8 Migliori Amplificatori per Giradischi – Una Classifica Comparativa

Vi proponiamo la nostra classifica di amplificatori per giradischi che vi permette di acquistare il prodotto personalizzato adatto alle vostre esigenze.
Da
recensito da
Recensito da
Ultimo aggiornamentoUltimo aggiornamento: Settembre 22, 2021
Casamoree è supportato dal lettore. Possiamo guadagnare una commissione attraverso i prodotti acquistati utilizzando i link in questa pagina. Scopri di più sul nostro processo qui
Casamoree è supportato dal lettore. Possiamo guadagnare una commissione attraverso i prodotti acquistati utilizzando i link in questa pagina. Scopri di più sul nostro processo qui
Sei così antico nell’animo da aver bisogno del migliore amplificatore per giradischi? Bene, sei nel posto giusto! E poi non sei vecchio nello spirito, se solo una persona che ama ascoltare la musica in un modo diverso, meno tecnologico. Nella prova odierna andremo a valutare una serie di prodotti che offrono la possibilità di collegare un giradischi al proprio impianto audio di casa e non solo. Saranno modelli altamente specifici, ma anche altri in grado di gestire anche flussi di segnale audio/video. Vedremo alla fine chi si aggiudicherà il premio di migliore amplificatore per giradischi.
Tabella

TOP 8 Migliori Amplificatori per Giradischi – settembre 2021

1.

Denon Avr-X1500H SintoamplificatoreIl Meglio del Meglio

Features
  • Dimensioni: 15.1 x 33.9 x 43.4 cm
  • Peso: 8,6 kg
  • Potenza: 145 Watt
  • Numero dei canali: 7
  • Telecomando: si

Il primo prodotto in sfida è realizzato dalla Denon, un marchio che da decenni è garanzia di alta qualità sonora e che propone un modello fortemente orientato ai giorni nostri. Il Denon Avr-X1500H infatti è progettato per gestire contemporaneamente più fonti video per realizzare un impianto degno di un cinema nella vostra casa. Allo stesso tempo strizza anche l’occhio anche a un passato che non scompare.

Questo prodotto è dotato sul retro di ben cinque ingressi HDMI da cui prelevare il suono e poi trasforma in un impianto acustico 7.2. Il Denon Avr-X1500H è in grado di gestire segnali video satellitari, DVD, Blu-ray, una console giochi, e un altro media player generico. L’uscita video verso il televisore o il monitor riproduce immagini fino a 4K. Nell’angolo in alto a sinistra però troviamo un ingresso specifico per giradischi, compreso di collegamento di massa. È infatti presente all’interno di questo apparecchio un apposito amplificatore per giradischi della tradizionale qualità Denon.

Cosa ci è piaciuto:

  • Il Denon Avr-X1500H è un sintoamplificatore davvero completo che permette di sfruttare nel modo migliore qualsiasi tipo di ingresso video da distribuire in forma audio su tutti gli altoparlanti della vostra casa. L’ottimo supporto a numerosi codec e vari sistemi di surround lo rendono un prodotto assolutamente unico. Per renderlo ancora più al passo coi tempi, Denon ha reso questo modello utilizzabile con Alexa e gestisce lo streaming audio senza difficoltà.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • Allo stesso tempo, se siamo interessati solo alla parte giradischi, ovviamente questo è un modello decisamente sovradimensionato. Il rischio è di spendere una somma ingente per un apparecchio di cui sfrutteremo il 10% delle funzionalità. Va comunque detto che il supporto per la connessione dei giradischi è davvero ottima.
2.

Marantz PM 6007Miglior Rapporto Qualità/Prezzo

Features
  • Dimensioni: 37 x 44 x 10.5 cm
  • Peso: 7,6 kg
  • Potenza: 2 x 45 Watt
  • Numero dei canali: 2
  • Telecomando: si

Andiamo adesso a provare un prodotto del marchio in qualche modo gemello del precedente. Infatti Denon e Marantz fanno parte dello stesso gruppo industriale da decenni, anche se operando in parte separatamente. Il Marantz PM 6007 è un vero tradizionale amplificatore audio dedicato agli amanti della purezza del suono da inviare a una coppia di altoparlanti. Non è previsto alcun tipo effetto surround.

La potenza erogata dal Marantz PM 6007 è di 45 Watt per canale a 8 Ohm. Gli ingressi audio sono di tipo analogico, digitale e coassiale. Il circuito di elaborazione audio AK4490 garantisce una risoluzione audio di 192 kHz/24 bit. La sezione dedicata al giradischi è curata dal nuovo circuito dedicato PM7000N con nuove soluzioni tecnologiche per la gestione del segnale in arrivo. La nuova architettura garantisce una più uniforme diffusione del suono proveniente dal vinile e si candida senza mezzi termini come miglior amplificatore per giradischi della prova odierna. Oltre ai tradizionali controlli del volume e di equalizzazione a tre livelli, c’è la possibilità di attivare o disattivare separatamente ognuno dei due altoparlanti.

Cosa ci è piaciuto:

  • Siamo di fronte a un prodotto di qualità davvero notevole che gli amanti della buona musica apprezzeranno al primo ascolto. Rispetto agli attuali prodotti che gestiscono flussi audio e video, il Marantz PM 6007 dimostra una gestione e un trattamento del suono di qualità decisamente superiore. Il lavoro svolto per migliorare la qualità della gestione del giradischi è senza dubbio encomiabile.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • Di contro questo è un prodotto decisamente rivolto a un pubblico ormai di nicchia, visto che la grande massa di clienti si concentra su prodotti con altre specifiche. Inoltre la potenza non troppo elevata obbliga ad acquistare altoparlanti di altissima qualità, altrimenti il rischio è di ottenere un suono debole e sbiadito.
Features
  • Dimensioni: 23 x 15 x 4.4 cm
  • Peso: 0,36 kg
  • Potenza:
  • Numero dei canali:
  • Telecomando: no

È il momento adesso di parlare di un oggetto che fa esattamente quello che serve, cioè far funzionare un giradischi con qualsiasi impianto audio con ingresso RCA. Il LD Systems ldppa2 è infatti una piccola scatolina che si occupa di ricevere il segnale ce arriva da un giradischi e di restituirlo in forma utilizzabile con qualsiasi apparecchio audio. Come vedremo le funzioni di questo oggetto sono limitatissime, ma anche il prezzo è decisamente inferiore.

Uno dei problemi di molti amplificatori audio-video in commercio è appunto di non avere un ingresso dedicato per un giradischi. Per poter essere utilizzato, il giradischi necessita di uno speciale amplificatore di segnale in grado di elevare il livello del suono senza distorsioni. Il LD Systems ldppa2 fa proprio questo, la sua uscita invia un segnale perfettamente gestibile da qualsiasi amplificatore, ma anche a delle semplici casse amplificate da computer. Non sono presenti altre funzioni, va segnalata la presenza di un’uscita cuffia.

Cosa ci è piaciuto:

  • Quello che possiamo garantire è che il LD Systems ldppa2 esegue il compito di amplificatore per giradischi in modo onesto, restituendo un suono sicuramente di buon livello. Oltre agli ingressi e le uscite è presente un connettore per la messa a terra del giradischi, sempre estremamente utile. I circuiti all’interno del prodotto sono qualitativamente eccellenti. Con poche decine di auro sarete in grado di utilizzare il vostro giradischi con grande facilità. L’apparecchio è estremamente piccolo e si posiziona senza difficoltà ovunque.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • Se invece cercate un prodotto che sia in grado di produrre del suono da inviare ad altoparlanti non amplificati allora dovete rivolgervi altrove. Qui è presente solo un ingresso per un giradischi e un’uscita per collegare un amplificatore. Non è presente un tasto di accensione e l’uscita cuffia non è dotata di regolazione di volume.
4.

Pioneer VSX-832(B) RicevitoreAmplificatoreIl migliore multifunzione

Features
  • Dimensioni: 32.1 x 43.5 x 17.3 cm
  • Peso: 8,6 kg
  • Potenza: 130 Watt
  • Numero dei canali: 6
  • Telecomando: si

Il prossimo prodotto in sfida è di un marchio noto in tutto il mondo per i suoi apparecchi dedicati alla gestione del suono in ogni sua forma. In questo caso parliamo del Pioneer VSX-832(B), uno strumento avanzato per la gestione del suono proveniente da fonti video di alta qualità. Le sue applicazioni sono molteplici, anche in abbinamento con periferiche internet. La potente amplificazione garantisce un effetto surround adeguato a molti ambienti.

Questo modello è decisamente orientato alla gestione della parte audio di sorgenti video provenienti da cavi HDMI. Le prese disponibili sono 5 e il Dolby surround offerto è di tipo 5.1. Sono inoltre presenti connettori per il segnale diretto proveniente dall’antenna TV e per due segnali audio/video Rca. L’uscita video HDMI supporta una risoluzione fino a 4K. Per quanto riguarda il collegamento di giradischi non vi sono prese dedicate, quindi è necessario di collegarne modelli già preamplificatore o collegare in cascata un piccolo apparecchio con questa speciale funzione.

Cosa ci è piaciuto:

  • Si tratta di un prodotto di altissimo livello in grado di gestire una grandissima varietà di fonti video e audio, compresa l’antenna TV. La presenza delle antenne Wi-Fi a doppia frequenza moltiplica le possibilità di utilizzo. Il trattamento del suono è quello ormai affermato di Pioneer e offre un effetto surround potente, grazie ai 130 Watt in uscita.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • Per quanto riguarda il supporto giradischi invece bisogna affidarsi a soluzioni esterne. Molti giradischi di recente produzione offrono un’uscita già preamplificata. In caso contrario sarà necessario utilizzare anche un amplificatore per giradischi apposito, ne trovate alcuni anche nella nostra lista.
5.

Yamaha A-S201 Amplificatore IntegratoIl migliore per controllo energetico

Features
  • Dimensioni: ‎33.3 x 43.5 x 14.1 cm
  • Peso: 1,5 kg
  • Potenza: 100 Watt+100 Watt
  • Numero dei canali: 4
  • Telecomando: si

Passiamo adesso ad un colosso giapponese che fa della versatilità il suo marchio di fabbrica. Si da dagli apparecchi audio agli strumenti musicali, fino ad arrivare alle moto. Avete già capito che si tratta della casa dei tre diapason, la Yamaha. Il modello A-S201 è il più classico degli amplificatori audio, senza alcuna gestione dei flussi video. Si tratta di un prodotto nato per essere collegato alle più tradizionali sorgenti come giradischi, lettori CD i sintonizzatori.

Le dimensioni dello Yamaha A-S201 sono abbastanza importanti, a fronte di un peso abbastanza ridotto, nonostante la potenza massima erogata sia di 4×100 Watt. La particolarità interessante di questo modello è che è in grado di gestire senza difficoltà sistemi di altoparlanti di impedenza molto basse. Mentre molti si limitano al funzionamento con casse acustiche da 8 Ohm, lo Yamaha A-S201è in grado di scendere fino a 2 Ohm. Non bisogna aspettarsi prestazioni eccezionali e soprattutto attenzione alle temperature. Il supporto per i giradischi è completo, con connettore dedicato e presa di massa.

Cosa ci è piaciuto:

  • La Yamaha, con questo modello, ha voluto proporre un prodotto economico che riesce a svolgere il suo lavoro in maniera onesta, ma senza picchi prestazionali elevati. Il consiglio in questo caso è di collegare due casse acustiche di impedenza di 8 Ohm. Con questa configurazione lo Yamaha A-S201 è in gradi di offrire prestazioni rilevanti, sia in termini di potenza che di qualità sonora. La presenza di un amplificatore per giradischi integrato è sicuramente un valore aggiunto.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • Se invece pensate di trovare la massima qualità audio in questa fascia di prezzo, dovete sapere che neanche un marchio come Yamaha è in grado di fare miracoli. I controlli di alti a bassi tramite pulsanti e non con manopole non sono il massimo della precisione e della comodità. Già con quattro casse acustiche lo Yamaha A-S201 fa molta fatica.
6.

Pioneer A-10AE Cablato Nero amplificatore audioOttimo sia per analogico che per digitale

Features
  • Dimensioni: 43.5 x 32.3 x 12.9 cm
  • Peso: 6,8 kg
  • Potenza: 100 Watt
  • Numero dei canali: 2
  • Telecomando: no

Eccoci ora al secondo prodotto della Pioneer presente nella rassegna e questa volta parliamo di un modello che gestisce esclusivamente flussi audio, senza alcuna possibilità di pilotare sorgenti video. Il Pioneer A-10AE è il classico amplificatore due canali di qualità senza particolari funzioni speciali. Un prodotto per un target di clientela ben preciso a un prezzo ragionevole, sempre all’insegna della qualità Pioneer.

Dal punto di vista estetico si presenta in modo molto sobrio e con dimensioni tutto sommato contenute per essere un amplificatore audio. La potenza erogata non è elevatissima, si parla di 2×50 Watt a 4 Ohm e di 2×30 Watt a 8 Ohm. In questo caso si preferito optare per una potenza contenuta, privilegiando la qualità del suono. Per questo motivo è importante utilizzare casse acustiche non ultra economiche per evitare di sentire un suono basso e di bassa qualità. Buona dotazione di connessioni per le sorgenti audio ed è presente un amplificatore per giradischi integrato.

Cosa ci è piaciuto:

  • Il Pioneer A-10AE è sicuramente un prodotto pensato per un’utenza ben identificata, che non richiede particolari funzioni, ma solo un suono pulito e gradevole. Questo modello assolve ai compiti assegnati in modo adeguato. È anche presente la funzione “loudness”, un tempo un must per avere un qualcosa in più in fatto di profondità di suono, ma oggi decisamente in disuso. Tasti e potenziometri sono robusti e affidabili, come da lunga tradizione Pioneer.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • La scelta di puntare sulla qualità a discapito della potenza può essere comprensibile. Allo stesso tempo una potenza di 2x30 Watt per normali altoparlanti da 8 Ohm rende il Pioneer A-10AE un amplificatore per piccoli ambienti.
7.

Auna Av2-Cd508Il miglior rapporto qualità\prezzo

Features
  • Dimensioni: 42,5x26x8,5 cm
  • Peso: 3,3kg
  • Potenza: 600 Watt
  • Numero dei canali: 2
  • Telecomando: si

Il penultimo prodotto della sfida è il più spartano e il più economico dei modelli presenti. Non solo, è anche il più piccolo tra i sei amplificatori integrati. L’Auna Av2-Cd508 è un amplificatore a due canali con un numero di controlli disponibili ridotti al minimo indispensabile. Gli ingressi sono quelli strettamente necessari. L’unica concessione più tecnologica è la presenza della modalità Bluetooth.

Con la sua altezza di meno di 10 centimetri questo amplificatore si adatta a essere posizionato in modo abbastanza agevole. Raccomandiamo comunque di lasciarlo in un luogo abbastanza aerato se lo si vuole spremere un po’ di più. Sulla pagina di Amazon viene segnalato con una potenza RMS di 600 Watt, in realtà sulla pagina del produttore è indicata una potenza ben inferiore, (125 Watt complessivi) che risulta coerente anche con le prove eseguite dagli acquirenti. Gli ingressi disponibili sono 4 le casse acustiche disponibili sono 2. Non è presente un amplificatore per giradischi e quindi neanche una connessione apposita.

Cosa ci è piaciuto:

  • L’Auna Av2-Cd508 è un amplificatore dal prezzo decisamente contenuto e di questo bisogna tenere conto nella valutazione. Con una cifra del genere non è semplice trovare chi offre di più, perché a volumi medi la resa è decisamente interessante. I quattro ingressi garantiscono una connettività adeguata. Possiamo poi collegare il nostro smartphone tramite Bluetooth e utilizzarlo per ascoltare la musica sul nostro impianto audio di casa.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • Uno dei difetti riscontrati anche dagli acquirenti è la tendenza a surriscaldarsi con un utilizzo prolungato ad alto volume. Il sistema di raffreddamento non pare quindi adeguato quando l’amplificatore viene messo per molto tempo sotto pressione. Ai volumi più elevati tende a distorcere un po’. È necessario utilizzare un giradischi preamplificato, perché l’Auna Av2-Cd508 è sprovvisto di apposito collegamento.
8.

Fosi Audio Box X1 PreamplificatoreIl più compatto

Features
  • Dimensioni: 19.2 x 13.8 x 5.3 cm
  • Peso: 0,29 kg
  • Potenza: 100 Watt + 100 Watt
  • Numero dei canali: 2
  • Telecomando: no

L’ultimo prodotto di questa rassegna è anche il secondo modello che ha la sola funzione di preamplificatore di segnale proveniente da un giradischi. Il Fosi Audio Box X1 è la versione a circuiti integrati che si distingue per la sua economicità. A un prezzo molto superiore è disponibile la versione a valvole. Anche in questo caso parliamo di uno strumento non utilizzabile se non in abbinamento con un amplificatore oppure con casse acustiche amplificate.

Il box metallico che contiene la circuiteria è sicuramente assai ridotto, il peso poi non supera i 300 grammi. Sulla parte superiore è presente il pulsante di accensione con il corrispettivo led. Sul retro è presente un ingresso per giradischi con messa a terra, l’uscita stereo Rca, il connettore di alimentazione e un’uscita cuffia minijack. Sul frontale non vi è alcuna scritta o comando. All’interno troviamo i circuiti necessari alla consueta preamplificazione RIAA per giradischi.

Cosa ci è piaciuto:

  • Il Fosi Audio Box X1 è un amplificatore per giradischi di buona qualità che per il prezzo a cui è venduto offre prestazioni decisamente adeguate. Accompagnato ad amplificatori di medio livello questo piccolo apparecchio riesce a fornire un suono all’altezza degli altri componenti dell’impianto audio. Dunque, se si tiene conto nel modo corretto del valore dell’oggetto, il Fosi Audio Box X1 risulta sicuramente un buon acquisto.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • Se invece si pensa di abbinarlo ad un amplificatore di qualità elevata, magari è meglio affidarsi al gemello a valvole Fosi Audio Box X2 che però costa anche quasi il triplo. Questo secondo prodotto potrebbe candidarsi al premio di miglior amplificatore per giradischi, ma non è tra quelli in sfida oggi. Inoltre la scelta delle valvole da acquistare avrà il suo peso in fatto sia di costo che di suono. Di sicuro si tratta di un amplificatore per giradischi senza pretese, compatibile con il prezzo di vendita.

Cose da considerare

Dopo l’esame di otto prodotti alla ricerca del miglior amplificatore per giradischi, andiamo a darvi una serie di consigli utili per poter effettuare un buon acquisto. Essendo un elemento molto particolare è necessario andare a verificare alcuni importanti dettagli. In questa guida scoprirai cos’è esattamente un amplificatore per giradischi e qual è quello più adatta alle tue esigenze.

Ciò che è importante?

8 Migliori Amplificatori per Giradischi – Una Classifica Comparativa

Non dimenticate a guardare sul retro per controllare i connettori

Nella valutazione di un amplificatore per giradischi ci sono alcuni dettagli molto importanti che vanno accuratamente valutati. Sembra un dettaglio davvero trascurabile, ma è importante guardare sul retro degli apparecchi per verificare se sono presenti sul retro due connettori con la scritta “PHONO”. Se ne trovi uno, vuol dire che puoi semplicemente collegare il giradischi senza altre complicazioni. Se invece non c’è devi andare a guardare se nel giradischi è presente una uscita con scritto “LINE”. Se è presente puoi collegare il giradischi a uno qualsiasi degli ingressi audio disponibili. In caso contrario devi acquistare un prodotto come il LD Systems ldppa2 da mettere tra giradischi e amplificatore. Senza questo apparecchio intermedio sarà impossibile ascoltare i dischi della tua collezione.

A cosa serve un amplificatore e un preamplificatore?

Dividiamo la risposta in più parti. Rimanendo solo alla questione giradischi, il problema consiste nel fatto che questo apparecchio invia un suono di volume troppo basso perché un comune amplificatore possa farti ascoltare dei vinili. Per questo motivo esistono, in versione separata o integrati negli amplificatori, speciali circuiti dedicati ad aumentare il volume del suono. Questi vengono comunemente chiamati preamplificatori per giradischi. Il preamplificatore in senso più generale è un apparecchio che ha il compito di elaborare il suono proveniente da fonti sonore diverse prima di inviarlo all’amplificatore vero e proprio. Tutti i controlli di volume e di equalizzazione sono presenti qui. Il vantaggio è di avere un apparecchio specificamente progettato per questo compito. Il suono in uscita va all’amplificatore che in questi casi prende il nome di “Finale di potenza”. Il suo compito è semplicemente di inviare il segnale amplificato alle casse acustiche. Questo tipo di apparecchi infatti sul frontale hanno solo il pulsante di accensione e la regolazione del volume dei due canali in uscita. Sul retro solo le due connessioni per le casse acustiche.

Qualità del suono

Anche in questo caso parliamo sia del caso specifico del giradischi che dell’amplificatore in generale. Per quanto riguarda la componentistica degli amplificatori specifici per giradischi, si entra nel mondo molto complesso degli audiofili. In questi casi vale solo una regola, che è quella di mantenere la stessa qualità nei componenti dell’impianto audio. Questo perché sarà il componente più scadente della catena che determinerà la qualità complessiva del suono. Nessun apparecchio può migliorare in modo significativo il suono di un impianto audio. Quindi evitiamo di acquistare parti molto costose, che siano amplificatori per giradischi dal prezzo elevato. Come abbiamo già spiegato, per un amplificatore normale un Fosi Audio Box X1 è più che sufficiente, mentre se abbiamo un impianto di migliore qualità possiamo optare per un Fosi Audio Box X2 che costa quasi il triplo. A quest’ultimo modello è poi possibile sostituire le valvole e con parti molto più costose e avere risultati realmente superiori. Per gli amplificatori generici, senza entrare troppo nel dettaglio, va detto che qualche Watt in più di potenza è sempre ben accetto, ma occhio al rapporto S/N (segnale/rumore), più alto è il valore, migliore sarà la qualità generale del suono.

Numero di canali

8 Migliori Amplificatori per Giradischi – Una Classifica Comparativa

Di fronte valutiamo l’interfaccia intuitiva magari con canale di uscita davanti

La scelta del numero di canali in uscita dipende da vari parametri. Se vuoi realizzare un impianto audio in una stanza che sarà destinata negli anni ad ospitarlo, allora puoi fare delle scelte più precise. Studiando bene quale sarà la posizione in cui ascolterai il suono proveniente dall’impianto, potrai decidere di quante casse acustiche hai bisogno. Una volta che avrai le idee più chiare sul numero di altoparlanti hai bisogno, potrai scegliere l’amplificatore con il numero di canali in uscita necessari. Valuta bene la potenza erogata dall’amplificatore con il numero di casse acustiche che vuoi collegare. Spesso capita di avere spiacevoli sorprese, ritrovandosi con un suono più basso del previsto. Nel caso in cui non si abbiano particolari pretese, il consiglio è di optare per un amplificatore con due uscite, anche economico. Con una spesa ragionevole si ottengono comunque risultati più che accettabili.

Caratteristiche extra

Bisogna poi considerare il numero di fonti sonore che si devono collegare. Un prodotto come ad esempio il Denon Avr-X1500H garantisce un livello di connettività imbattibile. Se c’è una cosa che rende scomoda l’esperienza di utilizzo di un impianto audio e quella di dover collegare e scollegare gli apparecchi all’amplificatore. Per quanto riguarda il giradischi è importante sapere che tipo di testina è montata sul giradischi. In genere sono di tipo MM, ma se invece è di tipo MC sarà necessario, nella stragrande maggioranza dei casi, acquistare un preamplificatore per giradischi MC, che spesso non sono neanche molto economici.

FAQ

Come abbiamo già sottolineato gli amplificatori generici sono in grado di accettare il segnale audio di vari tipi di apparecchi. I lettori CD, i sintonizzatori radio, ma anche i vecchi riproduttori e registratori a cassette. Nel caso di alcuni modelli è presente anche il connettore specifico per giradischi. Nel caso invece di modelli come il Fosi Audio Box X1 o il LD Systems ldppa2 è presente solo un ingresso che è specificamente realizzato per giradischi. Quindi è impossibile collegare altro e comunque non funzionerebbe in modo corretto.

Se sul retro dell’amplificatore è presente un connettore con la scritta “PHONO” non devi far altro che collegare il giradischi e questo funzionerà senza alcuna difficoltà. L’unica precauzione, come spiegato sopra, va verificato che la testina del giradischi sia di tipo MM e non MC. Se la testina è di tipo MC e non sei un vero audiofilo, il consiglio è di sostituirla con una di tipo MM. Nel lungo periodo risparmierai tempo, ma soprattutto denaro. Se invece sul retro del tuo amplificatore non è presente un connettore “PHONO” dovrai acquistare un preamplificatore per giradischi dedicato.

Il Nostro Verdetto

Il premio come migliore amplificatore per giradischi va al Denon Avr-X1500H. Questo prodotto offre, insieme ad un supporto di preamplificazione per giradischi di prima qualità, un sistema di gestione del segnale audio/video straordinariamente completo. La possibilità di realizzare un impianto audio surround 7.2 offre possibilità di personalizzazione infinite.

Al secondo posto troviamo il Marantz PM 6007. Si tratta di un modello che non ha l’ambizione di gestire anche i segnali video, ma la qualità sonora espressa da questo apparecchio è decisamente superiore alla media. I nuovi componenti realizzati per la gestione del suono proveniente dal giradischi garantiscono la massima resa anche con gli apparecchi più datati.

Al terzo posto ecco un prodotto assolutamente specifico come il LD Systems ldppa2 – ppa2. In questo caso parliamo del migliore amplificatore per giradischi dedicato dal prezzo conveniente. Stiamo ovviamente parlando di qualcosa che va collegato o ad un amplificatore o a delle casse amplificate. Ma se vuoi semplicemente collegare ad esempio il giradischi ai tuoi altoparlanti per computer esterni dotati di amplificazione propria, allora hai trovato quello che cerchi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *