Come Eliminare Moscerini In Casa: Trucchi e Consigli

La piccola guida su come eliminare gli acari in casa per vivere senza parassita
Da
recensito da
Recensito da
Ultimo aggiornamentoUltimo aggiornamento: Ottobre 04, 2022
Casamoree è supportato dal lettore. Possiamo guadagnare una commissione attraverso i prodotti acquistati utilizzando i link in questa pagina. Scopri di più sul nostro processo qui

I moscerini in casa rappresentano una vera e propria piaga perché possono diventare davvero numerosi ed in determinati casi, creare anche problemi di salute.
Esistono diverse specie di moscerini ed ognuno di essi predilige in un ambiente specifico rispetto ad un altro; possiamo quindi trovare moscerini nel bagno, nella cucina, nella dispensa o nelle piante. La maggior parte di questi sono innocui e si limitano solo a creare disagi ma alcune specie possono anche danneggiare i vostri cibi, le vostre piante o addirittura la vostra salute.
Per capire come eliminare i moscerini in casa definitivamente bisogna prima saperli riconoscere, affinché possiate attuare il metodo più efficacie per eliminare quella determinata specie.

Cosa sono i moscerini

Un’invasione di moscerini in casa, siano essi dannosi o meno, non è sicuramente piacevole e crea sempre parecchi disagi e per eliminarli, in determinati casi, occorre l’intervento di uno specialista.
Spesso però è possibile eliminare i moscerini in casa con dei semplici rimedi casalinghi; per sapere qual è il metodo più efficace bisogna però conoscere la tipologia di moscerino che ha causato l’invasione. Vediamo quali sono i più comuni moscerini che si trovano in casa:

Moscerini neri

Come Eliminare Moscerini In Casa: Trucchi e Consigli

Tra i moscerini neri, o comunque di colore molto scuro, che si trovano comunemente in casa dobbiamo sicuramente citare la Drosophila melanogaster, comunemente chiamata moscerino della frutta; questo piccolo insetto è presente in tutte le stagioni ma ha una maggiore diffusione in autunno. Prolifica in presenza di frutta molto matura o marcia o vicino alla spazzatura. Non punge ma potrebbero trasportare dei pericolosi patogeni, molto comuni nella spazzatura, sul cibo che va poi mangiato.

Altri insetti di colore scuro molto comuni in ambiente domestico sono gli Sciaridi ed i Foridi, comunemente chiamati insetti dei funghi. Questi piccoli insetti prediligono terreni molto umidi perché si nutrono principalmente di muffe e funghi. Sono molto comuni nei giardini e nelle piante, se eccessivamente annaffiate, e possono essere vettori di malattie per le piante e le colture.

Moscerini bianchi

Gli insetti bianchi che abitano comunemente le nostre case sono generalmente psocotteri o acari della polvere. I primi hanno dimensioni relativamente grandi, dai 2 ai 6 mm, e sono facili da individuare. Gli psocotteri prediligono i luoghi bui e umidi, non sono affatto dannosi per l’uomo e non causano irritazioni o allergie ma possono comunque creare disagi perché potrebbero cibarsi degli alimenti presenti in cucina.

Gli acari invece possono causare o aggravare le manifestazioni allergiche e sono anche più difficili da individuare. Nei primi stadi di vita infatti sono impercettibili all’occhio umano perché molto piccoli, mentre nello stadio adulto possono raggiungere anche 1 millimetro di grandezza. Prediligono anch’essi i luoghi umidi e privi di luce e tendono anche ad accumularsi in presenza di molta polvere.

Pappataci

Come Eliminare Moscerini In Casa: Trucchi e Consigli

I pappataci sono meno comuni ma possono comunque rappresentare una minaccia per la salute dell’uomo o degli animali. Si presentano come piccole moschine chiare, di colore giallognolo, ricoperte di una fine peluria su tutto il corpo. Questi pericolosi ditteri sono vettori di malattie gravi sia per l’uomo che per gli animali e una loro infestazione potrebbe risultare pericolosa. Le femmine sono ematofaghe, ovvero si nutrono di sangue, ed è proprio nel momento in cui questi piccoli insetti si nutrono che possono veicolare eventuali agenti patogeni all’interno del nostro corpo. In caso di avvistamento è bene prendere subito le dovute precauzioni.

Quali sono i pericoli che derivano dai moscerini

Come abbiamo visto, i moscerini che più comunemente troviamo nelle nostre case non sono sempre dannosi e spesso creano solo disagi. Ma non è sempre così, alcune specie possono essere infatti veicolo di pericolosi patogeni (come la leishmaniosi) che potrebbero colpire l’uomo, gli animali o le piante.

Oltre ai patogeni alcuni insetti sono la causa di fastidiose, ed a volte pericolose allergie, che con il passare del tempo potrebbero aggravarsi.

Infine, alcune specie anche se non rappresentano un pericolo per la salute umana o dei nostri animali potrebbero comunque rovinare le dispense di cibo o gli alimenti che vengono lasciati in casa, creando quindi fastidiosi disagi.
Insomma, a prescindere dal pericolo a cui si va in contro l’invasione di moscerini in casa non è mai piacevole ed andrebbe subito fermata.

Le cause per cui i moscerini vivono in casa

Le cause dei moscerini in casa possono essere diverse, le più comuni sono sicuramente:

  • La presenza di polvere eccessiva;
  • Eccessiva umidità che provoca la comparsa di muffe e funghi e di quegli insetti che si cibano di esse;
  • Le piante non opportunamente curate;
  • La frutta marcia o troppo matura;
  • La spazzatura, soprattutto quando non viene buttata con frequenza;
  • La presenza di un giardino troppo umido;
  • La vicinanza ad uno specchio d’acqua, sia piccolo sia di grandi dimensioni, perché tende a creare un ambiente particolarmente umido;
  • Le tubature in cui si accumulano gli scarti di cibo.

Da dove vengono i moscerini in casa

Come abbiamo visto, ogni insetto predilige delle particolari condizioni climatiche e quando le trova tende a proliferare molto velocemente. La provenienza di questi insetti dipende quindi principalmente dalla specie e dalle condizioni ambientali, per questo motivo esistono dei punti strategici in ambiente domestico in cui essi tendono ad accumularsi ed a proliferare, perché appunto trovano le condizioni ambientali più idonee per la loro sopravvivenza. Vediamo quindi quali sono i luoghi in cui generalmente proliferano gli insetti:

Piante

Le piante tendono ad attirare frequentemente diverse specie di insetti, soprattutto gli omotteri poiché principalmente fitofagi. Le piante rappresentano però anche il luogo ideale per gli insetti che non si nutrono del materiale vegetale perché creano dei piccoli microclimi particolarmente umidi, nei quali determinate specie di insetti tendono a proliferare.
È bene quindi controllare frequentemente le proprie piante, soprattutto se si trovano all’interno della propria casa, e verificare la presenza di eventuali insetti.

Tubature

Come Eliminare Moscerini In Casa: Trucchi e Consigli

Le tubature rappresentano un habitat ideale per gli insetti che prediligono ambienti privi di luce e particolarmente umidi ed anche per quelle specie che si nutrono di scarti alimentari; questo succede perché i residui di cibo tendono a stanziare nelle pareti delle tubature anche per diverso tempo. Una corretta pulizia delle tubature, con prodotti specifici, aiuta sicuramente a prevenire la comparsa di eventuali infestazioni.

Cucina

In cucina gli insetti tendono ad essere abbastanza comuni perché vengono attirati dalla frutta o dai residui di cibo sparsi per la cucina. In cucina inoltre è possibile trovare insetti anche nella dispensa; molte specie, infatti, si nutrono di farinacei o di sostanze comunemente presenti nei nostri scaffali.
Un altro luogo della cucina in cui è possibile trovare insetti è rappresentato dalle tubature, come detto in precedenza questi luoghi possiedono le condizioni ideali per gli insetti che preferiscono luoghi bui, umidi e ricchi di sostanza organica.

Bagno

Anche il bagno è una stanza particolarmente idonea per la proliferazione degli insetti perché generalmente è l’ambiente più umido della casa. L’umidità, infatti, tende a far crescere muffe e funghi e queste attirano gli insetti che se ne cibano. Inoltre, anche in assenza di muffe o funghi il bagno rappresenta sempre un luogo idoneo per le specie che prediligono gli ambienti umidi.

Come eliminare i moscerini

Una volta accertata la presenza di un’infestazione e dopo aver scoperto la specie o comunque la tipologia di insetto da combattere bisogna subito correre ai ripari con rimedi chimici o naturali.
Se dopo aver provato tutti i diversi rimedi, siano essi naturali o no, continuate a notare la presenza di questi insetti è bene rivolgersi ad uno specialista in materia che provvederà ad effettuare una disinfestazione professionale.

Nella maggior parte dei casi però, i rimedi presenti in commercio e quelli casalinghi riesco a risolvere egregiamente il problema.

Di seguito, descriveremo quali sono i rimedi più efficaci da utilizzare in presenza di un’infestazione.

Quali sono i rimedi più efficaci

L’efficacia dei rimedi dipende principalmente dalla specie che si intente combattere; determinati rimedi infatti possono risultare particolarmente efficaci per una specie e del tutto inefficaci per un’altra. La prima cosa da fare quando si nota la presenza di molti esemplari è cercare di capire che tipologia di insetto è e quali sono le sue abitudini.

Rimedi naturali

Esistono moltissimi rimedi del tutto naturali, più o meno efficaci, che si basano principalmente sull’attrazione che molti insetti hanno nei confronti delle sostanze zuccherine. Di seguito descriveremo quelli che, secondo noi, sono più efficaci:

  • Sostanze profumate: molti moscerini, infatti, detestano le profumazioni forti e tendono a non invadere gli ambienti in cui l’odore è particolarmente forte. È consigliato utilizzare profumazioni a base di rosmarino, lavanda, eucalipto, lemongrass, geranio e citronella e di evitare invece quelle dolci o agrumate (perché sortirebbero l’effetto contrario). SI possono vaporizzare queste profumazioni, con appositi dispositivi, o più semplicemente immettere gli oli essenziali in una ciotola che va posizionata all’interno della stanza;
  • Coltivare le piante aromatiche: la maggior parte degli insetti tende a tenersi alla larga da determinate piante, soprattutto quelle aromatiche perché vengono infastidite dal forte odore. Un buon rimedio è quindi quello di coltivare rosmarino, menta, origano, etc. e di prestare attenzione a non innaffiarle eccessivamente (per evitare di attirare invece altri insetti);
  • Costruire delle piccole trappole casalinghe: un buon metodo per eliminarli potrebbe anche essere quello di attrarli all’interno di trappole costruite ad hoc. Vi basterà una ciotola da riempiere con acqua, sapone per i piatti e aceto da ricoprire con della pellicola, su cui vanno eseguiti dei piccoli fori; gli insetti, essendo attirati dall’aceto tenderanno ad entrare all’interno della ciotola e non riusciranno più ad uscire.
    E’ possibile anche utilizzare lo zucchero o il vino perché anch’essi tendono ad attirarli.

Rimedi chimici

I rimedi chimici rappresentano spesso l’unica soluzione efficace per eliminare gli insetti, soprattutto quando questi sono parecchio numerosi. I prodotti acquistabili in commercio sono specifici per le varie specie di insetti e vanno quindi scelti con attenzione.
Occorre sottolineare che questi però sono spesso dannosi per l’uomo se vengono toccati, respirati o ingeriti; si consiglia quindi di prestare particolare attenzione quando vengono utilizzati e di indossare sempre guanti protettivi e mascherina.

Disinfestazione professionale dei moscerini

Come Eliminare Moscerini In Casa: Trucchi e Consigli

La disinfestazione professionale dei moscerini è la soluzione sicuramente più efficace ma anche quella più onerosa. Nella maggior parte dei casi non è necessaria una disinfestazione professionale perché si riesce a debellare l’infestazione con rimedi chimici o naturali; ma in determinati casi, quando il numero degli esemplari è eccessivo e i rimedi utilizzati non hanno sortito alcun effetto, è indispensabile la mano di un professionista.
Il nostro consiglio è quello di cercare la ditta che effettua disinfestazioni nelle vostre vicinanze e di contattarla subito se notate un numero eccessivamente elevato di esemplari, a prescindere dalla specie e dalla pericolosità.

FAQ

  1. Quale olio è migliore?

Gli oli essenziali sono ottimi alleati per combattere molte specie di insetti ma quello che risulta sicuramente più efficace è l’olio essenziale di citronella. Anche gli oli essenziali di lemongrass e di geranio risultano particolarmente efficaci.

  1. Devo areare la stanza?

La pratica di areare frequentemente le stanze è sicuramente un buon metodo per prevenire la comparsa di insetti; questo perché lo scambio di aria con l’esterno tende a far diminuire la percentuale di umidità nelle stanze e tutti gli insetti che prediligono gli ambienti umidi tenderanno quindi a non avvicinarsi.

  1. Il profumo mi aiuterà a combattere i moscerini?

Sì, come descritto in modo approfondito in questo articolo determinate profumazioni tendono ad allontanare gli insetti. È possibile acquistare dei diffusori ambientali di diverso tipo e di utilizzare la profumazione che più si preferiscono, l’importante però è evitare l’utilizzo di profumazioni dolci o agrumate perché tendono ad attrarre gli insetti, invece di allontanarli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *