanno bisogno di così tanto vapore e di così tanta potenza.
9.

Rowenta VR7260 Easy SteamIl più protetto da calcare

Features
  • Dimensioni: ‎39.79 x 29.8 x 21.59 cm
  • Peso: 4,2 kg
  • Pressione: 5,5 bar
  • Colpo di vapore: 210 g
  • Capacità: 1,2 L
  • Wattaggio: 2200 Watt

Nonostante anche in questo caso siamo di fronte a un ferro da stiro con caldaia estremamente compatto, che quindi vi permetterà un buon risparmio di spazio, in realtà la piccola dimensione non deve farvi ingannare, perché è stato progettato per delle lunghe sessioni di stiratura, quindi è un ferro da stiro adatto soprattutto per le famiglie molto numerose, dove le pile di panni hanno una certa importanza.

Lo rende unico il fatto che il suo utilizzo sia intuitivo, senza dover leggere dei lunghi manuali tecnici, ma mettendolo subito in utilizzo: quindi servono pochi gesti, per capire come funzioni. Il ferro da stiro inoltre ha un cavo molto lungo rispetto alla caldaia il che lo rende molto più comodo da essere maneggiato, a differenza di altri suoi concorrenti, che hanno un cavo troppo corto, per cui lo spazio di maneggevolezza è sempre più stretto e risicato.

Cosa ci è piaciuto:

  • Ci piace il fatto che i suoi 400 fori sparsi sulla piastra permettono una distribuzione omogenea del vapore, che permette quindi di andare a stirare anche elementi come un panno di lino, che effettivamente è un tessuto più ostico per essere stirato con la stessa facilità con cui stirereste invece un panno di cotone. Ai 400 fori si aggiunge anche la potenza della caldaia che è di 5,5 bar, nonostante il sistema sia stato studiato per rispettare l'ambiente e anche il risparmio energetico.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • Si può utilizzare l'acqua del rubinetto perché il ferro ha il filtro anticalcare. Questo interviene per una buona gestione del tutto. il problema è che questo filtro anticalcare periodicamente va sostituito: vuol dire che c'è un acquisto periodico di un accessorio per il buon funzionamento del vostro ferro da stiro, con un costo aggiuntivo, anche se stiamo parlando di una cifra che si aggira dai 10 ai 20 € per la coppia di filtri.
10.

Imetec Zero Clac PS1 2000Il più ecologico: riduce i consumi di corrente

Features
  • Dimensioni: 26 x 26 x 28 cm
  • Peso: 4,28 kg
  • Pressione: 3,8 bar
  • Colpo di vapore: 260 g
  • Capacità: 1 L
  • Wattaggio: 2100 Watt

Se non avete bisogno di una grandissima potenza perché stiamo parlando di una pressione di 3,8 bar, leggermente inferiore ad altri prodotti simili che raggiungono anche i 6 bar, ma avete bisogno comunque di stirare e non necessariamente sempre pile di panni, questo ferro da stiro della Imetec fa per voi. Il suo vantaggio principale è il fatto che ha un consumo energetico che raggiunge anche il -35% rispetto agli altri ferri da stiro e che è pronto in un minuto. Questo ci fa pensare che è molto adatto soprattutto a coppie, a persone che vivono da sole e a nuclei familiari più ristretti, che hanno bisogno di un buon risparmio energetico e non necessariamente di potenza e durata.

Lo rende unico questa particolare attenzione al risparmio energetico quindi al costo di incisione anche sulla bolletta di chi lo utilizza e al fatto che sia un prodotto adatto a chi non ha bisogno di grandi prestazioni, ma vuole comunque degli ottimi risultati. Il prezzo è interessante per quello che riesce a promettere di fare.

Cosa ci è piaciuto:

  • Il peso è leggero e permette di non far affaticare il polso e d esser trasportato con facilità. Questo permette anche a chi dovesse avere polsi delicati o anche problemi di impugnatura di maneggiarlo con facilità e con agevolezza, non avendo un appesantimento eccessivo e rendendo quindi stirare un inferno.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • La caldaia non è estremamente potente, ma la cosa è evidente sin dall’inizio e nelle indicazioni tecniche, per cui è normale che non si possano pretendere le stesse prestazioni di quelli con 6 bar rispetto ai 3,8 di questa caldaia. È pensato per un uso non particolarmente intenso ed elevato ed è il ferro da stiro ideale per piccoli nuclei familiari.

Cose da considerare

Quando procederete all’acquisto di un ferro da stiro, la prima domanda da porsi è se vogliate un ferro da stiro tradizionale o un ferro da stiro a caldaia. Ci sono ovviamente dei vantaggi nel ferro da stiro a caldaia fra cui il fatto che dà dei risultati molto più efficienti, con minore, sforzo. Un altro vantaggio è il fatto che, se avete delle grosse pile di è sicuramente un grosso aiuto. Vediamo nelle caratteristiche e perché dovreste sceglierlo.

Ciò che è importante?

10 Migliori Ferri da Stiro con Caldaia – Rassegna Migliore 2021Ciò che è importante capire quando si sceglie un ferro da stiro a caldaia è se questo vada a soddisfare le nostre esigenze. Se, infatti, non abbiamo grosse pretese e lo stirare deve essere un’azione veloce, probabilmente è un investimento che non ne vale la pena, visto che costa proporzionalmente di più di quelli tradizionali. Se, come abbiamo detto, sono il risultato o la mole che fanno la differenza nella nostra vita e è sicuramente una scelta da vagliare. Il ferro da stiro a vapore con caldaia sfrutta l’energia termica trasformandola in vapore. Il vapore è sicuramente un ottimo alleato per la stiratura naturale e soddisfacente di qualsiasi tipologia di vostro capo, anche gli indumenti più ostici, uno fra tutti sicuramente il lino, molto bello da indossare ma un vero incubo da stirare.

Bisogna fare un po’ di chiarezza, perché essendo il vapore associato all’acqua, ci può venire in mente che inumidisca i panni e che quindi sia poi più complicato da stirare. In realtà la produzione di questi ferri da stiro è di vapore secco, che è già in grado di dipanare le pieghe e rendere più morbido il tessuto, che verrà ulteriormente quindi stirato anche al passaggio della piastra.

La piastra nei ferri caldaia moderni hanno delle forme ergonomiche e dei materiali utili a facilitare questo compito. Spesso sono studiate anche per superare ostacoli come bottoni, come cerniere o addirittura per avere un ottimale risultato su parti complicate quale tra bottone e bottone in una camicia, sui colletti o sui polsini. A facilitare tutto ciò, oltre al vapore, la forma spesso ergonomica della piastra e la distribuzione uniforme dei fori nei ferri da stiro moderni, che quindi permettono un getto uguale su tutto il capo, determina un grosso vantaggio.

Se la punta è leggermente più stretta e appuntita dei normali ferri da stiro serve per entrare in zone come lo spazio tra due bottoni in una camicia. Se quindi pensate che esca lo stesso vapore umido che esce invece dal ferro da stiro senza caldaia, in realtà vi sbagliate, è proprio un approccio completamente differente.

In aggiunta va ad aiutare il fatto che i nuovi modelli hanno dei programmi che regolano in automatico, senza che voi dobbiate essere degli esperti di tessuti, la temperatura adatta per stirare il vostro capo. Il getto così forte e la temperatura giusta, permettono di diminuire a livello numerico il numero di passate che dovete fare, invece, con un ferro tradizionale.

Questo in parole povere che cosa significa? Se avete pochi panni non importa, se avete una pila di panni per una famiglia numerosa o perché stirate solo alla necessità quando realmente non avete più abiti a disposizione, implica meno tempo, meno passate, meno fatica e meno tempo. Tutto quindi nell’interesse della persona. Quei pochi soldi in più che andate a spendere sono fondamentalmente investiti per il comfort della vostra comodità in un’azione che, siamo sinceri, non a tutti piace come compito. La cosa piacevole è il fatto che, rendendovi la vita facile,  è anche più piacevole per chi magari non si può permettere qualcuno di esterno, che venga a stirare, ma se lo deve fare da solo.

Potenza e capienza della caldaia

10 Migliori Ferri da Stiro con Caldaia – Rassegna Migliore 2021Come ogni acquisto di elettrodomestico non deve essere fatto a caso, ma deve essere studiato anche l’aspetto tecnico. prima che voi lo compriate. Se avete scelto di acquistare un ferro da stiro a caldaia, valutate se ne volete uno che abbia la caldaia incorporata, oppure lo preferite con una caldaia a parte. La caldaia incorporata è tipica del ferro tradizionale, un ferro con la caldaia a parte ha invece una caldaia molto capiente, che spesso e volentieri supera anche il litro. Storicamente potremmo dire che sono leggermente più ingombranti questi ultimi modelli, benché effettivamente gli ultimi modelli abbiano puntato anche alla compattezza.

Per esempio Imetec Zero Clac PS1 2000 ha studiato un ferro da stiro che, rispetto ad altri della stessa tipologia con caldaia esterna, ha una pressione minore di 3,8 bar, rispetto ad altri suoi simili che raggiungono i 7 bar. Sicuramente sia per il design che per la struttura è più adatto a nuclei familiari piccoli, single o coppie che vogliono comunque usufruire di un ferro da stiro a caldaia.

Un aspetto da tenere in considerazione è la capienza della caldaia, perché questa è importante per la quantità di vapore che verrà prodotta. Maggiore è la capienza, che solitamente è suggeribile oltre al litro e mezzo, e maggiore sarà la durata e la tipologia di lavoro. Ci sono ovviamente dei modelli che permettono di essere rabboccati mentre si lavora e quindi, questo, potrebbe essere un’ottima soluzione. A livello di potenza maggiori sono i Watt e più veloce sarà la sua capacità di riscaldarsi.

Materiale e design della piastra

Altro aspetto fondamentale è la piastra che utilizzate. Oggigiorno ci sono delle tecnologie di piastre molto importanti. Oltre il materiale della piastra stessa bisogna anche valutare la distribuzione dei fori proprio perché più è uniforme, più in questa tipologia di ferro da stiro avrete di risultati di tipo ottimale.

Ci sono vari materiali in cui è prodotta una piastra:

  • La piastra in acciaio è sicuramente una delle più tradizionali e il suo vantaggio è che ha una distribuzione uniforme del calore proprio per il materiale in cui è realizzata punto
  • La piastra in alluminio è sicuramente perfetta per andare a stirare parti complesse come i polsini, i colletti delle camicie, che sono un po’ l’incubo di chiunque stiri.
  • È da tenere in considerazione anche la piastra in teflon che è un altro materiale che permette una distribuzione omogenea del calore.
  • Per chi fosse allergico al nichel ma anche per chi volesse buoni risultati e avesse molti tessuti delicati, quale può essere il cachemire o addirittura la seta, la piastra in ceramica è sicuramente quella più adatta.
  • Ci sono comunque molte nuove tecnologie di piastre che permettono una buona prestazione e spesso non anche una forma ergonomica magari rotondata, che permette un miglior scivolamento sul panno, ma anche una migliore gestione della stiratura stessa.

Prendiamo per esempio, la piastra  del Braun IS2043 BL Care Style Compact è in Eloxal. Con questo materiale brevettato permette un attrito molto basso sui vestiti, in maniera che non si vadano a bruciare. Detto in parole povere una buona scivolosità sul tessuto, il rispetto del tessuto stesso e comunque un riscaldamento uniforme che quindi dia un risultato migliore.

Manutenzione e pulizia

10 Migliori Ferri da Stiro con Caldaia – Rassegna Migliore 2021La buona notizia è che meglio voi tenete il vostro ferro da stiro e più durerà, quindi il vostro investimento sarà ottimizzato. L’altra buona notizia è che non serve chissà quale strano prodotto, ma il tutto si può fare con acqua e aceto, ricordando che l’aceto è uno dei migliori antibatterici e il più naturale possibile che esiste nel mercato.

Potete pulire con questo sia il corpo principale, sia la piastra di qualunque materiale esso sia e pulire anche la stessa caldaia. È  molto importante soprattutto nelle parti che poi vengono a contatto col vapore, quindi i fori e la caldaia stessa devono avere comunque una pulizia costante perché uno dei maggiori nemici di tutti gli elettrodomestici, che sono contatto con l’acqua, è il calcare.

Se il calcare si andasse a formare, otturando anche parzialmente i forellini o alcuni di essi, la distribuzione del vapore secco, così utile e che avvantaggia questa tipologia di ferro da stiro, verrebbe a mancare. Cosa dovete quindi fare? Armarvi di una bella bottiglia di aceto bianco e dell’acqua tiepida. Per la piastra potete anche aggiungere del sale grosso: prendere una spugnetta che dovete fare attenzione non sia abrasiva perché l’acciaio, come la ceramica, non devono essere graffiati. Strofinare delicatamente la piastra: è giusto che lo facciate, se non ogni volta che lo usate, almeno una volta al mese. Altro metodo naturale per pulire la piastra è sempre un panno morbido inumidito con del succo di limone puro, che poi deve essere però sciacquato.

Per la caldaia basterà riempirla a metà di acqua e aceto bianco far scaldare la caldaia e far uscire dei fori la soluzione di acqua e aceto, in maniera che si pulisca e circoli bene. Bisogna effettuare una corretta manutenzione della caldaia, anche qualora ci fossero filtri al di calcare o soluzioni tecnologiche anticalcare. L’utilizzo, comunque, dell’acqua distillata aiuta molto soprattutto nel caso in cui siete a contatto con dell’acqua dura, ovvero ricca di minerali.

Semplificando il concetto un’acqua calcarea, che di solito è quella del rubinetto, per quanto depurata è definibile un’acqua dura ed è un nemico incredibile per il vostro ferro da stiro, come per molti altri elettrodomestici: quindi meglio andare acquistare una bottiglia d’acqua distillata che costa poco, piuttosto di dover ricomprare un ferro da stiro perché non abbiamo avuto le giuste cure di manutenzione e pulizia.

Caratteristiche extra

Mentre parliamo di ferri a caldaia spesso ci può venire l’immagine di ferie caldaie delle nostre nonne che effettivamente sono oramai vetusti punto i prodotti di oggi sono tecnologicamente avanzati e non hanno nulla da invidiare ad altri elettrodomestici. Fra le principali tecnologie caratteristiche extra che potrete trovare ecco in che cosa vi potreste imbattere.

Protezione delle bruciature

Oltre al normale panno protezione delle bruciature, che viene utilizzato per proteggere soprattutto i tessuti più delicati quali la seta o il cachemire,  ci sono dei ferri da stiro studiati appositamente proprio per la protezione delle bruciature. Questa caratteristica la trovate sul libretto delle istruzioni sotto le descrizioni tecniche.

Tecnologia OptimalTemp

10 Migliori Ferri da Stiro con Caldaia – Rassegna Migliore 2021Oggigiorno la tecnologia OptimalTemp è sicuramente molto diffusa soprattutto nei ferri da stiro a caldaia e serve a facilitare l’impostazione automatica della temperatura, affinché nessuna tipologia di tessuto si possa bruciare. Come abbiamo visto potrebbe essere complesso capire, per chi non ha sufficiente esperienza e manualità, quale possa essere la giusta temperatura per un tessuto delicato, quale può essere un cotone leggero, una seta e quale invece potrebbe essere la giusta temperatura per un denim o un lino, che richiedono sicuramente maggiore potenza.

La tecnologia OptimalTemp però lo fa in automatico, senza quindi richiedere una conoscenza specifica o una particolare attenzione ogni volta che si cambia il tessuto. Il ferro  ne percepisce in maniera intelligente la consistenza adattandosi sia con il vapore che la temperatura. Philips GC8962-40 è sicuramente un modello che ha dentro questa tecnologia e che ed è molto apprezzato dal pubblico, proprio per questa capacità indipendente di stabilire le giuste misure per poter ottimizzare la stiratura.

Tecnologia Silent Steam

Vi ricordate il fastidioso oggetto di vapore e quando esce magari state guardando la televisione non vi fa sentire il programma? Scordatevi tutto questo: la tecnologia SilentSteam permette la fuoriuscita del vapore in una maniera silenziosa e in modo che non si crei alcuna forma di rumore, come succedeva con i vecchi ferri da stiro.  Questo perché il generatore di vapore ha un silenziatore e una piattaforma che permettono tutto questo.

FAQ

La domanda è perché andare a spendere di più utilizzare dei prodotti chimici quando può essere fatto, come abbiamo visto, con dell’acqua e del l’aceto? La cosa importante, per non graffiare la piastra, che una volta graffiata è compromessa e quindi non darà più la stessa performance di prima, è semplicemente utilizzare un panno morbido. Potrebbe essere un panno di daino o un panno in microfibra, che sono sicuramente tra i panni più morbidi per poterla pulire al meglio, ma anche i più compatti.

A differenza dei vecchi ferri da stiro con caldaia a vapore, che ci ricordiamo essere estremamente ingombranti per cui le nonne o addirittura le mamme li appoggiavano sul tavolo di fianco, utilizzando poi l’asse da stiro, ogni giorno le loro dimensioni sono estremamente ridotte rispetto a quelle del passato. Forse sono ancora oggi un po’ più grandi rispetto a quelli tradizionale con caldaia interna, ma sicuramente riescono a starci nel piccolo vano laterale dove appoggiamo normalmente anche il ferro tradizionale.

Il Nostro Verdetto

Passiamo quindi alla nostra classifica per identificare quelli che sono i ferri i migliori ferro da stiro con caldaia a vapore che abbiamo riscontrato. Al posto numero uno ci sentiamo di mettere Philips GC8962-40. Il design è estremamente particolare e moderno ma sono le sue caratteristiche tecniche a colpirci: una potenza di Watt 2100 vuol dire che il tempo di riscaldamento è un minuto. Il vostro ferro da stiro è pronto velocemente. La capacità di contenimento della caldaia di 1,8 litri vuol dire che riuscite a lavorare per un lasso di tempo di circa  4 ore. La tecnologia Optimaltemp è all’avanguardia, per cui anche i più distratti o i più inesperti potranno avere degli ottimi risultati grazie ai suggerimenti intelligenti del proprio ferro da stiro. Non da meno la potenza 7,5 bar lo rende un piccolo gioiello nelle prestazioni e risultati.

Rowenta DG9160 Silence Steam PRO si posiziona sicuramente al secondo posto anche qui le caratteristiche tecniche sono veramente avanzate. La capacità della caldaia è leggermente l’inferiore: abbiamo infatti 1,1 litri che ci permette circa 3 ore e mezzo di lavorazione continua: da tenere in conto se le moli sono sempre molto elevate. Uno dei vantaggi è watt 2800: questo vuol dire che, anche in questo caso, in meno di un minuto è pronto. Abbiamo 7,5 bar di potenza. I fori sono distribuiti uniformemente, il che vuol dire ottimizzazione del lavoro.

Al terzo posto sicuramente cioè nella nostra classifica H. Koenig V5i con prestazioni analoghe ai precedenti anche se abbiamo 6 bar invece di 7. La caratteristica utile è che si può riempire durante l’utilizzo, quindi se qualora vi accorgesse che il vostro lavoro è più lungo di quanto avevate pensato, basterà rimboccare un pochino l’acqua e potrete continuare, senza dover interrompere niente. Molto potente anche il suo filtro anticalcare, per quanto in ogni caso suggeriamo sempre l’utilizzo dell’acqua distillata, perché anche di fronte al filtro anticalcare più forte l’acqua dura è comunque una grandissima nemica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *