Come Pulire e Disinfettare I Pavimenti: La Guida Con Consigli Pratici

La piccola istruzione come effettuare la pulizia dei pavimenti con i metodi più efficaci
Da
recensito da
Recensito da
Ultimo aggiornamentoUltimo aggiornamento: Ottobre 06, 2022
Casamoree è supportato dal lettore. Possiamo guadagnare una commissione attraverso i prodotti acquistati utilizzando i link in questa pagina. Scopri di più sul nostro processo qui

Pulire e disinfettare i pavimenti è un’operazione che svolgiamo quotidinamente per rimuovere sporco, macchie, aloni, peli dei nostri amici a quattro zampe e che ci consente di mantenere intatta l’igiene della nostra abitazione. Pulire i pavimenti potrebbe sembrare un gioco da ragazzi, ma così non è! Infatti non tutti i tipi di pavimento sono uguali e per questo entrano in gioco diversi fattori che influenzano il risultato finale. Ora vediamo il miglior modo per lavare i pavimenti di tutti i tipi!

Quali sono le regole per lavare i pavimenti

Prima di lavare i pavimenti assicuriamoci che all’interno della stanza da pulire e disinfettare ci siano meno ostacoli possibile: iniziamo dalle sedie che per una questione di praticità le capovolgeremo direttamente sopra il tavolo. Rimossi tutti gli altri eventuali ostacoli che rallenterebbero la nostra pulizia, passiamo al pavimento: utilizzare fin da subito uno straccio bagnato sarebbe un errore! Infatti la prima regola fondamentale prevede prima la pulizia del pavimento: non importa quale sia la superficie da trattare, prima si utilizza una scopa o il nostro aspirapolvere per raccogliere tutto lo sporco, briciole, peli e solamente in seguito si effettua il lavaggio del pavimento vero e proprio!

Come pulire il pavimento in ceramica

Come Pulire e Disinfettare I Pavimenti: La Guida Con Consigli Pratici

Come lavare i pavimenti in ceramica? È possibile usare metodi naturali per lavare i pavimenti in ceramica? Si, è possibile, in quanto il pavimento in ceramica risulta essere il tipo di pavimento più facile da pulire e igienizzare! Basterà versare 3 litri di acqua dentro un secchio, aggiungere 4 cucchiai di aceto, 4 cucchiai di alcool denaturato e un cucchiaio di sapone di marsiglia in scaglie. Ecco fatto, con questo composto praticamente creato spendendo 0€ saremo in grado di pulire e sgrassare quotidianamente il nostro pavimento in ceramica.

Come pulire il pavimento in marmo

Il pavimento in marmo è leggermente più difficile da trattare, in quanto risulta più delicato rispetto alla ceramica e ha continuamente bisogno di una corretta pulizia per evitare che si opacizzi o si ingiallisca. Con i pavimenti in marmo mai utilizzare candeggina, detergenti abrasivi, acidi o detergenti aggressivi per evitare di causare piccoli danni. Quindi per la pulizia del pavimento in marmo ci affideremo ad un panno morbido imbevuto di acqua calda e sapone, possibilmente neutro, oppure in alternativa anche l’ammoniaca, opportunamente diluita in un litro di acqua.

Come pulire il pavimento in cotto

Il vantaggio principale di una pavimentazione in cotto è sicuramente quello di poterlo pulire con estrema facilità. Dopo aver rimosso tutti i residui di sporco accumulati insuperficie con la scopa o un aspirapolvere, procediamo con il lavaggio: con acqua tiepida, due bicchieri di aceto bianco e qualche goccia di detersivo per i piatti saremo in grado di sgrassare, igienizzare e rimuovere anche le macchie più ostinate!

Come pulire il pavimento in parquet

A differenza di tutte le altre superfici, il parquet è considerato un materiale in legno vivo e in costante evoluzione. Con il passare del tempo anche il parquet invecchia, cambia colore e come noi subisce sia il caldo sia il freddo intenso e per questo motivo necessita di grande cura e di grande attenzione. Infatti in caso di incuria prolungata il parquet, oltre ad accumulare una quantità spropositata di sporco, potrebbe rovinarsi, gonfiarsi e creare anche fastidiosi dislivelli. Quindi come lavare per terra? Il metodo più utilizzato consiste nel miscelare acqua e alcool per ottenere un detergente naturale in grado di pulire il parquet in profondità. Se invece volessimo nutrirlo e lucidarlo, sarà possibile creare una miscela incredibilmente efficace a base di succo di limone e olio di oliva! Evitiamo l’utilizzo di candeggina, ammoniaca o detersivi schiumosi che potrebbero danneggiare il legno.

Come pulire il pavimento in gres

È possibile effettuare una pulizia quotidiana del gres porcellanato utilizzando la classica miscela di acqua tiepida e sapone neutro. Per questa tipologia di pavimento i detergenti commerciali sono sconsigliati, a meno che non ci troviamo in presenza di sporco ostinato difficilissimo da rimuovere. Assolutamente da evitare prodotti lucidanti che potrebbero creare fastidiosi aloni e danneggiare così la superficie del pavimento.

Come pulire i pavimenti esterni

La pulizia dei pavimenti esterni va eseguita quotidianamente, dal momento che i pavimenti esterni, solitamente ruvidi e porosi, sono si molto resistenti ma si sporcano con estrema facilità. Possiamo sfruttare la loro resistenza sia per utilizzare prodotti commerciali adatti all’utilizzo da esterno, sia per i classici rimedi della nonna utilizzati anche per tutti gli altri tipi di pavimentazione.

Quali prodotti naturali usare per la pulizia dei pavimenti

Come Pulire e Disinfettare I Pavimenti: La Guida Con Consigli Pratici

Esistono in commercio prodotti naturali per la pulizia dei pavimenti in marmo, pavimenti in gres, pavimenti in parquet, pavimenti in cotto, tutti prodotti adatti a pulire e disinfettare senza danneggiare la superficie trattata. Come prodotto principe, 100% naturale e privo di sostanze sintetiche o additivi chimici, troviamo il sapone di marsiglia. Economico e soprattutto ecologico, possiamo utilizzarlo per sostituire i classici detergenti liquidi particolarmente inquinanti per l’ambiente !

Quali prodotti chimici usare per la pulizia dei pavimenti

I prodotti chimici non sono strettamente necessari per tenere puliti e igienizzati i pavimenti, ma spesso siamo costretti ad utilizzarli per la rimozione di sporco e macchie ostinate. Uno dei prodotti più famosi in assoluto per la pulizia dei pavimenti è senza dubbio il detersivo liquido Mastro Lindo, prodotto multisuperficie che garantisce una pulizia professionale e un intenso profumo fresco e piacevole.

Pulizia di pavimento con utensili

Si, il metodo “scopa e paletta” è passato di moda e ora nella maggior parte delle abitazioni sono presenti aspirapolvere e robot in grado non solo di raccogliere la polvere, ma anche di lavare e igienizzare il pavimento in maniera del tutto autonoma.

Aspirapolvere

L’aspirapolvere senza fili è ormai un elemento essenziale per la rapida pulizia dell’ambiente domestico. possono essere utilizzati su qualunque superficie, tapezzeria compresa, e grazie alla loro nuovissima tecnologia ciclonica e alla loro potenza di aspirazione sono in grado di raccogliere tutto lo sporco superficiale in una sola passata.

Inoltre alcuni modelli sono dotati di una tecnologia che permette non solo l’aspirazione, ma anche il lavaggio delle varie superfici!
Vediamo ora i modelli più richiesti sul mercato e quelli più utili per la pulizia dei nostri pavimenti!
  • Dyson V10 Animal: aspirapolvere progettata per la pulizia dei pavimenti di tutte quelle persone che condividono la propria abitazione con animali domestici. Dispone di tre programmi di potenza e una autonomia di 60 minuti. Il motore Dyson garantisce una aspirazione potente su ogni tipo di superficie.
  • Bissell CrosWave: aspirapolvere multifunzione che aspira, lava e asciuga i pavimenti. È accessoriata con spazzole multisuperficie in grado di strofinare e lavare qualunque tipo di pavimentazione. Dotata anche di una spazzola rotante che pulisce anche i pavimenti più duri e le moquette.
  • Hoover H-Free 100: aspirapolvere progettata per garantire una pulizia senza sforzo. Dotata di batteria removibile da 22 V e di luci led sulla spazzola in grado di illuminare anche gli spazi più bui e incrementare la visibilità anche sotto i mobili.

Robot aspirapolvere

I robot aspirapolvere sono l’ultima frontiera della tecnologia e una vera e propria rivoluzione per quanto riguarda le faccende domestiche. Sicuramente li avrete già visti all’opera in qualche pubblicità apparsa in tv o nel vostro smartphone. Ma cosa sono i robot aspirapolvere? Sono piccoli dispositivi che per mezzo delle ruote meccaniche e di un sistema di mappatura integrato (in grado di scansionare e memorizzare le stanze della casa e il posizionamento degli oggetti) si muovono autonomamente lungo tutta la superficie dei pavimenti aspirando tutta la polvere grazie al’utilizzo di spazzole e setole circolari.

I migliori modelli di robot aspirapolvere sono anche in grado di lavare e disinfettare i pavimenti e, grazie al sistema di mappatura integrato, riescono a pulire ogni centimetro della vostra casa.
Essendo robot facilmente programmabili anche da smartphone, è possibile impostarli per effettuare una pulizia notturna.  Attualmente i migliori robot aspirapolvere sono:
  • Proscenic 850T: il robot aspirapolvere 850T, grazie all’incredibile potenza di aspirazione di 3000pa, è in grado di aspirare con estrema facilità polvere, capelli, briciole e rifiuti vari. È possibile scegliere tra due diverse modalità : solo aspirazione oppure aspirazione e lavaggio in contemporanea. Dotato di una tecnlogia all’avanguardia che permette di non tralasciare alcun angolo della casa e può essere comandato anche tramite i comandi vocali di Alexa e Google Assistant.
  • iRobot Roomba 692: robot aspirapolvere dotato di un sistema di pulizia 3 in 1 in grado di individuare la polvere, catturarla e rilasciare solamente aria pulita. È stato progettato con sensori avanzati in grado di spostarsi sotto e intorno ai mobili senza alcuna difficoltà. Anche questo robot dell’azienda iRoomba è compatibile con i comandi vocali di Alexa e Google Assistant.
  • Rowenta RR7387 X-Plorer: questo piccolo robot della Rowenta è dotato di sistema Acqua Force per aspirare e lavare in una sola passata. La batteria a lunga durata garantisce un funzionamento minimo di 2 ore, necessarie per la pulizia di una casa fino a 120mq. Così per i due robot precedenti, anche questo è compatibile con i comandi vocali di Alexa e Google Assistent.

Scope elettriche

Le scope elettriche hanno lo stesso identico funzionamento dell’aspirapolvere: anche loro possono essere dotate di una tecnologia ciclonica in grado di catturare rapidamente la polvere superficiale. La differenza con l’aspirapolvere è una: le scope elettriche sono molto meno potenti ma comunque utili per chiunque volesse abbandonare la cara e vecchia scopa. Ecco qui alcuni dei migliori modelli economici ma funzionali:

  • Hoover HF122RH: scopa elettrica con tecnlogia ciclonica in grado di separare le particelle di polvere dall’aria. Dotata di una batteria da 22V in grado di garantire una autonomia fino a 40 minuti.
  • Ariete 2761 Handy Force: scopa elettrica con tecnologia ciclonica, leggerissima e in grado di poter essere utilizzata sia come scopa verticale, sia come aspirapolvere portatile. Dotata di ifltro HEPA che garantisce il trattenimento delle micropolveri.

Disinfezione e sanificazione dei pavimenti

Per la disinfezione e sanificazione dei pavimenti è possibile utilizzare il vapore: grazie al suo potere sgrassante e igienizzante, è un metodo altamente efficace, sicuro ed ecologico per la pulizia, disinfezione e sanificazione quotidiana della maggior parte delle superifici.

Metodi alternativi

Abbiamo parlato di rimedi naturali, rimedi chimici, classiche scope, aspirapolveri e anche di robot, ma non abbiamo certamente dimenticato l’altro metodo alternativo: Swiffer Wet lavapavimenti, adatto per la pulizia e l’igienizzazione di ogni tipo di pavimentazione.

FAQ

  1. C’è grande differenza tra aspirapolvere e robot aspirapolvere?

Come Pulire e Disinfettare I Pavimenti: La Guida Con Consigli Pratici

La differenza fondamentale è solo una: con l’aspirapolvere siamo sempre noi a “comandare” il dispositivo e decidere in quale posto utilizzarlo per rimuovere tutta la polvere dalle superfici. Con i robot aspirapolvere noi possiamo tranquillamente stare seduti sul divnao e lasciar fare tutto il lavoro “sporco” al piccolo robottino che, in maniera del tutto autonoma, pulirà, laverà e igienizzerà per noi tutta la casa.

  1. Come posso pulire un pavimento esterno in cemento?

Per la pulizia di un pavimento esterno in cemento è consigliaible o l’utilizzo di un detergente disincrostante per mantenere l’ambiente libero e pulito dalle macchie oppure facendo direttamente uso di una idropulitrice

  1. Ogni quanto bisogna pulire il nostro pavimento?

Questo dipende non solo dal tipo di pavimentazione presente ma anche dalla frequenza con cui viene frequentata la stanza. Una cucina, un salone, un bango, un corridoio sono tutti ambienti che andrebbero puliti quotidianamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *