TOP 7 Migliori Tablet per Disegnare – La creatività a portata di mano

I migliori tablet per disegnare permettono di esprimere la creatività non solo agli artisti o fotografi professionali , ma anche ai principianti nel settore.
Da
recensito da
Recensito da
Ultimo aggiornamentoUltimo aggiornamento: Ottobre 20, 2021
Casamoree è supportato dal lettore. Possiamo guadagnare una commissione attraverso i prodotti acquistati utilizzando i link in questa pagina. Scopri di più sul nostro processo qui
Casamoree è supportato dal lettore. Possiamo guadagnare una commissione attraverso i prodotti acquistati utilizzando i link in questa pagina. Scopri di più sul nostro processo qui
Siete disegnatori digitali e volete provare la comodità di un tablet per il disegno? Allora questa è la pagina che fa per voi. Abbiamo analizzato nelle righe che seguono 7 migliori tablet per disegnare, mettendo in luce pregi e difetti di ogni modello così da darvi un’idea dei prodotti disponibili per tutte le tasche e le necessità. Qui di seguito abbiamo preparato una tabella di confronto; si tratta di uno schema riassuntivo che evidenzia pro e contro di ogni tablet analizzato, così da fornire una sintesi di quanto recensito più approfonditamente di seguito. L’obiettivo è quello di aiutarvi a trovare il miglior tablet per disegnare, perfetto per le vostre esigenze.
Tabella

TOP 7 Migliori Tablet per Disegnare – ottobre 2021

1.

Microsoft Surface Pro 7 LaptopIl Meglio del Meglio

Features
  • Dimensioni: 20.1 x 29.2 x 0.8 cm
  • Peso: 0,776 Kg
  • Connettivitá: Wi-Fi
  • Sistema operativo: Windows 10 Home
  • Memoria RAM: 8 GB
  • Schermo: 12,3”
  • Penna inclusa: no
  • Vita media di batteria: 5 ore

Forte di un peso contenuto di 0,776 Kg, la proposta Microsoft punta a convincere con la potenza delle prestazioni e la sua versatilità anche gli utenti più scettici. Grazie allo schermo da 12,3 pollici e alla penna dedicata si dispone di un’ampia zona su cui poter scrivere o disegnare, modificando la luminosità in modo automatico in base alla quantità di luce ambientale. Il sostegno integrato poi aiuta la stabilità complessiva, con la tastiera che lo trasforma di fatto in un laptop e un processore Intel Core i5 a garantire tutta la potenza necessaria alle vostre creazioni.

La proposta Microsoft è tra i top di gamma per quel che riguarda tablet dedicati a uso professionale con cui disegnare. Unicità data a un ambiente lavorativo rapido e versatile, con un processore QuadCore che è il cuore e il motore di tutta la faccenda. Le porte USB-A e USB-C ampliano le connessioni con altri supporti, quali mouse portatili e memorie esterne. Lo schermo PixelSense è ampio e dotato di una tecnologia Touch multitocco a 10 punti. Una qualità che si traduce in una precisione e un livello di dettaglio ideali per chi cerca il massimo da questo punto di vista.

Cosa ci è piaciuto:

  • L’aspetto che ci ha maggiormente intrigato è quello della natura ibrida del tablet. In un solo prodotto è racchiusa infatti una formula varia e un’esperienza d’uso di alto livello, sia dal punto di vista della performance in ambito tablet, sia come laptop per lavorare e gestire mail e altri programmi per gioco, svago o altre attività. La presenza poi della presa USB-C migliora di molto la questione portabilità, avendo così un sistema di alimentazione poco ingombrante che dona una vera portabilità a tutto.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • L’assenza nei modelli con processore Intel Core i5 di una ventola interna comporta una facilità di surriscaldamento del tablet, specie se messo sotto stress da applicazioni particolarmente gravose o durante una stagione particolarmente calda. Un aspetto su cui Microsoft potrebbe investire maggiormente in futuro, gestendo e ottimizzando la regolazione della temperatura interna con risultati più convincenti.
2.

Apple iPad ProMiglior Rapporto Qualità/Prezzo

Features
  • Dimensioni: 25.9 x 18.9 x 25.9 cm
  • Peso: 0,466 Kg
  • Connettivitá: Wi-Fi, Bluetooth, USB
  • Sistema operativo: I PodOS
  • Memoria RAM: 128 GB
  • Schermo: 11”
  • Penna inclusa: no
  • Vita media di batteria: 10 ore

Undici pollici per un display Liquid Retina responsivo e con una qualità dell’immagine luminosa e ad alta definizione. Questi i primi due punti forti della proposta Apple che con questo modello di iPad Pro vuole offrire un tablet ad alte prestazioni per chi disegna, lavora o vuole semplicemente svagarsi. 128 Giga di memoria interna offrono poi il giusto spazio di archiviazione per dati, documenti e file anche di grosse dimensioni. Il processore interno Apple M1 assicura invece fluidità in fase di caricamento, visualizzazione e a tutte le altre operazioni a cui ci si dedica.

Il marchio Apple è sinonimo di garanzia e durata delle prestazioni nel tempo. La presenza del Wi-Fi 6 garantisce una connettività senza fili veloce e stabile, mentre la presa Thunderbolt consente il collegamento rapido con altre periferiche e supporti. L’aggiunta della tecnologia True Tone offre un’illuminazione modulare a seconda del contesto ambientale in cui ci si trova, così da lavorare con lo schermo Touch in modo pratico. La possibilità di acquistare poi separatamente l’Apple Pencil di seconda generazione migliora ancora di più la qualità del lavoro di un disegnatore, grazie all’ottima sensibilità dell’inclinazione e della pressione su schermo.

Cosa ci è piaciuto:

  • La versatilità offerta dall’iPad Pro mette l’utente nelle condizioni ideali per lavorare in modo fluido, con uno schermo ad alta qualità che restituisce tutta la gamma dei colori ai massimi livelli, sia dal punto di vista della resa visiva sia per quel che riguarda la potenza di calcolo racchiusa in una scocca sottile e dal peso contenuto. Una dimensione e un ambiente di lavoro adatti a professionisti in ambito grafico, con in più la comodità di un supporto stabile e altamente performante.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • L’unico dubbio di alcuni utenti riguarda in particolare la spesa richiesta, un fattore che entra spesso in gioco quando si parla di prodotti Apple. Un investimento capace di ripagare sicuramente nel tempo ma che si discosta in questo caso non troppo dal modello precedente, fatta eccezione per il processore M1 che dona una maggiore fluidità e potenza al tablet in questione.
3.

HUAWEI M5 Lite 10Scelta del Budget

Features
  • Dimensioni: 16.22 x 0.77 x 24.34 cm
  • Peso: 0,475 Kg
  • Connettivitá: Wi-Fi, USB, Bluetooth
  • Sistema operativo: Android
  • Memoria RAM: 3 GB
  • Schermo: 10,1”
  • Penna inclusa: no
  • Vita media di batteria: 13 ore

Ottima connettività Wi-Fi e uno schermo da 10 pollici per un sistema Android che media tra prestazioni e spesa contenuta. Il modello Lite ha dalla sua una memoria Ram di 3 Giga, adatta per chi non ha grandi pretese dal punto di vista delle prestazioni. Funzione Huawei App Multiplier comoda per chi ama visualizzare due app dividendo lo schermo in due zone indipendenti.

Scegliere il modello Huawei è una soluzione che risponde ai desideri di quelle persone che mediano tra qualità e costo, pendendo leggermente verso la seconda voce. Interessante anche la funzione Eye Comfort, studiata per moderare il più possibile l’emissione di luce blu specie negli orari notturni, così da non interferire con i naturali ritmi del sonno e non stancare gli occhi dell’utente. Altrettanto piacevole la modalità Ebook, che di fatto trasforma lo schermo del tablet in una pagina di un reader, così da restituire l’esperienza della lettura di un testo.

Cosa ci è piaciuto:

  • Con i suoi 475 grammi, il tablet Huawei si conferma un supporto tra i meno ingombranti sul mercato, con in più delle buone prestazioni per chi non deve lavorare costantemente con programmi che richiedono una memoria e delle prestazioni di fascia alta. Comodo da trasportare, è un tablet con una spiccata personalità da intrattenimento, con cui si può anche disegnare sfruttando alcune app interessanti presenti sul Play Store. L’importante è essere consapevoli del tipo di performance e della precisione che un prodotto entry level è in grado di offrire.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • Mancano nella confezione un paio di semplici cuffie con cui godersi un ascolto più tranquillo e un sistema di caricamento rapido, così da poter gestire in tranquillità l’autonomia, senza paura di restare con il tablet spento. Due note su cui il marchio Huawei dovrebbe lavorare meglio in futuro.
4.

Samsung Galaxy Tab S6 LiteIl migliore per disegnare in giro

Features
  • Dimensioni: ‎15.43 x 0.7 x 24.45 cm
  • Peso: 0,465 Kg
  • Connettivitá: Wi-Fi
  • Sistema operativo: Android
  • Memoria RAM: 4 GB
  • Schermo: 10,4”
  • Penna inclusa: si
  • Vita media di batteria: 13 ore

Con uno schermo da 10.4 pollici e la S Pen per scrivere, disegnare o prendere appunti direttamente sul display touch, Samsung mette in chiaro sin da subito dove vuole arrivare. Spessore del tablet molto contenuto, con una memoria Ram da 4 Giga. La batteria da 7040 mAh consente di giocare, lavorare e disegnare senza interruzione per oltre 10 ore di autonomia.

Tra gli elementi più importanti presenti sul tablet, la S Pen inclusa è certo un fattore importante per chi è alla ricerca di una proposta completa di tutto il necessario per mettersi subito a disegnare. È possibile anche prendere appunti e note su un PDF, oppure segnare un documento in modo pratico e immediato. La forma della custodia a libretto si chiude grazie al sistema di chiusura magnetica e allo scomparto in cui riporre la penna senza rischio di lasciarla dentro lo zaino o scordarla da qualche parte.

Cosa ci è piaciuto:

  • Abbiamo gradito l’impostazione e il design scelto da Samsung per il suo tablet. La cornice che circonda lo schermo è ridotta al minimo, così da dare tutto lo spazio necessario alla visione dello schermo, sia al momento del disegno, per segnare note e aggiunte su un testo su cui si sta studiando o anche per godersi la visione di un film o di una serie, sfruttando anche l’opzione per la gestione della luminosità, con un audio 3D offerto dai due speaker AKG.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • Alcuni utenti segnalano solo qualche piccolo problema di perdita di sensibilità della penna quando si arriva sui bordi dello schermo, un elemento che però non pregiudica la qualità complessiva e l’operatività dello strumento che si dimostra preciso e con un ottimo contatto con lo schermo.
5.

HUAWEI MatePad 11 Tablet con M-pencilIl migliore per disegni tecnici e creazione dei video

Features
  • Dimensioni: ‎25.38 x 16.53 x 0.72 cm
  • Peso: 0,9 Kg
  • Connettivitá: Wi-Fi
  • Sistema operativo: Harmony OS 2
  • Memoria RAM: 6 GB
  • Schermo: 11”
  • Penna inclusa: si
  • Vita media di batteria: 3 giorni

Gran bel prodotto questo MatePad 11, specie per l’aggiunta nella confezione di una penna con cui scrivere, prendere appunti e dare libero sfogo alla creatività. Lo schermo da 11 pollici è decisamente ampio e luminoso, con una frequenza a 120 Hz che si traduce in una fluidità e una chiarezza della visione perfetta per chi ha bisogno di una precisione anche nei più piccoli dettagli.

Forte dei suoi 6 Giga di Ram, il tablet Huawei mette in campo una potenza di calcolo non indifferente, con l’aggiunta anche dell’app Multiplier che sfrutta un solo schermo per aprire e visualizzare fino a 4 app. La precisione della M Pencil di seconda generazione si traduce su schermo in un tratto continuo, con l’opzione di una scrittura che scorre fluida e senza interruzioni.

Cosa ci è piaciuto:

  • La qualità e la cura costruttiva del modello MatePad 11 si ritrova nei colori vividi DCI-P3, ottimi per chi lavora con programmi di grafica, illustrazioni e ideali per rendere al meglio anche dal punto di vista dell’intrattenimento videoludico. Un tablet versatile che si può connettere volendo anche con il computer portatile, sfruttando così il doppio schermo, spostandoti da un supporto all'altro oppure trasferendo immagini e video dallo smartphone direttamente sul tablet. Comunicazione immediata e autonomia che raggiunge senza problemi le 12 ore.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • Alcuni utenti avrebbero gradito la presenza di un sistema operativo Android, così da poter sfruttare l’ampio catalogo e le numerose app presenti su Play Store. Il sistema operativo HarmonyOS 2 funziona bene e assicura fluidità a tutte le operazioni e app installate, ma per gli amanti dell’ambiente Android potrebbe essere un problema adattarsi al nuovo ecosistema.
6.

Lenovo Yoga Book 2in1Ottimo per i designer con esperienza cartacea

Features
  • Dimensioni: 25.‎66 x 0.96 x 17.8 cm
  • Peso: 0,69 Kg
  • Connettivitá: Wi-Fi
  • Sistema operativo: Windows 10 Pro
  • Memoria RAM: 4 GB
  • Schermo: 10,1”
  • Penna inclusa: si
  • Vita media di batteria: 13 ore

Sottile con uno spessore da 4,05 mm, con in più un peso di 690 grammi. La leggerezza è il vero punto forte della proposta Lenovo. Molto interessante la presenza della penna vera, con cui poter prendere appunti e disegnare, trasportando dalla carta al digitale quanto si sta scrivendo così da avere la doppia versione disponibile su entrambi i supporti.

Uno dei tanti elementi che rende unico lo Yoga Book Lenovo è la particolare impostazione che sfrutta una struttura a cerniera. In questo modo l’utente può aprire e chiudere come un libro il tablet, scegliendo tra quattro diverse soluzioni di posizionamento, sfruttando e adattando il dispositivo in base alle diverse esigenze. I 4 Giga di Ram e lo schermo da 10 pollici forniscono potenza e una visione ampia e nitida di tutte le operazioni in corso.

Cosa ci è piaciuto:

  • L’ottima autonomia del tablet, capace di fornire il supporto all’utente per un massimo di 13 ore, insieme all’aggiunta di un sistema di apertura e chiusura semplice e versatile, rendono lo Yoga book il compagno ideale per disegnare, prendere appunti, con la possibilità in più di vedere in tempo reale su schermo quanto si sta scrivendo sul foglio di carta. Una versatilità che media con una potenza e uno schermo responsivo sia in termini di disegno, sia dal punto di vista delle applicazioni e dei programmi che si possono sfruttare.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • La potenza del processore non si sposa molto bene con l’utilizzo di programmi più pesanti e che mettono sotto sforzo il tablet, così come con programmi di grafica a livello professionale. L’assenza di una presa USB di dimensioni classiche potrebbe creare qualche problema per la connessione con altre periferiche senza l’utilizzo dei cavi di collegamento.
7.

MEBERRY TabletIl migliore per i principianti

Features
  • Dimensioni: 25 x 17 x 0.9 cm
  • Peso: 0,53 Kg
  • Connettivitá: Wi-Fi
  • Sistema operativo: Android 10 Pro
  • Memoria RAM: 4 GB
  • Schermo: 10,1”
  • Penna inclusa: si
  • Vita media di batteria: 5 ore

Nel segmento entry level, il tablet Meberry si inserisce come una proposta interessante per chi inizia a prendere confidenza con questo supporto. Il peso contenuto di 0,53 Kg e uno schermo ampio da 10 pollici donano al tutto portabilità e una buona visione d’insieme su app e programmi da utilizzare. Presente anche una delle versioni più recenti di Android, così da garantire la piena compatibilità con tutti gli applicativi dedicati allo streaming video e allo svago. Sufficientemente ampia anche l’autonomia offerta che si assesta sulle 8 ore di utilizzo, con in più una tastiera e un mouse inclusi nella confezione oltre anche a una penna capacitiva con cui selezionare e fa partire programmi e giochi senza lasciare ditate sullo schermo.

Il prodotto è una scelta appetibile vuoi per il costo contenuto e per la ricchezza del bundle presente nella confezione. Con un solo acquisto infatti è possibile portarsi a casa anche una comoda tastiera e un mouse Bluetooth, così da poter trasformare il tablet in un piccolo portatile versatile e leggero con cui seguire una lezione o una conferenza in remoto, potendo però anche scrivere e digitare informazioni sfruttando la tastiera inclusa.

Cosa ci è piaciuto:

  • Ci è piaciuta molto la scelta di Meberry di voler offrire in un solo oggetto diversi extra e accessori capaci di poter fare la differenza, specie per chi vuole un supporto ibrido tra un tablet e portatile leggero e maneggevole. Una soddisfacente qualità costruttiva che si sposa con le necessità di chi ha bisogno di un tablet economico e senza troppe pretese dal punto di vista della potenza, ma capace al tempo stesso di scaricare app e offrire aiuto a chi cerca una periferica portatile senza dover spendere cifre esorbitanti.

Cosa potrebbe esserci di meglio:

  • Alcuni utenti hanno segnalato una scarsa qualità della pellicola protettiva offerta nella confezione, oltre a una certa lentezza del tablet nell’orientare lo schermo da verticale a orizzontale e viceversa. Nulla di troppo grave visto e considerato la fascia di prezzo entro cui si colloca il prodotto Meberry.

Cose da considerare

Il mondo dei tablet è in continua evoluzione, cercando di venire sempre più incontro alle recenti necessità e bisogni degli utenti. In questa guida abbiamo preso in esame diversi punti che possono indirizzare la scelta e aiutare a capire quale possa essere lo strumento più adatto per chi ama anche disegnare e sfruttare in modo completo le possibilità offerte da uno schermo touch su cui si può interagire. Ci siamo chiesti in particolare quale sono i requisiti affinché un tablet possa essere consigliato per chi disegna.

Ciò che è importante?

In questa ricerca la qualità dello schermo e dell’immagine giocano di certo un ruolo di primo piano. Disegnare, prendere appunti dipendono anche dalla buona qualità dello strumento che si utilizza, in questo caso una penna. Non basta solo avere un processore potente, è essenziale anche poter sfruttare lo schermo in modo ottimale con il giusto elemento con cui poter scrivere in maniera fluida e rapida, imitando nel modo migliore la scrittura tradizionale e il feeling di una matita o un pennello che si stringono nelle mani.

Potenza, qualità dello schermo e dello strumento con cui scrivere. Questi i primi tre punti da tenere ben presenti sin da subito. Che dire poi anche di qualche extra o accessorio tecnologico che amplia la destinazione d’uso del tablet? Le funzionalità che possono far comodo a chi possiede un tablet possono e devono toccare anche altri ambiti oltre al disegno; si pensi ad esempio alla condivisione dello schermo o alla gestione di più applicazioni all’interno della stessa schermata.

Cosa deve avere un tablet per essere adatto al disegno?

TOP 7 Migliori Tablet per Disegnare - La creatività a portata di mano

I produttori offrono una incredibile versatilità dei tablet per poter scegliere anche la posizione preferita per disegnare

La natura stessa di un tablet punta al contatto e alla creazione di un collegamento e gestione tattile tra utente e supporto.  Oltre alla questione portabilità, che aiuta tutti a gestire in modo pratico una lezione o la scrittura degli appunti, l’elemento touch che caratterizza lo schermo di ogni tablet offre una sicura soluzione anche a chi vuole sfruttare questa cornice per disegnare e realizzare schizzi, disegni tecnici o un fumetto. In questo caso però oltre alla qualità dello schermo, devono essere presenti anche App e programmi con cui trasformare lo schermo del tablet in una tavolozza su cui creare.

In questo caso la potenza del processore presente all’interno del tablet può rendere tutte le operazioni più o meno fluide. Per chi lavora in ambito professionale il consiglio è di puntare a un oggetto con 6 o 8 Giga di Ram, così da alleggerire e avere la giusta potenza con cui poter processare immagini sia in tempo reale sia in un secondo momento con alcuni programmi di grafica. In tal senso  Microsoft Surface Pro 7 Laptop è un tablet che soddisfa realmente appieno queste necessità.

La presenza di una base d’appoggio e di un design modulare possono contribuire a migliorare di molto l’esperienza d’uso, con un tablet che si apre e chiude a libretto, sfruttando la leggerezza del case e la resa di uno schermo luminoso con una cornice minimal così da sfruttare tutta la superficie di lavoro. Lenovo Yoga Book 2in1 è un buon esempio di tablet per disegnare in cui design e praticità d’uso diventano una cosa sola.

Schermo e qualitá dell’immagine

Lo schermo è la vostra tavolozza ma visto che si parla di tablet per disegnare, la grandezza potrebbe essere per qualcuno un fattore centrale capace di indirizzare la scelta e l’acquisto finale. La misura sotto la quale meglio non scendere è 10 pollici, potendo salire anche fino a 11 o 12 pollici per chi ama gestire in piena autonomia il proprio lavoro sfruttando una cornice di un certo livello. Apple iPad Pro tocca gli 11 pollici per il suo schermo e in aggiunta propone la resa di colori e delle immagini attraverso la tecnologia ad alta qualità Liquid Retina.

La scelta di optare per un tablet per disegnare sotto i 10 pollici può essere giustificata da chi preferisce lavorare su un supporto più compatto, quasi più simile a un block notes e su cui appuntare note, elementi da ricordare o annotazioni che con il disegno super preciso e dettagliato hanno poco a che fare. Ovviamente maggiore è la qualità dello schermo, migliore sarà di conseguenza la percezione dei colori o delle linee andando e scendendo sempre più in dettaglio.

TOP 7 Migliori Tablet per Disegnare - La creatività a portata di mano

la risoluzione dello schermo é un equilibrio fragile tra la qualità dell’immagine e il peso del tablet

I modelli Oled stanno pian piano sempre più invadendo il mercato, con una soluzione tecnologica che ancora alza e non poco il costo finale per portarsi a casa un tablet con una luminosità e un livello di dettaglio eccellenti. Quindi prima di puntare a uno schermo da 12 pollici è bene avere le idee ben chiare sul tipo di oggetto di cui si ha realmente bisogno.

Penna e livelli di pressione

Il primo scoglio da superare è trovare un tablet per disegnare che venga venduto insieme a una penna con cui disegnare o prendere appunti. Anche se può sembrare scontato in realtà è molto meno comune di quanto possa credersi.  Per cui il primo passo è verificare se questo elemento è incluso all’interno della scatola. Tra i modelli presi in esame nella nostra recensione HUAWEI MatePad 11 Tablet con M-pencil è uno tra i tablet per disegnare fornito di un’ottima penna, con un massimo di 4096 livelli di pressione, un valore che si traduce in un’ottima sensibilità della penna capace di leggere anche l’inclinazione.

Per quel che riguarda i livelli di pressione si tratta in pratica della sensibilità della penna rispetto al tocco e alla forza esercitata dall’utente rispetto allo schermo. Avere una penna con un livello di pressione a partire da un valore di 2000 assicura una buona qualità della scrittura e del disegno, potendo così calcare più meno la mano così da poter avere un segno più forte o meno incisivo sul foglio su cui state scrivendo. Il nostro consiglio è di acquistare una penna di buona qualità, sia che si utilizzi il tablet a un livello professionale sia per chi ne fa un uso meno intensivo e più ludico diciamo.

Si tratta di una spesa ulteriore che però è capace di ripagare nel tempo l’acquisto con un prodotto capace di soddisfare diverse esigenze e necessità. Nei modelli di fascia media poi sono spesso presenti anche punte diverse con cui gestire in modo sempre più personalizzato il lavoro e il disegno su tablet.

Funzioni extra

Oltre alla gestione e alla possibilità offerta per il disegno e gli appunti, esistono poi altre funzioni che un tablet dovrebbe avere per offrire diverse opzioni agli utenti. La possibilità per esempio di poter collegare il tablet anche a un computer portatile o a un altro dispositivo, consente in alcuni casi di trasformare di fatto il tablet in una sorta di tavoletta grafica, vedendo in tempo reale su un secondo schermo quello che si sta disegnando. Una modalità interessante che consente di sfruttare magari programmi installati sul laptop per modifiche più sostanziali grazie a software grafici.

Altre tipologie di tablet grazie al processore interno da 6 o 8 Giga diventano di fatto dei buoni sostituti anche per laptop di fascia media, offrendo un supporto adeguato alla visione di film, serie o anche come piattaforma in ambito gaming, così da poter staccare anche dedicandosi all’intrattenimento e lo svago da soli o in compagnia.

Accessori

TOP 7 Migliori Tablet per Disegnare - La creatività a portata di mano

A volte tra gli accessori troviamo sia un mouse che una tastiera – il ciò che fa avvicinare il tablet a un computer

Al momento dell’acquisto di un tablet è bene verificare se sono presenti alcuni elementi fondamentali. Un sistema di ricarica rapida che sostituisce il classico trasformatore di un tempo dovrebbe essere ormai uno standard nei modelli di tablet di ogni fascia. Alcuni supporti poi permettono anche il collegamento di una tastiera, il più delle volte Bluetooth, con cui poter scrivere e rendere ancora più agevoli certe operazioni che si compiono sul tablet, avvicinandolo in questo modo a un laptop.

Alcuni produttori poi cercano di attirare eventuali clienti inserendo altri elementi dentro la confezione. È il caso di MEBERRY Tablet che propone un bundle comprensivo di tastiera e mouse, oltre a una penna touch con cui poter prendere appunti o tratteggiare e sottolineare alcuni passaggi di un testo che non si vuole perdere durante una lezione o una lettura.

FAQ

Se si intende unire al disegno l’utilizzo di app professionali, l’ideale è avere un processore con minimo 6 Giga di Ram. In questo modo non si rischia di stressare troppo la memoria interna, potendo lavorare anche su file più pesanti senza particolari rallentamenti.  Se invece l’uso che se ne fa è più ludico può andare bene anche un tablet con 4 Giga di Ram.

Per sintetizzare: maggiore è il tipo di risultato e di gestione delle immagini, maggiori dovranno essere anche la potenza del processore e la memoria necessaria per uno svolgimento e una pratica fluida e senza rallentamenti. In questo caso 6/8 Giga di Ram sono la soluzione indicata per i professionisti, considerando sempre che un tablet, per quanto potente, non può eguagliare un portatile di fascia media.

L’ideale sarebbe informarsi e vedere se il produttore del tablet ha realizzato anche delle penne acquistabili a parte e compatibili con il supporto che avete scelto. Esistono modelli molto differenti tra loro e con una precisione e una fluidità su schermo che varia e ha una ricaduta anche forte sul prezzo finale. La scelta dipende molto dalla compatibilità della penna per tablet che montano un sistema operativo Android, iPad iOS o Windows e dalle esigenze dell’utente.

Per prendere appunti non è necessario puntare a una penna da 90 euro, mentre il discorso si fa differente se la penna serve per disegni tecnici o a mano libera, dove il dettaglio, la precisione e le diverse modifiche sul tipo di tratto possono fare realmente la differenza.

Il Nostro Verdetto

Nella scelta dei migliori tablet per disegnare, il primo posto spetta a Microsoft Surface Pro 7 Laptop. La proposta Microsoft infatti è tra le migliori soluzioni per chi è alla ricerca di un tablet performante con cui poter disegnare sia a livello amatoriale sia in ambito professionale. Grazie a una memoria di 8 Giga si possono sfruttare diverse applicazioni di tipo professionale, sfruttando uno schermo touch ampio e progettato con estrema cura e attenzione, beneficiando anche di una superficie di lavoro da 12 pollici. Ottimo per il disegno, il tablet è ideale anche per professionisti, studenti e utenti che vogliono portarsi a casa un prodotto di fascia alta.

Il secondo posto del podio è invece occupato da un prodotto Apple, nello specifico facciamo riferimento a Apple iPad Pro. In questo caso il vero punto di forza lo troviamo nel display Liquid Retina, una soluzione in grado di restituire tutta la brillantezza e il dettaglio con una gamma cromatica che ha pochi rivali attualmente sul mercato. Il cuore che muove e gestisce al meglio applicazioni, navigazione e streaming video è il processore interno Apple M1, con in più un audio a 4 altoparlanti e microfoni professionali, che uniti alle ottiche di qualità presenti sulla videocamera perfette anche per chi deve seguire una conferenza in video.

Terzo posto occupato infine dal tablet HUAWEI M5 Lite 10. Un’ideale via di mezzo per chi vuole investire una cifra contenuta rispetto ai due modelli precedenti, sfruttando una Ram da 3 Giga.

In questo caso parliamo di un tablet pensato per un utilizzo entry level di applicazioni per il disegno, con un’attitudine e delle impostazioni generali pensate più per lo svago e un buon intrattenimento, compreso l’utilizzo di programmi di grafica leggeri e non troppo complessi e pesanti. Un oggetto che ci sentiamo di consigliare a chi non ha grosse esigenze dal punto di vista delle performance, con un pieno supporto anche alla m-pen lite con cui prendere appunti, disegnare e dipingere su schermo con buoni risultati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *