8 Migliori Macchine Sottovuoto – Un Accessorio per Mangiare Sano

Ti proponiamo la nostra classifica di migliori macchine sottovuoto che ti permette di acquistare il prodotto personalizzato adatto alle tue esigenze.
Da
recensito da
Recensito da
Ultimo aggiornamentoUltimo aggiornamento: Luglio 09, 2021
Casamoree è supportato dal lettore. Possiamo guadagnare una commissione attraverso i prodotti acquistati utilizzando i link in questa pagina. Scopri di più sul nostro processo qui
Casamoree è supportato dal lettore. Possiamo guadagnare una commissione attraverso i prodotti acquistati utilizzando i link in questa pagina. Scopri di più sul nostro processo qui
Siete alla ricerca della migliore macchina sottovuoto così da conservare quella fetta di lasagna per il momento più adatto? Siete arrivati nel posto giusto allora. Abbiamo realizzato una guida che analizza per filo e per segno tutti gli elementi fondamentali di una macchina sottovuoto: design, tipologia, alimentazione, capienza, sistema di sigillatura, manutenzione e rapporto qualità/prezzo. In più, oltre alle diverse caratteristiche da non lasciarsi scappare, abbiamo recensito 8 proposte per tutti i gusti e le necessità. Troverete evidenziate le qualità che ci hanno più colpito e quegli aspetti su cui si potrebbe migliorare così da avere una panoramica chiara e intuitiva su come scegliere la migliore macchina sottovuoto.
Tabella

TOP 8 Migliori Macchine Sottovuoto

1.

FoodSaver FFS005XIl Meglio del Meglio

Features
  • Dimensioni prodotto: ‎41 x 23 x 10 cm
  • Contenuto della confezione: Macchina per sottovuoto FoodSaver FFS005X, 5 sacchetti da 0.94 litri, 5 sacchetti da 3.78 litri, 1 rotolo da 28 cm x 3 m, 1 barattolo, 1 tubo per accessori, manuale di istruzioni.

Caratteristiche speciali: ‎3 velocità di aspirazione, taglierina integrata.

La proposta Foodsaver ha raccolto pareri entusiastici, in virtù delle diverse funzioni disponibili che consentono di mettere sottovuoto alimenti di vario genere. È pratica da utilizzare e semplice nei modi di funzionamento, due qualità che vengono incontro ai bisogni di un gran numero di persone con rapidità e risultati molto soddisfacenti.

Chi sceglie questa macchina sottovuoto si porta a casa un supporto dall’ingombro ridotto, capace di trovare posto sulla credenza della cucina o in verticale all’interno di una mensola. I materiali costruttivi sono di prima qualità e anche il sistema di caricamento dei sacchetti salva freschezza avviene senza difficoltà. La doppia funzione poi tra alimenti umidi e secchi aggiunge al tutto un livello di personalizzazione importante.

Cosa ci è piaciuto:

  • Abbiamo apprezzato molto il design compatto dell’oggetto, una specifica che consente però anche una grande varietà di operazioni. Con la funzione a impulsi si possono conservare alimenti più delicati in modo sicuro, mentre passando alla modalità “Barattolo” si ottiene una conservazione perfetta del cibo messo sottovuoto. La taglierina integra rende la chiusura e la creazione dei sacchetti un’operazione comoda per tutti, mentre il sistema di aspirazione variabile si adatta alla tipologia dell’alimento da preservare.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • Questa macchina sottovuoto possiede diversi vantaggi e offre un’ampia gamma di operazioni a disposizione dell’utente. Una versatilità che ha una ricaduta importante sul costo finale. Alcuni utenti hanno poi ritenuto le dimensioni complessive della macchina leggermente troppo grandi per la zona cucina, con i 41 cm di lunghezza che sono parsi decisamente troppi per un oggetto da avere se non sempre, spesso a portata di mano. Riassumendo dunque: investimento iniziale mediamente alto e dimensioni complessive sono le due note su cui riflettere prima dell’acquisto.
2.

Laica VT3120Miglior Rapporto Qualità/Prezzo

Features
  • Dimensioni prodotto: ‎20,6 x 40 x 12 cm
  • Contenuto della confezione: 1 Macchina per sottovuoto, 2 rotoli formato 28x600cm, 1 tubetto per barattoli, 1 manuale istruzioni

Caratteristiche speciali: tripla impostazione di sigillatura.

Laica è un marchio capace di farsi conoscere nel tempo in diversi ambiti. In questo caso le energie spese puntano alla creazione di una macchina sottovuoto completamente automatizzata ma con un’opzione manuale per chi tratta e maneggia cibi più delicati e facilmente deteriorabili. La grandezza della macchina raggiunge i 40 cm di lunghezza e nella confezione trovano posto anche due rotoli così da cominciare sin da subito a raccogliere e preparare le scorte necessarie.

Già dalla scritta “Professional” che campeggia in bella vista sulla macchina, è chiaro l’intento del marchio di fornire all’utente un supporto di alto livello.  L’acciaio dei materiali sta lì a dimostrarlo, insieme alla doppia pompa aspirante con cui poter eliminare in tempi brevi tutta l’aria dal sacchetto per il sottovuoto. Sfruttando poi un sistema di regolazione della potenza, l’utente riesce con poco a variare molto il risultato finale.

Cosa ci è piaciuto:

  • Abbiamo gradito molto il design scelto, con una linea che trasmette sin da subito un senso di robustezza e tenuta. Due qualità che trovano conferma nella triplice selezione dei cibi, tra secco e due varianti per cibi umidi. Il sistema “Pulse vacuum” si traduce poi in una messa sottovuoto alternata che aiuta a non rovinare cibi più facili a deteriorarsi. Sfruttando poi la vaschetta per la raccolta dei liquidi, si tiene l’area di lavoro pulita e ben organizzata.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • Tra le note migliorabili, pensiamo che una maggiore compatibilità con sacchetti di altre marche sarebbe gioverebbe molto al prodotto. Anche sul fronte del design, si è lavorato bene sulla forma complessiva della macchina sottovuoto, trascurando però l’alloggiamento della presa di corrente. Un punto a sfavore di un oggetto che nel complesso ha incontrato il favore degli utenti e che risalta maggiormente vita la cura riposta in altri dettagli.
3.

Bosenkitchen VS3802Scelta del Budget

Features
  • Dimensioni prodotto: ‎ 43.94 x 20.57 x 13.21 cm
  • Contenuto della confezione: Una Pellicola per il sottovuoto extra lungo 28cmx3m (9,8×118 IN), 5 sacchetti per il sottovuoto 20x30cm (7,87×11,81 IN), 5 sacchetti con cerniera 25x28cm (9,84*11,02 IN), 2 tubi per il sottovuoto, un tappo di sughero per vino.

Caratteristiche speciali: Funzioni di sottovuoto aggiuntive come la conservazione del vino rosso, serbatoio sottovuoto incluso.

Interessante rapporto qualità/prezzo per la proposta BonsenKitchen. Si tratta di una macchina sottovuoto dalla lunghezza 43,94 cm e con 125 watt di potenza utili a garantire una saldatura e un sottovuoto potente e rapido. Nella confezione trovano posto anche 2 tubi per il collegamento con altri sottovuoti, così da ampliare l’offerta e la tipologia di supporti e un manuale di istruzioni così da avere tutto sotto controllo.

Una volta aperta la confezione si nota subito la qualità dei materiali costruttivi: solidi e robusti anche per un utilizzo continuativo. Importante la presenza di uno spazio dedicato per un rotolo per il sottovuoto. In questo modo si possono personalizzare in modo semplice tutte le operazioni, scegliendo il formato in base al tipo di alimento da conservare. La taglierina nel corpo macchina aiuta a selezionare la lunghezza ideale, mentre le due opzioni per cibi umidi o secchi ampliano il ventaglio di conservazione e messa sotto vuoto a diverse materie prime.

Cosa ci è piaciuto:

  • Ci ha convinto in particolare il sistema di saldatura e chiusura delle buste sottovuoto. Volendo l’utente può anche sigillare più buste contemporaneamente, così da ottimizzare e sfruttare al massimo la potenza espressa dalla macchina sottovuoto. Basta premere il pulsante di accensione e la macchina è già pronta per il sottovuoto. Reattività, potenza e una serie di accessori e rotoli presenti nella confezione concludono la serie di elementi positivi che abbiamo riscontrato nella proposta BonsenKitchen e che meritano la vostra considerazione.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • Anche per questo modello si riscontra una difficoltà nel comprendere al meglio le istruzioni incluse nella confezione. Il consiglio per il marchio sarebbe dunque di prestare maggior cura così da rendere la comprensione di tutte le funzionalità della macchina più chiara anche per gli utenti italiani.
4.

BluSmart Hok0000474 modalità di sigillatura

Features
  • Dimensioni prodotto: ‎20,6 x 40 x 12 cm
  • Contenuto della confezione: 10 sacchetti di dimensione media inclusi

Caratteristiche speciali: termosaldatura a doppio strato, taglierina incorporata

Il nome di questa macchina sottovuoto definisce e tratteggia l’idea di un oggetto “smart”, comodo da utilizzare e che permetta a tutti di ottenere dei buoni risultati senza manovre complicate. La tecnologia doppio strato offre all’utente una saldatura dei fogli sottovuoto eccellente, con 6 pulsanti con chiare indicazioni sulle possibili funzioni e tipi di sottovuoto.

Il sistema di chiusura è da più parti riconosciuto come il punto forte della macchina sottovuoto. Grazie alla doppia saldatura e al filo riscaldante dello spessore di 3 mm, si possono mettere sottovuoto anche più buste insieme, ottenendo un risultato eccellente e risparmiando tempo. Con la selezione del tasto “Outside Vac” si può poi collegare la macchina ad altri supporto per mettere sottovuoto il cibo, come tupperware e altre buste dedicate.

Cosa ci è piaciuto:

  • L’aspetto che ci ha colpito di più in questa macchina è la potenza di aspirazione che arriva a 80 kPa, un valore importante che unito al sistema di chiusura affidabile e a lunga tenuta, tranquillizza quanti vogliono mantenere e conservare a lungo cibi differenti nel tempo. Il sistema di taglio e regolazione del sacchetto sottovuoto è preciso e permette di trovare per ogni cibo il contenitore più adatto, complice anche un alloggiamento adeguato al rotolo dei fogli.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • Un punto problematico di questa macchina sottovuoto arriva dal sistema di saldatura e in particolare dalla resistenza. Alcuni utenti hanno infatti evidenziato una tendenza a surriscaldarsi anche dopo pochi utilizzi. Un fatto che ha costretto numerosi utenti ad attendere che la macchina si raffreddasse per poi riprendere le operazioni. Un consiglio che ci sentiamo di darvi è quello di controllare con attenzione e verificare il corretto posizionamento del sacchetto prima di far partire la macchina.
5.

MACOM Forever Fresh VAC 2060Sistema controlStop per interrompere láspirazione

Features
  • Dimensioni prodotto: ‎20,6 x 40 x 12 cm
  • Contenuto della confezione: 1 macchina sottovuoto, 1 libretto istruzioni, 3 sacchetti 20x28cm, 3 sacchetti 28x40cm

Caratteristiche speciali: barra sigillata a dimensione doppia, sistema control-stop

Compattezza e un sistema di avvio e arresto che può far comodo a quanti vogliono interrompere la messa a sottovuoto degli alimenti. 34 cm di lunghezza, una misura ideale per chi cerca la giusta dimensione e un supporto compatto e dall’ingombro contenuto. Una volta messa in funzione, la spia centrale si accende così da segnalare l’accensione della macchina con i quattro tasti per attivare e interrompere la sigillatura o l’aspirazione dell’aria.

Il prodotto Macom ha dalla sua un prezzo concorrenziale, a cui si aggiunge poi una barra termo sigillante realizzata con materiali di qualità. Una volta collegata alla presa di corrente, la macchina sottovuoto è subito pronta all’uso, potendo sfruttare anche i 3 sacchetti 20 x 28 cm o un terzetto di sacchetti 28 x 40 cm per alimenti più grandi. È una scelta interessante in virtù della sua comodità e immediatezza d’uso, due fattori centrali per tanti utenti.

Cosa ci è piaciuto:

  • La doppia barra sigillante è l’elemento che ha colpito maggiormente la nostra attenzione. Pensata e progettata per un ampio ventaglio di prodotti, chiude al meglio i vostri sacchetti, così da prolungare e conservare a lungo cibi da consumare in un secondo momento. Anche il design generale dell’oggetto è stato progettato per sfruttare al massimo spazi anche ristretti, con un pratico vano portacavo e delle dimensioni complessive che lo rendono adatto ad ambienti più raccolti e di dimensioni contenute.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • Tra i punti migliorabili c’è sicuramente una maggiore attenzione per le diverse tipologie di cibo che si devono conservare. Avere a disposizione dei tasti soft touch con cui selezionare tra cibo umido o secco sarebbe stata un’opzione in più gradita. Altro punto che è bene evidenziare riguarda poi la rumorosità prodotta al momento dell’aspirazione. Si tratta di un fattore che non tutti i clienti hanno apprezzato in egual misura.
6.

KitchenBoss 200MainMateriali di qualità

Features
  • Dimensioni prodotto: ‎38 x 13,6 x 7 cm
  • Contenuto della confezione: inclusi 20 sacchetti per aspirapolvere professionali KitchenBoss, un tubo di collegamento del contenitore del sottovuoto, un manuale che include 5 lingue, inglese, tedesco, francese, italiano e spagnolo,guarnizione sottovuoto, che è un accessorio alternativo, e una custodia.

Caratteristiche speciali: La superficie in acciaio inossidabile è resistente e facile da pulire; quattro pulsanti di controllo: Inching (vuoto manuale) \ Dry Vac (vuoto e sigilla cibo secco) \ Moist Vac (vuoto e sigilla cibo umido) \ Seal Only (solo sigillatura)

Con una lunghezza complessiva di 38 cm, la macchina sottovuoto KitchenBoss si conferma un prodotto dalle dimensioni contenute e dalla buona potenza d’aspirazione d’aria. Nella confezione trovano posto anche un tubicino per il collegamento con altri elementi da mettere sottovuoto e una serie di 20 sacchetti con cui conservare e mantenere nel tempo i più svariati alimenti.

La possibilità di scegliere un tipo di saldatura fino a 30 cm di lunghezza aiuta gli utenti a conservare anche cibi di medie dimensioni, così da sfruttare un solo sacchetto e ottimizzare la conservazione. La potenza d’aspirazione tocca i 70 kPa, una scelta che punta a una conservazione e una tenuta dei cibi di molto superiore a un normale sacchetto alimentare. La chiusura stagna dei sacchetti si mantiene tale a lungo mentre il corpo in acciaio è una garanzia ulteriore di durata e tenuta nel tempo.

Cosa ci è piaciuto:

  • La possibilità di scegliere e di adattare il sottovuoto alla materia prima utilizzata è la specifica che ci è piaciuta maggiormente. Grazie ai tasti e alle diverse selezioni tra cibi umidi e secchi, non c’è che l’imbarazzo della scelta per ogni tipologia di alimento. Se a questo aggiungiamo poi la modalità “inching” che permette di interrompere e dosare l’aspirazione, si capisce il perché della presenza della macchina KitchenBoss in questa guida.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • Pur avendo un manuale multilingue, alcuni utenti hanno avuto qualche difficoltà a comprendere perfettamente tutte le funzionalità della macchina. Vi suggeriamo poi di prestare attenzione al meccanismo di chiusura, verificando che sia bloccato a dovere così da non incorrere in spiacevoli inconvenienti al momento delle operazioni di sottovuoto e sigillatura del cibo.
7.

GERYON 2-2901mManutenzione facile

Features
  • Dimensioni prodotto: ‎ 43.4 x 21.2 x 11.2 cm
  • Contenuto della confezione: 1 x tubo di aspirazione dell’aria, 5 x sacchetti termosaldati (20cm x 30cm), 1 rotolo (20cm x 200cm), 1 x manuale dell’utente, 1 x sigillatrice sottovuoto portatile.

Caratteristiche speciali: il coperchio superiore rimuovibile, taglierina integrata

Dimensioni importanti per la macchina sottovuoto Geryon. 43 cm e un design pratico lo rendono un prodotto comodo da avere sempre a portata di mano sia in casa sia per chi in campeggio o durante una vacanza vuole conservare a lungo il cibo e non sprecarlo. Disponibili sin da subito 5 sacchetti termosaldati così da chiudere con poche e semplici mosse gli alimenti messi sottovuoto, con in più un rotolo da 200 cm per il lungo periodo.

Forte della taglierina integrata e di un sistema di selezione del cibo, la macchina Geryon è un supporto dal prezzo interessante per la conservazione del cibo nel tempo. In particolare la scelta di un coperchio superiore rimovibile è sembrata azzeccata da più parti, così da semplificare e rendere più agevoli le operazioni di pulizia della macchina.

Cosa ci è piaciuto:

  • Tra i pregi che ci hanno convinto a inserire questa macchina nella guida, la praticità d’uso e la funzionalità del design occupano i primi posti. Tutti i comandi e le funzioni di cui si ha bisogno trovano posto in bella vista nella zona frontale della macchina, così da essere attivati in modo semplice e con un semplice tocco. Tutti gli elementi poi non occupano troppo spazio, donando all’oggetto una portabilità che non guasta mai.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • Tra i possibili miglioramenti ci sentiamo di segnalare l’assenza di una spia o di un pulsante di accensione sulla macchina. Un’aggiunta capace di offrire all’utente un ulteriore indicazione della messa in funzione del prodotto e che alcuni utenti hanno segnalato come consiglio per eventuali nuovi modelli ancora non presenti sul mercato.
8.

Laica VT 3205La più piccola

Features
  • Dimensioni prodotto: 12.5 x 37.3 x 6 cm
  • Contenuto della confezione: 1 rotolo per sottovuoto e una taglierina in dotazione

Caratteristiche speciali: base con magneti

Se siete alla ricerca della compattezza e portabilità, questo è il modello che potrebbe fare al caso vostro. Lo si nota anche leggendo le specifiche tecniche: 37 cm di lunghezza massima e una larghezza di 12 cm rientrano tra le note che possono far comodo a chi ama riporre nella credenza o in un cassetto la macchina sottovuoto. Un rotolo per scegliere tra diverse lunghezze e una funzionale taglierina aiutano a personalizzare i pacchetti come si desidera.

Se le misure contenute sono l’elemento distintivo del modello Laica VT 3205, l’oggetto però brilla anche per le sue funzioni utili. Si va dalla regolazione di potenza, variabile tra delicata e normale, passando poi alla vaschetta per la raccolta e l’eliminazione comoda di liquidi eventuali. In più, la funzione sottovuoto parziale è perfetta per i cibi più delicati.

Cosa ci è piaciuto:

  • Riassumendo in poche parole cosa ci è piaciuto di più, crediamo che le misure complessive siano il punto forte di questa macchina sottovuoto Laica. Si ripone senza difficoltà, così da poter essere utilizzata all’occorrenza in pochi minuti. Se a questo aggiungiamo anche una buona potenza di aspirazione, le spie luminose che indicano cosa e come si sta procedendo, si capisce la scelta di un prodotto pratico e ideale per chi vuole fare economia di spazio in cucina.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • Il consiglio che vi diamo è di verificare sempre il corretto posizionamento e la chiusura della parte superiore. In più alcuni utenti hanno notato una tendenza del prodotto a surriscaldarsi un po’ troppo se utilizzato in modo intensivo. Una nota doverosa da segnalare per chi pensa di sfruttare per lunghe sessioni la macchina sottovuoto. Un elemento dunque su cui il brand Laica potrebbe lavorare e un aspetto sicuramente migliorabile che costringe di fatto a fare delle pause dopo diverse operazioni di sigillatura.

Cose da considerare

La scelta di uno strumento con cui conservare e allungare il ciclo di vita di un alimento è tra i motivi principali a spingere verso la ricerca di una macchina sottovuoto. Come funziona e cosa possiamo e non possiamo fare una volta preso in casa un elettrodomestico del genere? La guida che segue ha lo scopo di chiarire questi interrogativi.

Dimensioni e design

8 Migliori Macchine Sottovuoto – Un Accessorio per Mangiare SanoNella scelta di una macchina sottovuoto le prime due specifiche da considerare riguardano la grandezza e la forma che può fare più o meno al caso vostro. Una macchina sottovuoto per alimenti trova il suo posto ideale in cucina, magari sopra un piano di lavoro o una mensola, oppure dentro uno scaffale o un cassetto.

È bene capire prima di tutto che tipo di uso e con che frequenza si intende sfruttare questo supporto. Se avete un nucleo familiare composto da più di quattro persone o amate conservare diversi cibi nel freezer, allora sarebbe opportuno puntare su una macchina di medie dimensioni e con una larghezza massima delle buste sottovuoto che arriva a 30 cm.

Potenza e alta produttività vanno frequente di pari passo ma si trovano sul mercato anche proposte più compatte, pensate per ottimizzare al meglio lo spazio in casa. Se dunque l’ingombro è il vostro problema numero 1, un compromesso a livello di potenza è d’obbligo. Macchine sottovuoto professionali, oltre a costituire una spesa importante, hanno anche una grandezza e componenti mediamente più grandi.

Le resistenze interne sono studiate per supportare anche un carico di lavoro maggiore e prolungato, una qualità che nei modelli più economici non è così scontata.

Ci sono poi utenti che apprezzano anche l’estetica del prodotto, trasformandolo anche in un completo d’arredo da inserire in cucina. Alcuni modelli hanno un rivestimento in acciaio spazzolato e sono costituiti principalmente in metallo. Oltre a una maggiore robustezza, l’effetto visivo di una macchina sottovuoto in acciaio trova di certo i suoi estimatori. Occhio però che oltre alla forma ci sia anche una certa sostanza. Motivo per cui vi suggeriamo di trovare la giusta via di mezzo tra grandezza del dispositivo, potenza e funzionalità presenti. Per chi ha scelto poi l’opzione di un modello portatile, il consiglio è di non scendere sotto i 35 cm di lunghezza.

Questa misura infatti consente di avere una buona varietà di sacchetti sottovuoto disponibili, senza per questo sacrificare troppo il numero e la grandezza degli alimenti che vogliamo andare a conservare. Per quel che riguarda il design avere una vaschetta per la raccolta dei liquidi e in generale un sistema pratico e semplice con cui poter smontare e pulire alcune parti della macchina, migliora e anche di molto la vita degli utenti, specie di quelli che si trovano a utilizzare con grande frequenza l’oggetto. Sembra un elemento di poco conto, ma anche un vano portacavo e un sistema di collegamento alla corrente dalle giuste dimensioni, migliorano e semplificano il posizionamento della macchina sottovuoto sia in ambienti piccoli, sia in zone cucina più spaziose.

Potenza

8 Migliori Macchine Sottovuoto – Un Accessorio per Mangiare SanoAl momento della scelta della migliore macchina sottovuoto, il fattore potenza è un altro elemento da non sottovalutare. Parliamo da una parte del wattaggio del dispositivo e della capacità effettiva di aspirazione espressa dal modello scelto. Macchine di dimensioni importanti, dai 40 cm di lunghezza in sù, portano per forza di cose un consumo più consistente di corrente, proporzionale anche al risultato ottenuto in fase di sigillatura della busta sotto vuoto e della quantità d’aria rimossa. Verificare dunque con attenzione questi due parametri prima dell’acquisto può mettervi al riparo da certi numeri che potreste trovare in bolletta.

Sia chiaro, nulla di esagerato ma pur sempre di un consumo in più si tratta, con una sua incidenza sulla voce energia a fine mese.

Se quello a cui puntate è un prodotto affidabile, capace di sigillare in poco tempo la vostra busta e con cui chiudere pochi alimenti a settimana, allora pensiamo che una macchina sottovuoto da 150/200 watt per l’uso ragionato che se ne fa, mette al sicuro l’utente da chiusure poco affidabili e da resistenze che si surriscaldano con troppa frequenza. Per chi invece fa un uso intensivo dell’oggetto, si può scendere anche sui 130 watt, ma con il punto fisso della qualità dei materiali e delle funzionalità espresse dalla macchina.

L’elemento centrale in questa macchina è rappresentato da una pompa a cui è deputato il compito di aspirazione del vuoto. Tale valore è espresso in mbar e in macchine che arrivano a un valore del vuoto intorno a 500 mbar. All’atto pratico, sono diversi gli elementi che entrano in gioco al momento dell’aspirazione del vuoto, per cui è bene considerare con le pinze questo valore e non prenderlo come assoluto. Di certo avere una macchina sottovuoto con doppia pompa d’aspirazione è un indice di potenza e di certa affidabilità dell’oggetto.

Entrano in gioco fattori concomitanti come anche il sistema di chiusura e bloccaggio dei fogli, la bontà del filo riscaldante con cui si saldano i fogli tra loro e la possibilità offerta all’utente di variare nel tempo anche la potenza in base al prodotto inserito. Funzionalità che andremo a prendere in esame nel paragrafo seguente.

Funzioni

8 Migliori Macchine Sottovuoto – Un Accessorio per Mangiare SanoChi è alla ricerca di una macchina sottovuoto cerca qualcosa con cui migliorare la conservazione del cibo in tutte le sue declinazioni. Questo aspetto apre in realtà diverse opzioni che non tutte le persone a volte considerano nella giusta misura. Osservare con attenzione i diversi pulsanti e tasti presenti sulla macchina sottovuoto può fornire la giusta chiave di lettura con cui orientarsi.

Una prima distinzione riguarda infatti la tipologia di cibo scelto per l’occasione. Molte macchine tendono a suddividerlo in “secco” e “umido”, rispettivamente indicati con le voci inglesi “dry” e “moist/wet”. Con la prima specifica si identificano per lo più tutti quei cibi privi di liquidi come il pane, la frutta secca, i biscotti o la stessa pasta fatta in casa. La seconda categoria invece include prodotti come la carne, il pesce, sughi, salsa, frutta e altri alimenti con un contenuto anche minimo di acqua.

Nella scelta della migliore macchina da sottovuoto, occorre che almeno queste due voci siano presenti tra le funzionalità standard. Con la voce “vacuum” si identifica poi l’operazione fondamentale messa in atto dalla macchina: eliminare ogni residuo d’aria dalla busta e poi sigillare il tutto così da poterlo riporre in frigo o nel congelatore. La scritta “seal” invece permette di attivare la saldatura o la chiusura della busta da sigillare, operazione che coinvolge direttamente la barra saldante all’interno della macchina.

Non tutti gli alimenti però necessitano di un trattamento simile. In alcuni tipi di cibo, occorre avere la possibilità di regolare e modificare manualmente la quantità d’aria aspirata, così da non rovinare la consistenza del cibo conservato. La funzione “pulse” o il tasto “manual” identificano e attivano questa modalità e costituiscono o dovrebbero rientrare, tra gli standard presenti su una macchina sottovuoto. il modello Laica VT 3120 è un buon esempio di macchina multifunzione, che oltre al sistema di chiusura e sottovuoto automatico, aggiunge anche una modalità personalizzabile direttamente dall’utente.

Tra le altre funzioni che possono far comodo, anche quella della doppia saldatura è un elemento distintivo che alla fine può far pendere l’ago della bilancia su un prodotto piuttosto che sull’altro. Si ha in questo modo una sicurezza ancora maggiore, riducendo al massimo il rischio di un’apertura accidentale e si conservano i cibi a lungo nel tempo. Una spia d’illuminazione e dei tasti a sfioramento o a pressione, semplificano le operazioni, informando anche attraverso una segnalazione visiva del tipo di operazione attualmente in corso.

Tra gli extra che fanno comodo abbiamo poi un vano interno che contiene un rotolo di pellicola isolante, ideale per uno scorrimento e una personalizzazione delle buste sottovuoto da realizzare, un sistema di raccolta dei liquidi e delle briciole che possono cadere nel corso delle operazioni e lo spegnimento automatico trascorso un determinato periodo di tempo. Come si vede sono tanti i punti chiave da appuntarsi e da ricercare al momento della scelta di una macchina sottovuoto, ma grazie a questa guida potrete scorrere voce dopo voce tutte le informazioni di cui avete bisogno.

Accessori

8 Migliori Macchine Sottovuoto – Un Accessorio per Mangiare SanoConcludiamo la nostra guida all’acquisto per macchina da sottovuoto per alimenti analizzando alcuni accessori che possono tornare utili. Tra i più comuni troviamo il foro per il collegamento di un tubicino.

Si tratta di una funzione molto utile che consente di sfruttare la macchina per eliminare l’aria all’interno di altri contenitori o supporti compatibili.

È possibile collegare questo accessorio a un tupperware che presenta l’apposito inserto di collegamento, così da far durare più a lungo il caffé oppure eliminare tutta l’aria in eccesso in una confezione di legumi o conservare la fragranza dei biscotti e delle fette biscottate. Un’altra opzione arriva poi dai supporti per i liquidi, in particolare le bottiglie di vino. Bosenkitchen VS3802, recensito qualche riga più in alto è un buon esempio di macchina sottovuoto con accessori di questo tipo, peraltro anche molto apprezzati dalle persone che hanno avuto modo di provarle.

La presenza di buste e sacchetti di differenti dimensioni o dotato di un sistema di chiusura ermetico, costituisce molte volte un altro punto a favore per la voce “accessori”. Avere a disposizione già dal primo acquisto un rotolo da inserire nella macchina, oppure tagli differenti per carne o tranci di pesce, oppure per verdure di una certa grandezza, può convincere l’utente finale e indirizzare di conseguenza la scelta di un supporto piuttosto che un altro.

Quasi tutti i modelli di macchina sottovuoto hanno inclusa una taglierina con cui separare il foglio e procedere con una nuova operazione. Più rara è la possibilità offerta da un marchio di avere anche una seconda lama disponibile o delle guarnizioni da sostituire una volta che le originali si sono consumate.

Verificate quindi che il reperimento dei fogli e l’eventuale compatibilità con buste da sottovuoto non sia un problema, così come che la macchina abbia degli extra utili a coprire l’eventuale deterioramento delle parti più delicate.

FAQ

Per rispondere a questa domanda è necessario consultare con attenzione le istruzioni e le specifiche tecniche della macchina sottovuoto che vi interessa. Non tutti i modelli infatti permettono di utilizzare altri tipi di buste sottovuoto per cui si rischia di rimanere sguarniti se non si trovano quelle più adatte al modello.

Un motivo in più per prediligere quelle tipologie di macchine con la più ampia compatibilità possibile, non solo per quel che riguarda le buste e i formati ma anche per il discorso di un eventuale rotolo interno con cui poter scegliere e impostare la lunghezza secondo necessità.

Tutto dipende dalla qualità e dalla tenuta della chiusura scelta e dal tipo di alimento. Se si parte da una base secca, tipo biscotti o pasta, si arriva anche a un anno di tenuta, con la nota che occorre di tanto in tanto verificare che la busta o la scatola scelta non presenti segni di danneggiamento o piccoli fori. Discorso simile riguarda anche la farina, la frutta secca o il caffè. Se il processo di sigillatura e sottovuoto si mantiene intatto e costante si può arrivare in sicurezza ai 360 giorni di tenuta. Discorso diverso per i cibi umidi e per il tipo di temperatura a cui vengono conservati. Si passa infatti dai 5 giorni per del pesce fresco sottovuoto conservato tra i 3° e i 5° fino ad arrivare a quasi un anno per lo stesso pesce conservato però a -20°. In linea di massima la freschezza si mantiene, è importante però capire che tra i 3° e i 5° gradi è bene non superare i dieci giorni per la carne e la settimana per il pesce sottovuoto, con le tempistiche che si allungano notevolmente quando si scende sotto i – 20°.

Il nostro verdetto

Una volta visti e analizzati 8 prodotti diversi abbiamo raggiunto un verdetto finale delle 3 migliori macchine sottovuoto. Il podio viene assegnato al FoodSaver FFS005X, eletto come la migliore macchina sottovuoto tra quelle analizzate. Questa macchina ha convinto in virtù delle diverse funzioni disponibili e tre diverse modalità con cui gestire e conservare nel migliore dei modi gli alimenti da preservare.

Il secondo posto è poi occupato da Bosenkitchen VS3802, la cui miglior qualità risiede nella versatilità e nell’eccellente equilibrio realizzato tra spesa iniziale e materiali. Si aggiungono una serie di extra interessanti come il supporto per il vino sottovuoto e sacchetti dalle misure diverse.

Chiude il terzetto la proposta Laica VT 3205. Abbiamo deciso di includere questa macchina sottovuoto per le sue dimensioni compatte e la semplicità d’utilizzo. All’interno della confezione abbiamo poi un rotolo sottovuoto incluso e una taglierina che funziona alla grande in combo con la pompa d’aspirazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *