10 Migliori Tequila – Un Viaggio in Messico a Casa Tua

Nella nostra guida all'acquisto troverete delle descrizioni e dei consigli come si serve il tequila
Da
recensito da
Recensito da
Ultimo aggiornamentoUltimo aggiornamento: Luglio 19, 2021
Casamoree è supportato dal lettore. Possiamo guadagnare una commissione attraverso i prodotti acquistati utilizzando i link in questa pagina. Scopri di più sul nostro processo qui
Casamoree è supportato dal lettore. Possiamo guadagnare una commissione attraverso i prodotti acquistati utilizzando i link in questa pagina. Scopri di più sul nostro processo qui
Bere tequila è sicuramente un piacere per il palato. Questa bevanda può essere consumata anche i pasti e ha dei reali benefici per il corpo. Ecco, quindi, una bevanda che riesce a sposare insieme il gusto e il piacere di sorseggiare un buon cocktail o semplicemente una degustazione di tequila senza aggiunta di niente. Lo sapevate che è usata anche in alcune diete? Una nota interessante e che certi tipi di tequila vengono fatte fermentare in ambienti dove viene trasmessa la musica classica. Questa curiosità è sicuramente particolare, ma sembra che serva a trasformare più velocemente il lievito in zucchero e quindi ottimizzare la fermentazione. La tequila, sebbene potrebbe notoriamente sembrare una bevanda da sera o da aperitivo, in realtà va bene anche durante il pasto e si sposa perfettamente con il cibo francese, italiano, messicano. Perché non provare? L'importante è sempre scegliere la tequila migliore per avere un'esperienza di qualità.
Tabella

TOP 10 Migliori Tequila – luglio 2021

1.

Don Julio Tequila ReposadoIl Meglio del Meglio

Features
  • Volume: 0,7L
  • Gusto: Cioccolato, vaniglia
  • Gradazione: 38%
  • Invecchiamento: 8 mesi

Se siete di quelle persone che non si accontentano sicuramente l’esperienza con questa tequila è perfetta. È la prima tequila che è stata definita di lusso. Lo sottolinea sicuramente l’elegante confezione, che potete esporre. Non da meno il suo gusto ricco e morbido sul palato, in cui potrete sentire delle note di cioccolato, si mescolano a dei sentori di vaniglia. Ha un leggero retrogusto di cannella. È sicuramente perfetta da bere on the rock, ma anche se volete fare dei cocktail freschi estivi, mescolata del succo di pompelmo rosa o del lime fresco. Questa è la tequila migliore al mondo a detta di molti.

Cosa rende unico questo prodotto? Sicuramente la cura della produzione. Questa tequila fermenta in botti di acero bianco americano e gli ingredienti stessi sono stati curati. Gli ingredienti principali sono i frutti dell’agave. Il produttore ha curato anche la loro coltivazione, infatti i cespugli di agave vengono piantati in modo distante l’uno con l’altro, per lasciar spazio alla pianta di respirare e quindi avere una miglior crescita. La parte stessa del frutto di agave è gestita manualmente.

Cosa ci è piaciuto:

  • Ci piace il fatto che venga invecchiata in botti di legno e soprattutto per un periodo superiore ai quattro mesi standard, che si danno agli altri prodotti industriali di tequila, rendendola ovviamente più intensa e più piacevole al palato. Con questo si riescono a fare anche delle ottime figure con gli ospiti quando la si propone. Uno di quei prodotti che si è anche consumato liscio dà sicuramente la soddisfazione nel punto a livello di palato punto

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • Alcuni affezionati di tequila affermano che in realtà il packaging dovrebbe essere curato di più perché il tappo non è completamente sigillato, come dovrebbe essere. Spesso la bottiglia arriva con dei graffi, per cui chi la vuole esporre o chi è un'amante del genere, effettivamente potrebbe trovare disturbo in questa in questo aspetto.
2.

Corralejo Tequila AnejoMiglior Rapporto Qualità/Prezzo

Features
  • Volume: ‎0,7L
  • Gusto: Note dolci di caffè e frutti secchi,
  • Gradazione: 38%
  • Invecchiamento: 12 mesi

Stiamo parlando di una tequila storica. La casa produttrice è stata fondata nel 1775 e ha quindi una secolare esperienza nella produzione della tequila in Messico. Quest’azienda ben conosce il fatto che preparare la tequila richiede tempo e deve curare la coltivazione dell’agave, che ha bisogno di 8 anni prima che possa essere trasformata nel prodotto finale. Anche in questo caso c’è un’attenta cura della coltivazione e l’agave raccolta è stata fatta fermentare per 96 ore prima di essere distillata. Un particolare molto importante. Ha un invecchiamento che va dai tre mesi all’anno.

Ciò che la distingue è sicuramente la lavorazione: perché oltre alla grande attenzione alla coltivazione dell’agave fermenta per 96 ore e, dopo la distillazione, viene messa a riposare in botti di legno in secondo passaggio.  Abbiamo accennato alla coltivazione dove c’è un’attesa di 8 anni prima del raccolto e bisogna menzionare la lavorazione nella fermentazione, in cui 8 macine in pietra estraggono il succo. La pietra permette di mantenere quelle che sono le proprietà dell’agave.

Cosa ci è piaciuto:

  • È molto amata per il suo gusto particolare e quel retrogusto di caramello, che viene aggiunto per la lavorazione della tequila stessa che comunque è legale in Messico. Quindi un sapore da gustare da assaporare e che si suggerisce di assaggiare anche in shot.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • Anche in questo caso la maggiore lamentele è sul packaging che non sempre viene curato, quindi si presume che anche questa azienda debba fare una maggiore attenzione alla cura del packaging come viene imballato per la spedizione. Il disagio è soprattutto per chi ama e vorrebbe esporla, ma anche per chi la compra per fare un vegano in cui desidera che il packaging sia ovviamente presentabile al massimo, proprio per fare una bella figura.
3.

Espolon Tequila BiancaScelta del Budget

Features
  • Volume: ‎0,7L
  • Gusto: Spezie, vaniglia, ananas affumicato
  • Gradazione: 40%
  • Invecchiamento: no

Ancora una volta stiamo parlando di una tequila che rispecchia quella che è la cultura messicana, che viene prodotta grazie a metodi artigianali a Jalisco, con l’utilizzo della l’agave blu.  La lavorazione avviene con un doppio passaggio di distillazione, che implica l’utilizzo comunque del lambicchi speciali che sono a colonna, proprio per mantenere la qualità del prodotto. Questa tipologia di agavi blu le dona un aroma delicato, dolce a cui e viene aggiunto un retrogusto di sapore di frutti e tropicali e un minimo di limone. Il pepe, la vaniglia e l’ananas rendono più elegante e puliscono tutto l’insieme.

La scelta di unire il sapore dei  fiori con un tocco di agrumi,  ma anche con una nota di spezie, quali fra cui il pepe, rende sicuramente il sapore della tequila molto particolare. Ogni scelta, ogni abbinamento è studiato dalle case produttrici e crea un prodotto unico: è per questo motivo che la tequila, pur partendo da una base comune, non ha mai un sapore uguale all’altro di azienda in azienda.

Cosa ci è piaciuto:

  • La tequila migliore messicana soprattutto per realizzare cocktail. Infatti, ci piace per il suo rapporto qualità prezzo. Spesso è acquistata anche dai barman, per fare dei magnifici cocktail. Dà lo stesso risultato delle marche più blasonate. Non può essere quindi associata a quelle di basso prezzo, che possono far stare anche male, proprio perché il gusto crea la differenza già dal primo momento.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • Alcuni consumatori non hanno apprezzato l'unione dei frutti tropicali con il pepe e altre spezie. Rimane veramente una questione soggettiva quanto tutti confermano che comunque la lavorazione dell’agave è fatta bene ed è semplicemente una questione di rapporto con gli altri ingredienti usati.
4.

Patrón Tequila SilverQualità dei prodotti

Features
  • Volume: ‎0,7L
  • Gusto: Agrumi, pepe
  • Gradazione: 40%
  • Invecchiamento: –

Rimaniamo sempre in Messico per la tequila Patron e viene sempre coltivata l’agave sull’altopiano di Jalisco: per questo abbiamo un’altra tequila prodotta con agave blu. Stiamo parlando di una tequila fresca e profumata di agrumi, con l’aggiunta solo di questi a realizzare un prodotto semplice ma perfetto.  Come la precedente c’è anche un’aggiunta di pizzico di pepe che ben si sposa sul palato con gli agrumi.

Massima attenzione alla cura, anche in questo caso, non solo per la coltivazione delle agavi, che è uno dei passaggi fondamentali per avere poi una buona tequila, ma anche perché le piante vengono prese dall’azienda e cotte in forni di mattoni, quindi materiale naturale per fare in modo che l’amido diventi zucchero nella maniera più naturale possibile. A contatto con i mattoni aumenta la porosità e l’intensità dell’aroma, creando un retrogusto floreale.

Cosa ci è piaciuto:

  • Ci piace che questa tequila, anche se si dovesse esagerare un po’, non lascia dei fastidiosi mal di testa come molti altri prodotti. Quello che apprezzano molto i consumatori è sicuramente il packaging in questo caso estremamente curato. Contiene due bicchieri in alluminio dove poter degustare la propria tequila sia liscia che in formato cocktail. La stessa bottiglia è estremamente curata in ogni particolare, per cui è adatta anche a esposizione, qualora o aveste un locale o aveste la velleità di poterla esporre in casa. Essendo così bello il packaging è anche perfetto per un regalo.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • Alcuni clienti hanno lamentato il fatto che bruci in gola, come capita per i prodotti di tipo più economico. Non sono quindi soddisfatti della qualità e lamentano il fatto che il prezzo, per un effetto analogo a dei simili prodotti ma di fascia economica, sia effettivamente troppo elevato. Da molti perfezionisti non è giudicata la tequila perfetta anche se altri ne lodano l'altra qualità e il buon gusto.
5.

Rammstein Tequila InvecchiataInvecchiamento 8 mesi

Features
  • Volume: ‎0,7L
  • Gusto: note di vaniglia e caramello
  • Gradazione: 38%
  • Invecchiamento: 8 mesi

La tequila Reposado migliore che  possiate trovare sul mercato è proprio questa, che è stata prodotta con questo packaging particolare un po’ metallaro per quale motivo? Perché è stata fatta proprio per il gruppo musicale indirizzo metal industriale dei Rammstein, una banda tedesca abbastanza famosa. Ha una confezione assolutamente abbastanza aggressiva, per gli amanti del metal. Stiamo in realtà parlando di una tequila messicana, che è invecchia per oltre 8 mesi in Francia in barili di quercia, quindi l’invecchiamento di questo prodotto è assolutamente uno dei top.

Nonostante la bottiglia un po’ aggressiva e metallara, che è però perfetta in un certo tipologia di locale e comunque anche in una casa dove si voglia dare una nota strong può fungere anche da abbellimento ed arredamento, in realtà è una tequila estremamente delicata, in cui potrete sentire degli aromi fruttati. L’agave, è l’ingrediente principale per la realizzazione di questa bevanda alcolica ma anche la vaniglia e il caramello. Il caramello è utilizzato molto per facilitare la fermentazione e aumentare il valore degli zuccheri nella tequila stessa. Il suo colore non è trasparente ma è giallo dorato.

Cosa ci è piaciuto:

  • Una tequila brandizzata e con un'identità molto forte, ovviamente amata soprattutto dai fan della banda tedesca che hanno confermato la bellezza del design: le lodi non sono solo a questa bottiglia particolarmente affascinante che esce un po’ dai canoni della classica bottiglia di tequila, ma anche al gusto stesso del prodotto che quindi riesce a sposare una buona estetica con una buona resa.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • Essendo una bottiglia in pelle, spesso l'imballaggio non la protegge completamente facendo arrivare il prodotto leggermente rigato, per chi punta molto anche ad usare il packaging, come richiamo visivo bisognerebbe fare maggior attenzione in fase di imballaggio di spedizione da parte dell'azienda nella cura del di un packaging così delicato.
6.

Kah Tequila InvecchiataDesign bottiglia particolare Invecchiamento 2 anni

Features
  • Volume: ‎0,7L
  • Gusto: Cioccolato
  • Gradazione: 40%
  • Invecchiamento: 2 anni

La tequila Kah, ha una bottiglia sicuramente di grosso interesse, visto che è tutta nera e la rappresentazione di un teschio. In realtà è una decorazione fatta per ricordare il giorno dei morti, che è una festività vissuta con molta intensità dai messicani. Al di là dell’originalità della bottiglia stessa il prodotto è di alta qualità.  Ha una aggiunta di caramello e viene e poi conservata in botti di legno. Quello che la caratterizza è sicuramente una nota di cioccolato amaro e un retrogusto di tabacco arricchito, con il sentore del caramello salato che fa la differenza con i precedenti due sapori.

Viene realizzata solo con agavi blu di ottima qualità e distillazione che rendono questo distillato dolce, con intense note di caramello e legno delle botti. Due anni di invecchiamento in Messico conferiscono a questa tequila intense note di cioccolato amaro, foglie di tabacco e caramello salato. Una tequila da degustazione liscia, da apprezzare con dolci della tradizione centro americana o con cioccolato salato.

Una delle caratteristiche vincenti di questo prodotto è il tempo dell’invecchiamento, che è di ben due anni. È  ovvio che più invecchi e più il prodotto sia di qualità e intensa di sapore, soprattutto perché va a mescolarsi ed acquisire note sempre più intense, degli elementi aggiuntivi che lì sono stati aggiunti. In questo caso, come abbiamo detto, il cioccolato amaro  e foglie di tabacco e in aggiunta del caramello salato. In Messico bevono questa tipologia di tequila abbinata al cioccolato salato che va a completare il gusto. Un’esperienza di gustativa che si potrebbe ben provare.

Cosa ci è piaciuto:

  • La bottiglia sicuramente è molto bella e può diventare un pezzo da collezione, un contenitore poi per altri liquidi qualora si volesse conservarla. È anche molto bella da esposizione in un locale da un tocco di sicura originalità all'insieme. Ovviamente è delicato non va tenuto alla portata di bambini o animali, ma per gli amanti del genere è molto caratteristico, con una nota etnica non da poco.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • Anche in questo caso, ma è un problema comune molti alcolici soprattutto se spediti e l'imballaggio delicato perché in questo caso in ceramiche il tappo possono arrivare parzialmente danneggiati si suggerisce sempre alle case che spediscono prodotti alcolici bottiglie così delicate di curarle con un imballo e maggiore affinché poi arrivi integro anche perché questa bottiglia essendo proprio da collezione ed esposizione è un peccato che non sia tale.
7.

Don Julio Tequila AnejoIdeale da gustare liscia Invecchiamento 18 mesi

Features
  • Volume: 0,7L
  • Gusto: Miele, Spezie, Vaniglia
  • Gradazione: 37,8%
  • Invecchiamento: 18 mesi

Ecco un’altra tequila Don Julio, ricca di sapori maturi, molto intensi, con un retrogusto di frutti rossi e caramello. Notare che il caramello è uno degli elementi fondamentali che viene aggiunto alle quasi tutte le tequila, prodotti in Messico, per andare a enfatizzare lo zucchero rilasciato dall’agave, che poi è la pianta basica il cui succo realizza la tequila stessa. È una bevanda che potete bere on the rocks o con un’aggiunta di qualche goccia di sciroppo d’acero o con delle gocce di bitter di cioccolato per creare un cocktail fresco ed estivo. L’invecchiamento è di circa 18 mesi in botti di legno il che permette una maturazione intensa e un’esperienza degustativa sicuramente più completa appunto

Questa tequila regala una degustazione, sicuramente raffinata e al contempo complessa. È adatta per chi cerca quindi un gusto particolare e ha delle esigenze più alte di quella che è la media dei prodotti, che vengono venduti online. Va a confermare ancora una volta che i prodotti di qualità realizzati da questa casa produttrice don Julio, in Messico, la cui attenzione è rivolta sia gli ingredienti sia alla lavorazione che al packaging stesso. Ripetiamo che l’invecchiamento è di 18 mesi, per cui questa tequila si pone tra i prodotti maturi: vuol dire avere un gusto più intenso.

Cosa ci è piaciuto:

  • Il mix di gusto decisamente ricercato anche per la scelta degli elementi aggiuntivi. La raffinatezza e il tocco vintage della bottiglia sono sicuramente due dei plus di questo prodotto, che diventa un'ottima proposta come chiusura di pasto o cocktail, quando si hanno degli ospiti o come addirittura idea regalo se si vuole omaggiare qualcuno.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • Lo svantaggio per chi è abituato a comprare le tequila online è sicuramente il prezzo che è effettivamente elevato rispetto ad altri prodotti, ma d'altronde bisogna tenere in conto che non è nella fascia economica ma un prodotto più elevato e, ovviamente, anche chi ha speso questi soldi, pur essendo abituato a cifre minori, non si è lamentato più di tanto riconoscendo il fatto che il gusto e l’ l'esperienza provata ne valgono la pena.
8.

Tequila Anejo Villa LobosMorbida con le note di spezie e vaniglia

Features
  • Volume: 0,7L
  • Gusto: Agrumi, Spezie, Vaniglia
  • Gradazione: 40%
  • Invecchiamento:

Se non amate grandi stravaganze sia nel packaging che nella tequila, sicuramente questo prodotto fa per voi. Ha un’ottima struttura che risulta morbida e al contempo pulita al palato. Potrete sentire il sapore dell’agave, con un’aggiunta di vaniglia e il sentore degli agrumi. È una tequila che risulta ben equilibrata. Il retrogusto di caramello rende l’agave leggermente speziato. È  un prodotto che potete servire e  consumare alla temperatura ambiente, per gustare meglio tutti gli ingredienti che sono inseriti in questo.

Quello che rende unico questo prodotto è sicuramente la realizzazione di tipo artigianale e la tradizionalità, senza staccarsi e fare troppe varianti. Per cui chi cerca la tradizionalità nel prodotto, trova sicuramente in questa tequila quello che è il gusto originale ben equilibrato e pulito che si può cercare e che la rende unica.

Cosa ci è piaciuto:

  • L'aroma è piacevole e travolgente. Il gusto è molto ben bilanciato. Si hanno dei sentori di quercia forte e vaniglia. Il gusto però prende corpo sul palato senza che possa essere definito con esattezza, è l’insieme che crea il piacere. Non è dolce ma al contempo non è amaro.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • Decisamente ancora una volta il prezzo che effettivamente è elevato rispetto ad altri prodotti, però qui bisogna sempre fare una scelta su che cosa vogliamo, se qualcosa di economico o qualcosa di più elevato. Il discorso poi è analogo per qualsiasi tipo di liquore di whisky di tequila e di vino.
9.

1800 Anejo – Tequila PremiumDistillazione doppia Invecchiamento 14 mesi

Features
  • Volume: 0,7L
  • Gusto: Spezie, Vaniglia
  • Gradazione: 38%
  • Invecchiamento: 14 mesi

Siamo di nuovo di fronte a una tequila che cura molto la coltivazione dell’agave blu, portandola una maturazione di 8 anni e un invecchiamento in botti di rovere e francesi. Questo tipo di invecchiamento sia sulla tequila che su altri tipi di alcolici, incide sul prezzo finale. Il prodotto si mostra ricco ed elegante al gusto: in questo caso è impreziosito con degli incroci interessanti tra agave, spezie delle note di rovere e aggiunta di vaniglia e cannella.

Questa azienda crede vivamente nella nell’utilizzo delle botti di rovere francese abbiamo detto che impiegano più tempo per il semplice fatto che rilasciano più lentamente il  lattone, rispetto a quello che è il rovere americano che è più veloce. In compenso lascia delle note speziate e di retrogusto fruttate molto più forte delle latri botti, quindi, se si cerca un gusto particolare più ricercato e più raffinato a contatto col palato, questo è sicuramente l’ideale.

Cosa ci è piaciuto:

  • Bisogna ricordare che l'invecchiamento botti in rovere francese richiede di più rispetto ad altre botti a livello di tempo ed è comunque molto costoso, proprio perché dà una qualità maggiore al prodotto questo ovviamente incide sia sulla tequila. Quest ci piace molto in fase di degustazione.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • Alcuni non valutano positivamente questa tequila in quanto la ritengono non particolarmente preziosa nel sapore. Vista la lavorazione forse un pack più prezioso potrebbe alzare ancora il profilo convincendo anche chi, forse per un fatto più visivo, non la apprezza molto.
10.

Jose Cuervo Especial ReposadoTradizione della produzione oltre 250 anni

Features
  • Volume: 1L
  • Gusto: un sapore di agave dolce ed un sentore di quercia e vaniglia
  • Gradazione: 38%
  • Invecchiamento: 4 mesi

La casa produttrice di questa tequila ha un’esperienza alla base di 250 anni, quindi con una ricetta che si tramanda di padre in figlio, per un risultato sempre ottimale. La tequila è di tipo dorato, con un aroma che richiama la quercia bianca americana, la vaniglia e un retrogusto fruttato che la rende sicuramente ottimale per una degustazione liscia oppure on the rock.

Gli ingredienti che sono stati aggiunti questa tequila la rendono particolarmente adatta per un Margherita. È  anche perfetta per uno shot con un pizzico di succo di mela o rum o succo di pera. È un distillato che fermenta per ben 60 giorni e poi viene lasciata a riposare dai due ai 12 mesi in botti di quercia: è ovvio che quella sui quattro mesi ha un prezzo quella sui 12 mesi un altro.

Cosa ci è piaciuto:

  • Il primo impatto sul palato dà una rotondità di gusto che la allontana dalla percezione della tequila, ma in realtà poi il palato torna alla sua originaria sensazione, confermando la qualità della tequila Reposato, che viene invecchiata in botti di legno. Non è il massimo dell’invecchiamento sul mercato, ma sicuramente la qualità e il prezzo la rende un prodotto molto interessante.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • Molti consumatori non apprezzano questa tequila, che ritengono essere più leggera rispetto ad altre e con una percentuale di caramello troppo alto, che dicono essere più la l'ingrediente basico per dargli una colorazione più durata per andare a giustificare una minore maturazione nelle botti.

Cose da considerare

Come abbiamo chiaramente capito, da quanto detto in precedenza, l’agave è l’ingrediente principale della composizione della tequila. L’agave è quella pianta che viene coltivata in Messico, anche se gran parte delle volte viene distillata poi in California, cosa che ai messicani non piace molto. Bere la tequila è un’arte, sia essa liscia o in un cocktail.
Nel momento in cui la beviamo in cocktail è giustificata soprattutto in un aperitivo, ma i messicani la bevono spesso anche durante il pasto. Vediamo tutto ciò che è interessante sapere, riguardo questa bevanda. Se volete un prodotto puro, leggete con attenzione sulle etichette che ci sia scritto 100% agave.

Ciò che è importante?

Per essere una buona tequila ci deve essere almeno il 51% degli zuccheri di agave. Per la sua gradazione alcolica deve essere attorno ai 40 °. Viene considerata un superalcolico. Lo dimostra per esempio la tequila Tequila Anejo Villa Lobos: in teoria la tequila dovrebbe essere bevuta pura come fanno in Messico e non accompagnata da alcuno spuntino. Se vogliamo fare una violazione a questa regola di degustazione, optiamo per del buon cioccolato salato, oppure della carne piccante o  ancora del guacamole o delle crocchette a base di pesce, sicuramente sono un ottimo accompagnamento.

Paese d’origine

Per quanto ci sia spesso questo diverbio sulla distillazione e sul fatto che venga effettuata in California, la tequila è messicana. La parola tequila vuol dire agave cotta. Si parte proprio dall’importanza della coltivazione di questa agave, che deve avere un minimo di crescita di  8 anni o 12, qualora fosse coltivata in alta quota, per avere un buon risultato finale.

Il territorio dove viene coltivata l’agave è solitamente Jalisco, che ha un terreno vulcanico, quindi ricco di minerali che permettono un’ottimizzazione di coltivazione di questa pianta.

Specifiche della produzione

In Messico avviene ancora la raccolta come un procedimento molto importante. Nell’agave si devono separare le foglie dal cuore, che sembra una sorta di ananas. Va tagliato correttamente e viene messo in un forno dove l’inulina diventi fruttosio. Quindi una cottura di questa agave che ci riporta al suo nome originale.

A questo punto l’agave cotta viene lavorata e schiacciata in vecchi mulini che nelle aziende più tradizionali vengono ancora trainati dai muli: in quelle più moderne sono invece di tipo meccanico e che tirano fuori un succo chiamato aguamiel. Da quel momento il succo deve fermentare con degli additivi che possono essere di origine naturale o chimica in base alla scelta dell’azienda per almeno tre giorni.

Che prodotti si usano

Abbiamo quindi ben specificato che la l’agave è l’elemento basico di lavorazione per la tequila vengono poi aggiunti dei sentori per andare a creare le differenti tipologie di tequila, presenti sul mercato. Uno degli elementi che viene aggiunto in Messico, abbastanza frequentemente, anche per creare un colore più dorato, è il caramello.

Si aggiungono solitamente profumi fruttati o floreali, per dare delle maggiori sfumature al palato. In alcuni casi vengono aggiunti dei sentori di peperoncino o del pepe o degli agrumi, che ben si sposano insieme anche se messi tutti e tre. Se viene quindi aggiunta l’anice,  è un sapore molto netto che si distingue e le dà una  sensazione più terrosa.

Il fatto che venga comunque fatta invecchiare in legno, le dà sicuramente un sapore più complesso che infatti aggiunge il sentore di legno e spezie punto. La Espolon Tequila Bianca ha un’aggiunta di vaniglia, pepe e ananas che ben si sposano insieme. Ecco un esempio di come gli ingredienti vengono gestiti con capacità.

Caratteristiche extra

Ci sono varie tipologie di tequila e principalmente riconosciamo questi tipi:

  1. Taquila Blanco che una delle più pure e cristalline.
  2. Tequila Joven mescola la Blanco con altre tequila invecchiate
  3. Tequila Reposado che prevede un invecchiamento in botti di legno. Un esempio tipico è la Don Julio Tequila Reposado
  4. La tequila Anejio, che può essere anche nella versione extra, viene invecchiata in botti che non abbiano una capacità superiore ai 600 litri. Si veda per esempio la Don Julio Tequila Anejo e che nella versione extra deve avere un invecchiamento di almeno 3 anni.

Suggerimenti per come servirlo

La tequila si serve principalmente a 16 °, a meno che non venga inserita in cocktail come il Margherita, per esempio, la tequila Sunrise o il Vampiro. Per guastarla  liscia, come fanno in Messico, bisognerebbe berla da un bicchierino di terracotta con un po’ di sale e limone. Ci sono degli esperti di tequila che affermano che va bevuta prima la tequila e poi ingerito il sale e il limone.

FAQ

Per quanto si pensi che la tequila possa essere un prodotto prevalentemente estivo o primaverile, in realtà va benissimo sempre bevuta sia liscia che in cocktail. I cocktail principali sono sicuramente

  • il Margherita
  • il tequila Sunrise
  • il vampiro

Assolutamente adatta per creare dei cocktail che creano un aperitivo o dopo cena molto raffinato gustoso e ricco di sapore. Uno dei cocktail più tipici in cui la si consuma e la tequila Bum Bum in cui la tequila viene allungata con dell’acqua tonica. Deve essere messo sul palmo della mano un pizzico di sale e del lime.

Forse il meno conosciuto è il Vampiro che è un cocktail che viene realizzato con la tequila e ha una colorazione rossa. Tutto questo è molto strano perché la tequila ce la immaginiamo sempre molto limpida, trasparente o dorata. Tutto questo per il semplice fatto che viene aggiunto del peperoncino, una sottilissima fettina di cipolla, del succo d’arancia, pomodoro, un goccio di lime e del sale.

Alcune delle tequila descritte sono sicuramente di un livello molto elevato e permettono delle degustazioni e raffinate. Indicativamente nel supermercato, a parte qualche prodotto di élite, si ha una fascia di prezzo medio basso. Sono tequila economiche, realizzate più a livello industriale: questi vuol dire che ci sia meno presente la qualità della l’agave e azioni della tradizione.  È ovvio che il mercato presenti differenti tipologie come nei vini e per i prodotti. È ovvio che se ci troviamo di fronte a una tequila che ha un costo veramente basso c’è un motivo, per cui bisogna rendersi conto che avremmo di fronte un prodotto non di eccelsa qualità. Dipende sempre che cosa voi volete bere.

Il Nostro Verdetto

Partiamo quindi con la nostra classifica sulla tequila. Al posto numero uno inseriamo la Don Julio Tequila Reposado in cui il cioccolato e la vaniglia mescolati all’agave, con un invecchiamento di almeno 8 mesi in taniche di legno, la rendono sicuramente un gusto prezioso e armonioso da poter assaggiare e degustare. Siamo di fronte, comunque, a una tequila di Reposado che, per essere definita tale, deve avere un invecchiamento nelle botti di legno. Questo fa molto la differenza con quelle che vengono invece invecchiate in botti di acciaio.

Al posto numero 2 ci sentiamo di mettere la tequila Corralejo Tequila Anejo che, essendo una tequila di questa tipologia, deve invecchiare in botti piccole, acquistando quindi un’alta qualità degustativa. È comunque una tequila fatta da mani sapienti, visto che l’azienda che la produce è tipicamente messicana e segue la sua ricetta tradizionale dal 1775. Possiamo dire che qualche secolo alle spalle di esperienza è un plus nella produzione di un prodotto complesso.

Il sapore di vaniglia per questa tequila, invece, ce la pone al terzo posto. Ecco a voi la tequila Espolon Tequila Bianca, la cui reale differenza è riscontrabile nella distillazione, effettuata con dei distillatori particolari a colonna, che rendono unico il suo sapore. Il pepe dà un tocco in più rendendola piacevole, soprattutto se consumata liscia oppure on the rock.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *